La storia

Maloy DE-791 - Storia

Maloy DE-791 - Storia



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Maloy

Thomas Joel Maloy, nato il 26 settembre 1906 a Portland, Oregon, arruolato nella Marina il 30 settembre 1926. Il 13 novembre, in azione al largo di Guadalcanal, la nave del capo Watertender Maloy, Atlanta (01-51), fu silurata e morì nel acqua. Dopo aver ordinato al suo equipaggio di abbandonare la stanza dei pompieri numero uno, Maloy è rimasto alla sua postazione lottando per arginare la rapida inondazione della zona. Costretto a lasciare lo scompartimento, si recò nella sala macchine di prua per investigare le condizioni lì. Morì in questo eroico tentativo di salvare la nave. Fu insignito postumo della Croce della Marina per il suo eroismo durante la campagna di Guadalcanal.

(DE-791: dpl. 1.400; 1. 306'; b. 36'10"; dr. 9'5"; s. 24 k.; cpl. 186; a. 3 3", 4 1.1", 8 20mm ., 2 dct., 8 dep., I dcp. (hh.), 3 21" tt.; el. Buckley)

Maloy (DE-791) è stato redatto da Consolidated Steel Corp., Orange, Tex., 10 maggio 1943; varato il 18 agosto 1943; sponsorizzato dalla signora Thomas J. Maloy, vedova del capo Watertender Maloy; e commissionato il 13 dicembre 1943, al comando il tenente Frederic D. Kellogg.

Maloy trascorse il suo intero servizio durante la seconda guerra mondiale con la flotta atlantica. Nel suo primo incarico ha scortato i trasporti di truppe al Canale di Panama e ha selezionato un vettore di scorta per la costa orientale. Poi, all'inizio di marzo 1944, attraversò l'Atlantico fino all'Irlanda del Nord e fino a giugno condusse l'addestramento anfibio lungo la costa inglese in preparazione all'invasione della Francia.

Il D-Day, 0 giugno 1944, Maloy sostenne le operazioni al largo di Omaha Reach in questo duro assalto in cui il supporto del fuoco navale ebbe un ruolo decisivo nella vittoria. Ha continuato a pattugliare al largo della costa della Normandia e tra le Isole del Canale per il resto della guerra, razziando navi nemiche quando possibile. Con la capitolazione della Germania l'8 maggio 1945, scortò il primo convoglio a rientrare a St. Peter Port, Guernsey, Isole del Canale. La scorta del cacciatorpediniere tornò poi negli Stati Uniti, arrivando il 18 giugno 1945.

Il maggio successivo, Maloy iniziò a lavorare per la Operational Development Force, New London Detachment, e fu rinominato EDE-791, 14 agosto 1946. Per i successivi 18 anni Maloy svolse un ruolo importante nella Marina in continua evoluzione, principalmente testando e valutando attrezzature sperimentali in relazione a vari progetti dell'Underwater Sound Laboratory. Durante i test della nuova attrezzatura, Maloy ha continuato a svolgere compiti regolari, che includevano il servizio come scuola e nave scuola per la Fleet Sonar School a Key West, e ha partecipato a guerre antisommergibili, convogli e altre esercitazioni della flotta.

Durante questo periodo ha anche portato a termine con successo incarichi di emergenza. A Portland, nel Maine, dall'11 novembre 1947 al 25 marzo 1948, Maloy fornì energia elettrica alla città quando, a causa di. condizioni di estrema siccità, le compagnie elettriche locali non potevano attingere alla loro normale fonte di energia, i laghi e i fiumi della zona. Nel maggio e giugno 1961 partì per la Repubblica Dominicana per fornire, se necessario, protezione ai cittadini americani durante la rivoluzione in quel paese. E l'anno successivo ha sostenuto la quarantena cubana di ottobre-novembre.

Per i successivi 2 anni, Maloy ha continuato i suoi compiti di test e valutazione. È stata dismessa a Filadelfia il 28 maggio 1965 ed è stata cancellata dalla lista della Marina il 1 giugno 1965. L'11 marzo 1966 è stata venduta alla North American Smelting Co. di Wilmington, Del., per rottame.

Maloy ha ricevuto una stella di battaglia per il servizio nella seconda guerra mondiale.


Andare a terra: nave da guerra a potenza di terra per servizi umanitari

Questo articolo era originariamente inteso come un seguito delle mie esperienze come ingegnere a bordo di navi cisterna commerciali. L'intento originale era quello di fornire una descrizione delle scorte di cacciatorpediniere turboelettriche costruite durante la seconda guerra mondiale e di illustrare la comunanza che condividevano con le centrali elettriche commerciali T-2 Tanker. Nel processo di preparazione di questo post, è apparso evidente che sarebbe stato auspicabile ampliare il suo campo di applicazione per includere una discussione sulle esperienze che la Marina degli Stati Uniti ha avuto nella fornitura di energia elettrica da nave a terra per l'assistenza umanitaria.

In generale, la quantità di energia da nave a terra che può essere fornita dalle navi militari statunitensi è limitata da una serie di fattori, tra cui la capacità dell'impianto di generazione installato e la disponibilità di connessioni elettriche da terra dall'alto. Di gran lunga, la maggior parte degli attuali sistemi di distribuzione elettrica delle navi da guerra sono trifase, 450 VAC, 60 Hz. Le eccezioni sono le portaerei nucleari, i più recenti tipi LHA e LHD e le navi di classe DDG 1000 che hanno (o avranno) sistemi di distribuzione a 4160 VAC. Le nuove navi di classe T-AKE 1 gestite da MSC hanno centrali elettriche diesel-elettriche integrate da 6600 VAC. Come regola generale, diventa necessario passare a tensioni più elevate a bordo di navi con impianti di generazione con una capacità di 10.000 kW o superiore a causa della capacità di interruzione dell'interruttore e delle limitazioni dei cavi.

La classe DDG 51 Flight IIA sarà utilizzata come esempio per illustrare le limitazioni esistenti nella capacità dell'impianto di generazione. Ognuna di queste navi è dotata di tre generatori di servizio navale azionati da turbina a gas (SSTGG), con una potenza nominale di 2500 kW 450 VAC, 60 Hz (3000 kW su DDG 91 e seguenti). Usando queste navi come esempio, sembrerebbe fornire una capacità totale dell'impianto di generazione di almeno 7500 kW. Tuttavia, ci sono diverse limitazioni aggiuntive che devono essere prese in considerazione.

  1. I generatori non devono mai essere caricati intenzionalmente a una capacità superiore al 90%.
  2. A causa delle limitazioni dell'interruttore, solo due gruppi possono essere azionati continuamente in parallelo. Il terzo set funge da unità di standby.

