La storia

Great Snake (Honorato Snake) - Legends and Myths


La leggenda del grande serpente è uno dei più noti del folklore amazzonico, che parla di un enorme serpente, chiamato anche Boiúna, che cresce in modo gigantesco e minaccioso, lasciando la foresta e abitando la parte profonda dei fiumi.

Mentre striscia attraverso la terraferma, le creste che lascia diventano i flussi. La leggenda vuole che il grande serpente possa trasformarsi in barche o altri esseri. Appare in numerosi racconti indigeni. Si dice che in una certa tribù amazzonica, un indiano, incinta di Boiuna, abbia dato alla luce due bambini gemelli. Uno di loro, un ragazzo, si chiamava Honorato o Nonato e una ragazza di nome Maria. Ma l'India non voleva i bambini e per sbarazzarsi dei bambini, gettò i due bambini nel fiume. Tuttavia i bambini non morirono, riuscirono a sopravvivere e furono allevati. Honorato non ha fatto alcun male, ma sua sorella aveva una personalità molto malvagia. Ha causato gravi danni ad altri animali e anche alle persone.

C'erano così tante sue azioni malvagie che alla fine Honorato la uccise per porre fine alle sue azioni malvagie. Secondo molte persone, Honorato, in alcune notti al chiaro di luna, ha perso il suo fascino e ha assunto la forma umana trasformandosi in un ragazzo bello ed elegante, lasciando le acque per condurre una vita normale sulla terra.

Per rompere l'incantesimo di Honorato si doveva avere l'audacia di versare il latte nella bocca dell'enorme serpente e ferirla alla testa fino a quando non usciva sangue. Ma nessuno ha avuto il coraggio di affrontare l'enorme serpente. Fino a quando un giorno un soldato di Cametá (comune di Pará) riuscì a liberare Honorato dal terribile fascino e smise di essere un serpente d'acqua per vivere sulla terra come uomo e con la sua famiglia.


Video: Miscellaneous Myths: Huitzilopochtli (Dicembre 2021).