Geografia

Storia ed economia della regione sud-orientale


Con il declino della canna da zucchero nel nord-est e la scoperta di oro e pietre preziose nella regione del Minas Gerais alla fine del 17 ° secolo, nel 1690, vi fu una forte migrazione verso il sud-est.

Ciclo di estrazione mineraria

I coloni, che in precedenza si erano concentrati sulla costa, partirono verso l'interno, formando centri urbani che si svilupparono attorno alle aree minerarie, che in seguito divennero città. Questi includono Ouro Preto, São João del Rei, Mariana e Sabará, tutti in Minas Gerais.


Città di Ouro Preto (MG)


Sao Joao del Rei (MG)

La capitale Salvador fu trasferita a Rio de Janeiro, perché situata vicino alle miniere. Intorno al 1760, con il decadimento del "ciclo dell'oro" dovuto alle elevate tasse pagate al colonizzatore, alla mancanza di profonde tecniche di estrazione e all'esaurimento dei giacimenti minerari, la popolazione emigrò negli attuali stati di San Paolo e Rio gennaio.


Scena del film "Viramundo" del 1965 che raffigura la migrazione a San Paolo

Ciclo del caffè

Alla ricerca di altre attività redditizie con terreno favorevole, il coltivazione del caffè era la soluzione del problema, con un rapido sviluppo. Il successo del caffè nella regione sud-orientale fu tale che divenne necessario cercare lavoro all'estero, specialmente in Italia.


Porto di Santos (SP) durante il ciclo del caffè negli anni 1840

Furono costruite ferrovie e autostrade per smaltire i prodotti delle caffetterie e di altre fattorie. Molte città sorsero in questa regione. La crisi dell'economia mondiale nel 1920 ha ridotto le esportazioni di caffè negli Stati Uniti e in Europa. Con la seconda guerra mondiale arrivò la mancanza di prodotti e la necessità di fabbricarli.

Video: Il Medio Oriente (Settembre 2020).