Date queste limitazioni, la capacità utilizzabile dell'impianto di generazione a bordo di queste navi è di circa 4500 kW (5400 kW sulle navi successive). Inoltre, le navi devono fornire i propri servizi in porto che possono essere fino a 2500 kW o più. Ciò lascia solo un margine di circa 2000-3000 kW di energia in eccesso disponibile. Questo è un po' fuorviante perché le navi avevano solo due connessioni per l'alimentazione di terra dall'alto, ciascuna composta da quattro cavi ciascuno valutato a 400 ampere per un totale di 3200 ampere attraverso otto cavi. Ipotizzando un fattore di potenza di 0,8 e un carico non superiore al 90%, si ottiene una capacità di erogazione totale di circa 1800 kW. Insieme al fatto che molti dei paesi che potrebbero richiedere aiuti umanitari hanno sistemi di distribuzione a 50 Hz, questi fattori impongono gravi limitazioni alla capacità delle moderne navi da combattimento di superficie di fornire energia da terra. I tender per cacciatorpediniere (AD) e i tender sottomarini (AS) potrebbero fornire fino a 7000 kW a 450 VAC alle navi al loro fianco. Solo due tender sottomarini rimangono in servizio a partire dal 2014, USS Emory S. Land (AS 39), con sede a Diego Garcia, e USS Frank Cable (AS 40), con sede a Guam. Le navi moderne con impianti di propulsione elettrica integrati hanno elevate capacità di generazione. Tuttavia, sarebbero necessarie modifiche significative per renderli in grado di fornire grandi quantità di energia da terra.

Le limitazioni di cui sopra non esistevano a bordo delle navi più vecchie con impianti turboelettrici e diesel-elettrici perché queste navi avevano impianti di propulsione e di generazione del servizio nave separati. Era possibile deviare la maggior parte dell'energia dai generatori di propulsione principali a riva a 50 o 60 Hz a condizione che fossero disponibili avvolgicavi adeguati. Alcuni esempi sono discussi nei paragrafi seguenti.

Tra il 1943 e il 1944 furono costruite circa 440 Destroyer Escort (DE). Novantacinque di esse furono convertite in trasporti ad alta velocità e altre settantotto furono consegnate al Regno Unito nell'ambito dell'accordo Lend Lease dove servivano come Capitano Fregate di classe. Le navi erano divise in sei classi e avevano quattro diversi impianti di propulsione tra cui turbine a vapore a ingranaggi, turboelettrici, diesel a ingranaggi e diesel-elettrici.

Centodue navi della Buckley (DE 51) e altre ventidue navi della Rudderow (DE 224) aveva impianti di propulsione turboelettrica a doppia vite (TE) con una potenza nominale di 12.000 SHP. La velocità massima sostenuta era di circa ventiquattro nodi. Una delle ragioni principali per l'uso dei sistemi di propulsione turboelettrica erano le limitazioni nelle capacità di produzione dei riduttori durante la guerra. La priorità doveva essere data alla produzione dei doppi riduttori richiesti sui cacciatorpediniere, che avevano impianti di propulsione stimati a 60.000 SHP. General Electric e Westinghouse hanno prodotto i sistemi. Avevano molti punti in comune con gli impianti di propulsione a bordo delle petroliere T-2 descritti in un post precedente. La disposizione dei macchinari era simile a quella a bordo dei cacciatorpediniere della marina con stanze dei vigili del fuoco e sale macchine alternate. Ogni locale antincendio conteneva una singola caldaia di tipo D che produceva vapore surriscaldato a una pressione di 450 PSI e una temperatura di 750° F. Ogni sala macchine conteneva un generatore di propulsione principale valutato a 4600 kW, 2700 VAC, 93,3 Hz, 5400 RPM, uno turbogeneratore per servizio navale con una potenza nominale di 300 kW a 450 VAC/40 kW DC e un motore di propulsione principale da 6000 SHP e 400 giri/min. Le principali console di controllo della propulsione erano molto simili nell'aspetto a quelle delle petroliere T-2. Le navi avevano la capacità di far funzionare entrambi i motori principali su un unico generatore principale.

Durante la seconda guerra mondiale, un totale di cinque navi della Buckley Classe e due inglesi Capitano Le fregate di classe sono state convertite in centrali elettriche galleggianti allo scopo di fornire energia elettrica a terra in caso di interruzione di corrente. Resta inteso che un certo numero di altre navi della classe sono state riciclate come centrali elettriche galleggianti per le città costiere dell'America Latina nell'ambito di un programma sponsorizzato dalla Banca mondiale. Tuttavia, non sono disponibili ulteriori informazioni su questo programma. Una trattazione dei servizi forniti dalle cinque navi della Classe Buckley è contenuta nei paragrafi seguenti.

Una parte importante del processo di conversione è consistita nella rimozione dei tubi lanciasiluri e nell'installazione di grandi avvolgicavi situati sul ponte O1, come mostrato nelle seguenti illustrazioni:

Le centrali galleggianti avevano una capacità totale dell'impianto di generazione di circa 8000 kW (stimato), 2300 VAC, 60 Hz, .8 Power Factor. Ciò equivale a una capacità utile dell'impianto di generazione di circa 7200 kW tenendo conto del fattore di carico del 90%. L'alimentazione a 50 Hz potrebbe essere facilmente fornita alle posizioni ove necessario. L'unica azione richiesta era quella di rallentare i generatori principali da 3600 a 3000 giri/min mediante l'uso delle leve di comando del regolatore. Questa capacità non esiste in nessuna nave attualmente in servizio.

USS donnell (DE 56) fu convertito in una chiatta elettrica in Inghilterra nel 1944 dopo che un siluro lo colpì durante il servizio di convoglio. Il danno era abbastanza esteso e la potenza di propulsione non poteva essere prontamente ripristinata. La nave è stata poi rimorchiata a Cherbourg, in Francia, dove ha fornito energia per un periodo di tempo. Questo esperimento è stato considerato di grande successo. Ne è derivata la decisione di convertire le altre navi di questo elenco in centrali elettriche galleggianti.

USS Foss (DE 59) ha fornito energia alla città di Portland, nel Maine, nel 1947-1948 durante una grave siccità e una serie di incendi boschivi. All'epoca, era assegnata a compiti di sviluppo operativo insieme alla sua nave gemella, la USS Maloy (DE 791). Non c'è traccia di Maloy mai essere convertito in una centrale elettrica galleggiante. Foss ha poi fornito energia da terra a vari porti della Corea nel 1950-1951.

