La storia

Mulo senza testa


La leggenda del mulo senza testa è di origine sconosciuta ed è evidente in tutto il Brasile. Secondo le regioni, subisce alcuni cambiamenti, specialmente nel nome, diventando, ad esempio, Donna di Sacerdote, Mulo di Sacerdote, Mulo Nero, tra gli altri.

Non si sa esattamente come sia nato il primo caso, ma secondo i ricercatori sarebbe il risultato di un modo di pensare, comportarsi e agire tipicamente in relazione con la Chiesa cattolica, perché nella sua origine la creatura sarebbe il risultato di un peccato (maniere, costumi). , principi e condotta della Chiesa cattolica). Questo perché sarebbe il risultato di ciò che è accaduto a tutte le donne che avevano una relazione amorevole con un prete, che possiamo dedurre da molti studi su questa leggenda che le donne che frequentavano la chiesa non potevano mai vedere il prete come un uomo, ma come una "creatura speciale", quasi un santo, poiché viveva e viveva per predicare la parola di Gesù Cristo, Dio e santi. Se una donna pensasse di uscire con un prete, saprebbe che sarebbe diventata una Mula senza testa.

Alcune persone giurano di aver visto la creatura, e secondo loro il Mulo Senza Testa ha le seguenti caratteristiche: È un mulo marrone o nero; non ha testa al suo posto ma fuoco; ha ferri di cavallo nei loro zoccoli che possono essere di acciaio o argento; il suo rantolo è molto forte e può essere ascoltato per molti metri ed è comune lamentarsi come un essere umano; Di solito appare solo di notte, e soprattutto giovedì o venerdì, soprattutto se è una notte di luna piena. Secondo la leggenda ci sono due modi per porre fine all'incantesimo che ha fatto diventare la donna Mule senza testa, la prima consiste nel tirare una cavezza da lei, l'altra è perforarla estraendo sangue (almeno una goccia, con una spilla vergine che non fu mai usata).

Video: LUÌ È DIVENTATO SONNAMBULO!! (Settembre 2020).