USS Foss e USS Maloy Fornitura di energia a Portland, Maine nel 1947-48

USS Lexington (CV-2) e USS Saratoga (CV-3) entrò in servizio nel 1928. Entrambe le navi erano in anticipo sui tempi. Erano dotati di sistemi di propulsione turboelettrici con una potenza di 180.000 SHP. Le navi avevano quattro generatori di propulsione principale azionati da turbina a vapore ciascuno valutato a 35.200 kW, 5000 VAC. A differenza delle installazioni più moderne, gli impianti non erano integrati e l'alimentazione di servizio della nave era fornita in corrente continua da 6 generatori separati, ciascuno da 750 kW, 240 Volt DC. Fino ai primi anni '30, l'unico uso che la US Navy aveva fatto dell'AC era nei sistemi di propulsione a bordo della USS Langley (CV-1) e sei corazzate entrate in servizio negli anni '20.

Nel 1929, lo Stato di Washington subì una siccità che provocò una perdita di energia idroelettrica nella città di Tacoma. La Marina degli Stati Uniti ha inviato Lexington, che era stata nel cantiere navale di Bremerton a Tacoma per fornire energia alla città. È stato necessario un notevole coordinamento tra la città e la nave per consentire Lexington per fornire potenza. L'allacciamento era costituito da dodici cavi collegati a interruttori automatici e da un banco di trasformatori collocati in banchina con una potenza complessiva di 20.000 kVA. La nave ha quindi fornito un totale di 4.520.960 chilowattora da un generatore di propulsione principale tra il 17 dicembre 1929 fino al 16 gennaio 1930, con una potenza media di 13.000 kW fino a quando lo scioglimento della neve e della pioggia ha portato i serbatoi locali a un livello in cui la normale potenza potrebbe essere ripristinato.

Lexington Collegamento alla corrente da terra

  1. NAVPERS 10864-C – Impianti elettrici di bordo, 1969
  2. Paper – Ship to Shore Power, Soccorso umanitario della Marina degli Stati Uniti, Scott, 2006
  3. Transazioni, SNAME, 1929
  4. Libretto informativo della nave NAVSEA, AS39/40
  5. DDG 51 Flight IIA Analisi del carico dell'impianto elettrico
  6. NAVSOURCE
  7. USS Lexington (CV-2) dopo aver fornito energia alla città di Tacoma per un mese, 1930.

George W. Stewart è un capitano della Marina degli Stati Uniti in pensione. Si è laureato nel 1956 alla Massachusetts Maritime Academy. Durante i suoi 30 anni di carriera navale, ha ricoperto due comandi navali e ha prestato servizio per un totale di 8 anni in commissioni di ispezione dei materiali navali, durante i quali ha condotto prove e ispezioni a bordo di oltre 200 navi militari. Dal suo ritiro dal servizio navale attivo nel 1986 è stato impiegato nel settore della progettazione navale, dove si è specializzato nello sviluppo di concept design di sistemi di propulsione e alimentazione, alcuni dei quali sono entrati in servizio attivo. Attualmente detiene il titolo di Chief Marine Engineer presso Marine Design Dynamics.


Maloy DE-791 - Storia

Ho trovato alcune di queste informazioni pubblicate sulla bacheca Maloy o Malloy su www.rootsweb.com sul nome MALOY / MALLOY. Alcune informazioni sono state raccolte dal sito FamilySearch.Org.

Tutti i Maloy discendono da Niall dei nove ostaggi, monarca d'Irlanda 371 d.C.. Il nostro lignaggio diretto si suppone attraverso questi capi tribù sia il seguente:

Lugadius Sriablen-dearg, morto l'8 a.C.
Crimthann Niadh Nar, morto 9 d.C. (sposò Baine, d/o il re di Alba)
Feredach Fionn Feachtnach, morto 36 d.C. a Tara, Irlanda
Fiachus Fionn Ole, titolo di re d'Irlanda, morì nel 56 d.C. a Tara, in Irlanda (sposò Eithne, d/o il re di Alba)
Tuathal Teachtmar, re d'Irlanda, morì nel 106 d.C. a Tara, in Irlanda
Fedlimius (Felim) Rachtmar, re d'Irlanda, morì di sete nel 119 d.C.
Quinto Centibellis, Conc. degli Unni, morto nel 157 d.C.
Airt-Ean-Fhear, ucciso nella battaglia del 195 d.C. nella contea di Galway, in Irlanda
Cormac, re d'Irlanda, morto nel 266 d.C. (sposò Eithne, d/o Dunlong, re di Leinster)
Garbri di Liffey, morto nel 284 d.C.
Fiachus (Fiacha) Srabhteine, re di Connaught, nato nel 235 d.C., morto nel 322 d.C. (sposò Aiofe (nata nel 240 d.C.), d/o "Old King Coel", re di Brittan)
Muiredeach Tireach, nato nel 261 d.C. morto nel 326 d.C. (sposato con Muiron nato nel 266 d.C.)
Eochaid Muigh-meahoin, nato nel 287 d.C., morto nel 365 d.C. a Tara, in Irlanda
Niall dei nove ostaggi, re d'Irlanda, nato nel 311 d.C., ucciso sulle rive del fiume Loira in Francia nel 405 d.C.
Fiacha mac Niall
Eachadhfinn mac Fiacha
. poi 10 generazioni di leader senza nome dalle saghe
Mhuadh (Maolmhuaidh), morto nel 1019 d.C.
Lorcan O Maolmhuaidh
1051 d.C. - il nome del clan è anglicizzato in O Molloy
Gillabhride O Molloy, nata nel 1048, morta nel 1131
un capo clan senza nome
Gillacholam O Malloy
Fearghal (Cubhladma) O Malloy, morto 1131
Aedh Mor O Molloy
Aedh Org O Malloy
Ruaidhri O Molloy
Niall O Molloy, morto 1425
Aedh O Molloy, nato nel 1373
Cosnambach O Molloy, morto 1497
Cathoir O Molloy, nato nel 1490 morto nel 1542
Conall O Molloy, nato nel 1540 morto nel 1599
Calbhach (Callagh) O Molloy, nato nel 1575 morto nel 1640
Charles (Cahir) O Molloy, primo membro del clan educato nelle scuole "inglese"!, nato nel 1600 morto nel 1695
Arthur O Molloy, nato nel 1621, morto nel 1695
Arthur O Molloy, nato nel 1650, morto dopo il 1689
Terrence O Molloy, nato 1675
James Dunn Molloy, nato nel 1675 nella contea di Offaly, Irlanda (sposato con Elizabeth Hillard)

Maggiori informazioni sul nome MALLOY / MALOY e sulla posizione del Giura:

Il cognome MOLLOY, MULLOY e O'MOLLOY sono le versioni anglicizzate dei nomi distinti dai nomi irlandesi. Gli O MAOLMHUAIDH, da "maomauhidh" che significa Proud Chefain, facevano parte del nord Ui Neill, il ramo meridionale del grande gruppo tribale che rivendicava la discendenza da Naill dei Nove Ostaggi, il re del V secolo che avrebbe rapito San Patrizio in Irlanda. Detenevano il potere su gran parte di quella che oggi è la contea di Offaly, dove il cognome è ancora abbastanza comune. Una seconda famiglia erano gli O MAOIL AODHA, discendente del devoto di (San) Aodh', da Moal, che letteralmente significa "Calvo". Un riferimento alla distintiva tonsura sfoggiata dai primi monaci irlandesi. Oltre a MOLLOY, questo cognome è stato anglicizzato come MILEY e MILLEA. Il nome è sorto nel Connacht orientale, nella regione di Rosscommon/Galaway orientale e rimane numeroso oggi.

Le origini di O'MOLLOY erano nella contea di Roscommon ed erano principi nella contea di King.

L'isola di Jura si trova a nord di Belfast: 56 gradi di latitudine, 6 gradi di longitudine. Il Giura è separato da un canale relativamente stretto da Islay, che è la più meridionale delle Ebridi interne. La costa settentrionale dell'Irlanda è chiaramente visibile da Islay. Le due isole, allora e adesso, sarebbero state giornate facili di navigazione.

Alcuni di questi contributi sono forniti da: Roy Eastes 17 agosto 1998

Il nome non passa all'ortografia corrente Malloy fino alla fine del XVIII e all'inizio del XIX secolo. Molti ora scrivono il nostro nome come Maloy con una sola "L". Comunque sia scritto, siamo senza dubbio la stessa famiglia. :o)

I MIEI NOTE: Quasi tutto qui è tramite passaparola in questo momento, quindi assicurati di fare ricerche molto attentamente prima di prenderlo come 'vangelo'. Tutti sono collegati alla mia famiglia di "Wiregrass" Georgia. La mia connessione è che sono un discendente diretto di Emma Elizabeth "Lizzie" Maloy. Lei sposò Alexander Young "Alex" McCall. Scendo attraverso la loro figlia Maudie Jane McCall , che a sua volta si sposò David Madison Keith . Maudie e David Keith sono i miei nonni biologici paterni. Ho chiaramente segnato in rosso il mio lignaggio diretto.

NOTA SPECIALE AGGIUNTA il 02 settembre 2005: Ho appreso da almeno cinque dei miei cugini MALOY che un cancro mortale attraversa la famiglia MALOY. È noto come GIST (tumori stromali gastrointestinali). È curabile con chemio e farmaci, ma deve essere preso il prima possibile! Se tu o una persona cara avete sofferto di una malattia misteriosa, rivolgiti immediatamente a un medico! E avverti gli altri discendenti di MALOY di questa malattia apparentemente ereditaria. Forse questo cancro può essere fermato prima che altri muoiano inutilmente.
Che Dio vi benedica.


Alcuni discendenti di John Wesley O'Molloy e Marion Elizabeth Smith

Generazione n. 1

1. John Wesley O'Molloy è nato Abt. 1728 in Jura, Argyllshire, SCOZIA, e morì Abt. 1804 nella contea di Robeson, Carolina del Nord, Stati Uniti. Si è sposato Marion Elizabeth Smith 1743 nella contea di Argyllshire, in Scozia. Nacque nel 1722 nella contea di Argyllshire, in SCOZIA e morì sconosciuta nella contea di Robeson, nella Carolina del Nord, negli Stati Uniti.

Note per John Wesley O'Malloy: John Wesley O'MOLLOY e Marion Elizabeth SMITH sono i miei 5 bisnonni paterni biologici.

I figli di John Wesley O'Molloy e Marion Elizabeth Smith sono:
+2 io. Daniel Angus (Malloy) Maloy , nato Abt. 1745 a Isle of Jura, Argyllshire, SCOZIA è morto dopo. 1839 nella contea di Covington, in Alabama. **Il mio lignaggio**
3 ii. Charles (Malloy) Maloy , nato il 10 maggio 1753 nella contea di Argyllshire, in SCOZIA, è morto nella contea di Richmond (ex Scozia), nella Carolina del Nord, USA.
4 ii. Catherine (Malloy) Maloy , nato nel 1756 nella contea di Argyllshire, in SCOZIA, morto sconosciuto. Lei sposò Daniel Patterson 1776 a Isola di Jura, Contea di Argyllshire, SCOZIA nacque nel 1752 nella Contea di Argyllshire, SCOZIA, e morì sconosciuto. NOTA: marzo 2015 - "C'è un Daniel Patterson (più di 45 anni e sposato con una donna di più di 45 anni) che vive accanto a Charles Maloy (più di 45 anni) nel censimento del 1810, Cumberland Co, NC." Fonte: Curtis Stevenson, cstev703 AT gmail DOT com
IV. John Wesley (Malloy) Maloy, nato il 24 dicembre 1757 a Isle of Jura, nella contea di Argyllshire, in SCOZIA, morto il 24 dicembre 1838 nella Carolina del Sud, USA. Si è sposato (1) Nancy FAULKNER in Scozia. Si è sposato (2) Effie Smith 12 aprile 1783 nella Carolina del Nord, USA.
v. Elizabeth (Malloy) Maloy, nato nel 1759 a Isle of Jura, nella contea di Argyllshire, in SCOZIA, morto nel 1759-1859 probabilmente negli Stati Uniti.

Generazione n. 2

2. Daniel Angus Malloy (John Wesley O'Molloy1) è nato Abt. 1745 nell'isola di Jura, Argyllshire, SCOZIA, e morì Abt. 1840 nella contea di Covington, in Alabama. Si è sposato Mary Greene 1765-1780 nella contea di Argyllshire, SCOZIA. Nacque nel 1750 probabilmente in SCOZIA e morì Bet. 1798-1840 a Scotswood, contea di Robeson, Carolina del Nord, Stati Uniti.

Note per Daniel Angus Malloy:
Daniel Angus MALOY e Mary GREENE erano i miei 4° bisnonni paterni.

È interessante notare che sono anche un discendente diretto dei de Boketon de GRENE, ora GREENE, famiglia d'Inghilterra ma attraverso la mia linea materna biologica. Vedi questa pagina per maggiori informazioni su di loro. Al momento, non conosco il lignaggio di questa Mary Greene. Potrebbe essere stata una discendente del GREENE che ha lasciato l'Inghilterra ed è emigrato in Irlanda/Scozia o questa è una famiglia completamente diversa.

I figli di Daniel Angus Malloy e Mary Greene sono:
io. John Wesley (Malloy) Maloy, nato Abt. 1780 a Robeson County, North Carolina USA morì 1834 a Cocke County, Tennessee USA. Sepolto: Yett Cemetery (fka Old O'Haver Methodist Church), Parrottsville, Cocke County, Tennessee (il cimitero è su ftp.rootsweb.com/pub/usgenweb/tn/cocke/cemeteries/yett.txt). Si prega di notare che lui e la moglie avevano almeno 4 figli.
ii. Charles (Malloy) Maloy nacque il 17 gennaio 1782 nella contea di Robeson, nella Carolina del Nord, e morì il 23 gennaio 1843 a Madison, nella contea di Madison, in Florida. Si è sposato Elisabetta Ryan 12 marzo 1812 nella Carolina del Sud. Nacque nel 1801 nella Carolina del Sud e morì il 18 marzo 1836 a Branchville, nel distretto di Cheraw, nella Carolina del Sud.
+5 ii. Daniel (Malloy) Maloy , nato Abt. 1786 nella contea di Scotland, North Carolina morì Bet. Gennaio - ottobre 1860 a Rose Hill, contea di Covington, Alabama. **Il mio lignaggio**

Generazione n. 3

5. Daniel (Malloy) Maloy (Daniel Angus Malloy2, John Wesley O'Molloy1) è nato Abt. 1786 nella contea di Scotland, North Carolina, e morì Bet. Gennaio - ottobre 1860 a Rose Hill, contea di Covington, Alabama. Si è sposato Nancy White Abt. 1816 nella contea di Escambia, in Florida. È nata Abt. 1805 nella Carolina del Sud e morì nel 1872 a Rose Hill, nella contea di Covington, in Alabama.

Note per Daniel (Malloy) Maloy:
Daniel MALOY e Nancy WHITE sono i miei 3 bisnonni paterni.

C'era anche un ANGUS MALLOY / MALOY che viveva nelle stesse vicinanze nel 1839 Covington County, AL (stessa area di Daniel MALOY). Credo che questo ANGUS MALOY fosse il padre di mio Daniel. Sono appena stato informato che il nome di suo padre era davvero "Angus Maloy", non ho ancora prove di questa connessione.

Maggiori informazioni su Daniel (Malloy) Maloy:
Censimento: 1 novembre 1850, Rose Hill, Contea di Covington, censimento federale AL Pagina 152
Nota: 1850, vive accanto al figlio, John M. MALOY e famiglia. Daniel "Età 64 b: NC". Molti bambini ancora a casa in fattoria.
Occupazione: 1850, (nessuna)

Maggiori informazioni su Nancy White:
Censimento: 1 novembre 1850, Rose Hill, Contea di Covington, censimento federale AL Pagina 152

I figli di Daniel Maloy e Nancy White sono:
18 io. Sarah Maloy , nato Abt. 1816 nella contea di Escambia, in Florida, morì nel 1855 in AL. Lei sposò James Smith probabilmente in Florida. Nacque Abt. 1815, e morì probabilmente in Alabama. Hanno avuto almeno un figlio: William D. Smith , nato Abt. 1840 in Alabama morto sconosciuto.
19 ii. Angus "Angoscia" Maloy , nato il 3 dicembre 1818 a Jay, territorio spagnolo in Florida, che ora è la contea di Escambia, in Florida, morì il 22 febbraio 1900 a Bullock, contea di Crenshaw, Alabama. Si è sposato (1) Serena Mahala Turman 25 novembre 1841 a Crenshaw Co, AL. Si è sposato (2) Elizabeth Johnson 27 gennaio 1848 a Crenshaw Co, AL. Si è sposato (3) Martha R. "Patsy" Hawthorne Abt. 1862 in Alabama.
+20 ii. John Monroe Maloy , nato il 3 maggio 1821 nella contea di Santa Rosa, in Florida, morto il 9 ottobre 1902 nella contea di Okaloosa, in Florida, ma sepolto nella contea di Crenshaw, in Alabama. **Il mio lignaggio**
21 iv. William Maloy , nato Abt. 1822 nella contea di Santa Rosa, FL morì nel 1863 a Unknown.
22 v. Celia Maloy , nato Abt. 1824 nella contea di Santa Rosa, FL morì nel 1865 a Unknown.
23 vi. Carlo Maloy , nato Abt. 1825 a Santa Rosa County, FL morì 1903 probabilmente a Rose Hill, Covington County, AL. Si è sposato Sarah Lollis nato Abt. 1825 morì probabilmente in Alabama.
24 vii. Evander Alexander Maloy , nato Abt. 1832 in FL o AL morì nel 1875.
25 viii. Nancy Maloy , nato Abt. 1835 a Rose Hill, Covington County, AL morì 1904 probabilmente in AL. Lei sposò Sottobosco verde nato Abt. 1835 morì a Sconosciuto.
26 se. Martha Maloy , nato Abt. 1838 a Rose Hill, Covington County, AL morì 1904 probabilmente in AL. Lei sposò Henry Davis nato Abt. 1838 morì a Sconosciuto.
27x. Emily Maloy , nato Abt. 1842 a Rose Hill, contea di Covington, AL morì nel 1880 a Unknown.

Generazione n. 4

20. John Monroe Maloy (Daniel Malloy3, Daniel Angus Malloy2, John Wesley O'Molloy1) nacque il 3 maggio 1821 nella contea di Santa Rosa, in Florida, e morì il 9 ottobre 1902 a Bullock, nella contea di Crenshaw, in Alabama. Si è sposato (1) Elizabeth Mariah "Mary" Sasser Scommessa. 1840 - 1843 in Florida (probabilmente). Nacque nel 1822 a Columbus, nella contea di Muscogee, in Georgia, e morì il 10 settembre 1864 nella contea di Okaloosa, in Florida, ma fu sepolta nella contea di Crenshaw, in Alabama. Si è sposato (2) Mary Anna Herricks Aprile 1864 a Crenshaw County, Alabama nato il 29 marzo 1842 in Georgia morto il 14 giugno 1923 a Bullock, Crenshaw County, AL. John M. e Mary A. Maloy sono sepolti nella Weed Baptist Church, Wadefield Cemetery, Brantley, Crenshaw County, Alabama.

Note per John M. Maloy:
John M. MALOY ed Elizabeth Mariah "Mary" SASSER sono i miei 2 bisnonni paterni.
Ho saputo del secondo matrimonio di John M. Maloy il 20 settembre 2003. Sono elencati insieme nel censimento federale del 1880 e sono stati sepolti insieme nel cimitero della chiesa battista di Weed.

Maggiori informazioni su John Monroe Maloy:
Sepoltura: Weed Baptist Church, Wadefield Cemetery, Brantley, Crenshaw County, Alabama
Censimento 1: 1 novembre 1850, Rose Hill, Contea di Covington, AL Censimento federale Pagina 152
Censimento 2: 10 settembre 1860, Rose Hill, Contea di Covington, AL Censimento federale Pagine 472 (118) e 473 (119)
Censimento 3: 1880, Bullock, Contea di Crenshaw, AL Censimento federale NA Film #T9-0010 Pagina 470A
Nota: 1850, vive accanto a padre e madre, Daniel e Nancy White MALOY e ai suoi fratelli.
Occupazione 1: 1850, agricoltore
Occupazione 2: 1860, agricoltore

Note per Elizabeth Mariah "Mary" Sasser:
I certificati di morte delle sue figlie in Florida affermano che Elizabeth Sasser è nata a "Columbus, GA". Il censimento federale, finora, l'ha elencata come nata in "Alabama".

Maggiori informazioni su Elizabeth Mariah "Mary" Sasser:
Sepoltura: cimitero della famiglia Jones, contea di Crenshaw, Alabama
Censimento 1: 1 novembre 1850, Rose Hill, Contea di Covington, AL Censimento federale Pagina 152
Censimento 2: 10 settembre 1860, Rose Hill, Contea di Covington, AL Censimento federale Pagine 472 (118) e 473 (119)

I figli di John Monroe Maloy e della prima moglie Elizabeth Sasser sono:
41 io. Stephen D. Maloy , nato Abt. 1843 a Rose Hill, Contea di Covington, AL è morto dopo. 1860 forse a Rose Hill, contea di Covington, Alabama. È nel censimento federale del 1850 e del 1860.
42 ii. William B. Maloy , nato Abt. 1845 a Rose Hill, Contea di Covington, AL morì forse a Rose Hill, Contea di Covington, Alabama. È nel censimento federale del 1850 e del 1860.
43 ii. Andrew M. Maloy , nato Abt. 1847 a Rose Hill, Contea di Covington, AL morì forse a Rose Hill, Contea di Covington, Alabama. È elencato nel censimento federale del 1850 e del 1860.
44 iv. Matilda Ann Frances Maloy , nato Abt. 1849 a Rose Hill, contea di Covington, AL. Lei sposò William Monroe Reeves nato Abt. 1849 in AL ?? morto forse in Alabama.
45 v. Charles Irvin Maloy , nato il 3 luglio 1851 a Rose Hill, contea di Covington, AL, morì il 23 maggio 1924 a Coffee County, AL. Si è sposato (1) Annie Butler 26 settembre 1871 a Crenshaw Co, AL. Si è sposato (2) Nancy Jane Kilcrease (signora Coleman Butler) 6 settembre 1885 a Crenshaw Co, AL.
46 vi. Vincent LaFayette "Vinson" Maloy , nato nell'ottobre 1852 a Rose Hill, nella contea di Covington, AL, è morto dopo la morte. 12 giugno 1900 a Piney Grove, contea di Ginevra, AL. Si è sposato Americus A. "Ana" Stromen Abt. 1874 in AL. Nacque nell'aprile del 1854 ad AL e morì a poppa. 12 giugno 1900 a Piney Grove, contea di Ginevra, AL.
47 vii. Hardy Thomas Maloy , nato il 9 aprile 1856 a Rose Hill, contea di Covington, Alabama, morto l'8 aprile 1930 a Bullock, contea di Crenshaw, Alabama. Si è sposato (1) Mary Ann Bridges in Alabama (probabilmente) nato il 28 dicembre 1859 in Georgia morto il 18 dicembre 1923 a Bullock, contea di Crenshaw, Alabama. Si è sposato (2) Jessie Lee Mills nato Abt. 1860 in AL ?? morto in AL. Hardy e Jesse Mills Maloy sono sepolti nella Weed Baptist Church, Wadefield Cemetery, Brantley, Crenshaw County, Alabama. Hardy e la prima moglie Mary Ann Bridges sono elencati nel censimento federale del 1880 Bullock, Crenshaw County, AL (pagina 478B).
48 viii. John G. Maloy , nato il 23 ottobre 1858 a Rose Hill, Contea di Covington, AL è morto il 21 ottobre 1928 a Contea di Covington, AL. Si è sposato Amanda Joder "Joe" Cottle , figlia di Reuben Cottle nato il 2 novembre 1858 in Georgia morto il 2 aprile 1925 nella contea di Covington, AL. Entrambi sono sepolti nel cimitero di Magnolia, in Andalusia, nella contea di Covington, AL.
49 se. Taylor Harrison Maloy , nato il 5 febbraio 1861 a Rose Hill, Contea di Covington, AL è morto nel 1887 a Contea di Crenshaw, Alabama. Si è sposato Mary Elizabeth Nicholls 18 dicembre 1879 a Crenshaw Co, AL nato il 29 agosto 1861 a Crenshaw County, Alabama morto il 28 dicembre 1934 a Bullock, Crenshaw County, Alabama. NOTA: Lei 2nd marr. Thomas Abram Richburg 29 dicembre 1892 a Crenshaw Co, AL. Tutti sono sepolti nel cimitero di Mount Olive, Brantley, contea di Crenshaw, Alabama.
+50x. Emma Elizabeth "Lizzie" Maloy , nato il 10 febbraio 1864 a Brantley, contea di Crenshaw, AL ma viveva nella contea di Covington, AL è morto il 7 febbraio 1940 a Niceville, contea di Okaloosa, FL a casa. **Il mio lignaggio**

I figli di John Monroe Maloy e della seconda moglie Mary Anna Herricks sono:
io. Martha Maloy, nato Abt. 1867 a Bullock, contea di Crenshaw, AL.
ii. Evander Alexander Maloy, nato il 1 gennaio 1869 a Bullock, Contea di Crenshaw, AL e morto il 16 giugno 1945 a Contea di Crenshaw, Alabama. Si è sposato Sarah Jane Morgan 4 dicembre 1890 nella contea di Crenshaw, in Alabama. Nacque il 23 agosto 1874 nella contea di Crenshaw, in Alabama, e morì il 9 novembre 1953 nella contea di Crenshaw, in AL. Sepolto: Weed Baptist Church, Wadefield Cemetery, a sud di Grantly, Crenshaw County, Alabama.
ii. Mary P. Maloy, nato il 20 novembre 1869 a Bullock, contea di Crenshaw, AL. Lei sposò T.J. Shine 24 dicembre 1885 nella contea di Crenshaw, Alabama.
IV. James Monroe Maloy, nato nel marzo 1871 a Bullock, nella contea di Crenshaw, in Alabama, e morto il 28 giugno 1928 nella contea di Newton, in Georgia. Si è sposato Cresey Lugenia Garrett figlia di Giovanni Garrett e Charlotte Cunningham nato nel settembre 1875 nella contea di Santa Rosa, in Florida, e morto il 16 settembre 1938 nella contea di Muscogee, in Georgia. Sepoltura: Cimitero di Riverdale, Trama: Trama 173 Sez. 15, Columbus, Contea di Muscogee, Georgia.
v. Nancy A. Maloy, nato Abt. 1873 a Bullock, contea di Crenshaw, AL.
vi. George Washington Maloy, nato Abt. 1877 a Bullock, contea di Crenshaw, AL.
vii. Lizzie P. Maloy, nato Abt. 1880 a Bullock, contea di Crenshaw, AL. Note: 2 months old in the 1880 Bullock, Crenshaw County, AL Federal Census (page 470A).
viii. Melissa Dorcas Maloy, born September 17, 1883 in Brantley, Crenshaw County, AL. She married John Thomas Hall December 22, 1899 in Crenshaw County, Alabama. He was born Abt. 1879 in Surles, Crenshaw County, Alabama, and died Bet. 1900-1980 possibly in Alabama or Mississippi.

Generation No. 5

50. Emma Elizabeth "Lizzie" Maloy (John M. Maloy4, Daniel Malloy3, Daniel Angus Malloy2, John Wesley O'Molloy1) was born February 10, 1864 in Brantley, Crenshaw County, AL but was living in Covington County, AL, and died February 07, 1940 in Niceville, Okaloosa County, FL at home. She married Alex Young McCall 1885 in AL (probably Covington County), son of Bartlett Benjamin McCall e Elizabeth Seay. He was born May 05, 1862 in Buzbeeville, Coffee County, AL, and died May 03, 1933 in Niceville, Okaloosa County, FL at home.

Notes for Emma Elizabeth "Lizzie" Maloy:
ALEX YOUNG McCALL and EMMA ELIZABETH MALOY were my paternal biological great-grandparents. Please see My McCall Family History for more on **My Direct Lineage** .

More About Emma Elizabeth "Lizzie" Maloy:
Address (Facts Pg): April 1910, Settlement Road, Coffee Springs, Geneva County, AL
Age at Death (Facts Pg): 75 years, 11 months, ?? days (days smeared)
Burial: Sunset Cemetery, Valparaiso, Okaloosa County, Florida
Census 1: 1880, Bullock, Crenshaw County, AL Federal Census NA Film # T9-0010 Page 470A
Census 2: April 22, 1910, Coffee Springs, Beaver Dam Precinct # 11, Geneva County, AL Federal Census House 159, 160
Census 3: February 14, 1920, 1920 Coffee Springs, Geneva County, AL Federal Census Enum. District 110, Beaver Dam Precinct No. 11 Enum. by Cyrus E. Ross Pages 17a, 17b
Death Certificate: State File No. 4263 District No. 3403 Precinct No. 34147
Informant: Clemie TRAMMELL, Niceville, Okaloosa County, FL
Medical (Facts Pg): Carcinoma
Note 1: 1927, Registered Voter, Okaloosa County, FL
Note 2: Tombstones are very new.
Occupation: 1920, Homemaker, Mother

Notes for Alexander Young "Alex" McCall:
His 1933 Okaloosa County, Florida Death Certificate states parents: Bartley McCALL b: NC Elizabeth SEA b: GA. Alexander "Alex" McCall was living in the Niceville city limits at the time of his death. The "informant" on Alex McCALLs Death Certificate was Mrs. W. C. MARSHALL. She was the daughter of Alex McCALL, Mary Ella McCALL. Mary Ella McCALL married William C. MARSHALL.

More About Alex Young McCall:
Address (Facts Pg): April 1910, Settlement Road, Coffee Springs, Geneva County, AL
Age at Death (Facts Pg): 72 years (+-)
Burial: Sunset Cemetery, Valparaiso, Okaloosa County, Florida
Census 1: 1880, Victoria Beat #10, Coffee County, AL Federal Census House 204
Census 2: April 22, 1910, Coffee Springs, Beaver Dam Precinct # 11, Geneva County, AL Federal Census House 159, 160
Census 3: February 14, 1920, Coffee Springs, Geneva County, AL Federal Census Enum. District 110, Beaver Dam Precinct No. 11 Enum. by Cyrus E. Ross Pages 17a, 17b
Death Certificate: 1933, State File No. 12969 District No. 3403 Precinct No. 34147
Informant: Mrs. W. C. Marshall, Niceville, Okaloosa County, FL
Note: Tombstones are very new.
Occupation: 1920, Farmer


Company History

James H. Maloy, Sr. established the company in 1918 and it was incorporated by New York State in 1926 to be James H. Maloy, Inc. Throughout the 1930s, the company began trucking sand, gravel, and coal to upstate New York and, later, started contract work on municipal and government sector projects.

1940s:

Throughout World War II, James H. Maloy, Inc. paused business while brothers, James and John, served their country. At the conclusion of the war, business started again and the brothers joined with a fellow veteran to form Maloy, Dugan, and Maloy, Inc.

1950s-1970s:

Over the next several decades, the company continued to grow. After Dugan departed to pursue other ventures, the brothers revitalized James H. Maloy, Inc. In the 1970s, projects included the Saratoga Performing Arts Center, the Slingerlands Bypass, the completion of the eastern end of I-88, and the expansion of the Albany County Airport and Route 9W.


Contenuti

World War II, 1943–1945

Maloy spent her entire World War II service with the Atlantic Fleet. On her first assignment she escorted troop transports to the Panama Canal and screened an escort carrier back to the east coast. Then in early March 1944 she crossed the Atlantic to Northern Ireland, and until June conducted amphibious training along the English coast in preparation for the invasion of France.

On D-Day, 6 June 1944, Maloy supported operations off Omaha Beach in this hard-fought assault where naval gunfire support played a decisive role in victory. She continued to patrol off the Normandy coast and among the Channel Islands for the remainder of the war, raiding enemy shipping whenever possible. With the capitulation of Germany on 8 May 1945, she escorted the first convoy to re-enter Saint Peter Port, Guernsey, Channel Islands. The destroyer escort then returned to the United States, arriving on 18 June 1945.

Operational Development Force, 1946–1965

The following May, Maloy commenced working for Operational Development Force, New London Detachment, and was redesignated EDE-791 on 14 August 1946. For the next 18 years, Maloy played a large role in the ever-changing Navy, primarily testing and evaluating experimental equipment in connection with various projects of the Underwater Sound Laboratory. While testing the new equipment, Maloy continued to fulfill regular duties, which included service as a school and training ship for the Fleet Sonar School at Key West, and participated in anti-submarine warfare, convoy, and other fleet exercises.

During this time she also successfully completed emergency assignments. At Portland, Maine, 11 November 1947 to 25 March 1948, Maloy provided electrical power for the city when, because of extreme drought conditions, local power companies could not draw on their normal power source, the lakes and rivers of the area. In May and June 1961, she cruised off the Dominican Republic to provide, if necessary, protection for American citizens during the revolution in that country. And the following year she provided support for the Cuban quarantine during the Cuban Missile Crisis of October-November. For the next two years, Maloy continued her test and evaluation assignments.

Decommissioning and sale

She decommissioned at Philadelphia, Pennsylvania, on 28 May 1965 and was struck from the Navy List on 1 June 1965. On 11 March 1966, she was sold to the North American Smelting Company of Wilmington, Delaware, for scrap.


Nube DEC791 Paint Color

Cloud color is a light, cool neutral gray and part of our Classics collection. Inspired by the spring gray days ready for rain, try Cloud as a soothing backdrop body color throughout the home.

Paint colors represented are approximations and are not exact matches. No guarantee is intended and approval or final color selections and color placement are the responsibility of the property owner or the owner's agent. Purchasing 8 oz. Perfect Palette Sampler color is highly recommended.

A Hex color is expressed as a six-digit combination of numbers and letters defined by its mix of red, green and blue (RGB)

Storia

Maloy’s Jewelry Workshop first opened its doors in 1986. The tiny original storefront, two doors down the street from our current location, was barely big enough for one jewelers bench, a few trays of vintage pieces, and a single case of exceptional jewelry, handmade by our founder, Shan Maloy.

Mastering the craft of jewelry making

Shan first started making jewelry in high school, and quickly realized he had discovered his calling. He worked in sweatshops and mall stores, learning the basics and saving up some money for travel. Then it was off to Australia, where he continued to hone his craft. There he met an early mentor, who introduced him to old world European fabrication techniques that were not often taught in the United States. Shan’s skills and appreciation for the craft just exploded.

He realized it was time to come home to Portland and take a chance on opening his own workshop. He found the tiny space, painted his name on the front, and got started. He took on custom work, repair work, and restoration work. All the while, his reputation for technical mastery and a straightforward, no nonsense business approach was spreading. And so, the business grew.

Yes, we have lasers

The beauty and technique evident in the vintage pieces informed Shan’s developing aesthetic, and soon, Maloy’s moved to a larger space, seamlessly blending sales of antique pieces, restoration of other people’s heirlooms, and designing and building beautiful custom jewels. Today, our bench jewelers use state of the art laser welders, and also hand tools that are over 100 years old… often on the same piece of jewelry. The goal has always been to offer distinctive pieces that would be handed down from generation to generation.

A friendly staff, ready to serve you

Maloy’s staff now features 8 craftspeople, designers, and gemologists. We feel incredibly privileged to work with these beautiful sparkling treasures every day. Each staff member is passionate about jewelry, and passionate about doing business in the upfront, kind, and respectful way Shan believed in when he first opened.

We value your business and thank you for letting us be part of your jewelry story.

717 SW 10th Avenue
Portland, OR 97205
(503) 223-4720
Contattaci


Maloy DE-791 - History

Family & Biographical Pages

PATRICK and KATIE (WARD) CARR

Katie CARR, daughter of Patrick and Mary WARD, came to Beaconsfield, Iowa, with her parents about 1884. In 1896 she married Patrick CARR, a native of Donegal, Ireland. After living a short time in Kansas City near Patrick's brother, Peter, they moved to a farm east of Beaconsfield.

They became the parents of ten children: Eugene E., Marie V., Kathleen, Frank B., Margaret A., Helen A., Maurice L., Edward J., Patrick F., and James W.

Patrick CARR Sr. died in 1923, and his wife Katie moved to Maloy in March, 1926. At that time Eugene was in the automobile business in Mount Ayr, Marie was teaching, Margaret was in college at Iowa State Teachers College (UNI), and the rest of the family came with their mother to Maloy. They purchased the HARTLEY house across the street from the brick school house.

In 1932, Eugene married Sarah O'TOOLE from St. Louis. They had four daughters: Ann, Jane (Mrs. Robert CONWAY), Marilyn (Mrs. John BESH), and Karen (Mrs. Andrew LORENCE). Ann died in 1956 and her father Eugene died in 1986.

Marie married James LAUGHLIN from Imogene in 1934. They made their home on the LAUGHLIN farm near Imogene and became the parents of two sons: Gary and Patrick. Gary married Mary Ellen MINETTE of Columbus, Nebraska, and Patrick married Betty CARNES of Pittsburgh, Pennsylvania. Marie died in 1965.

Margaret married James HALEY of St. Louis in 1944. They adopted two children: James and Kathleen. James is not married, and Kathleen married Rolfe TAYLOR of Henderson, Iowa.

Frank married Virginia WILLIAMS WILSON from Creston [August 30] 1950. They had no children, but Virginia had a son Richard from a previous marriage.

Helen never married and passed away in 1961. She was employed by the Iowat Department of Health, Vital Statistics Department, Des Moins and by the Department of Agriculture, Rural Electrification Administration Department and the Social Security Department in Des Moines.

Maurice married Maxine SHAY in 1942. They had three children: Daniel, Martha (Mrs. Jon HOVE), and Thomas. Dan married Barbara SHED of East Auora, New York Martha married Jon HOVE of Rake, Iowa and Tom married Sherry NORRIS of Mount Ayr. Maurice died in 1985.

Edward married Marian MALOY of Redding and Mount Ayr. They had three children: Patrick (adopted), Michael, and Joseph.

Edward died in 1959. Ed was long associated with CARR Chevrolet Company both of Bedford and Mount Ayr. At the time of his death in 1959, he was co-owner of the Mount Ayr agency.

Patrick married Gladys CLARK STEELE. They had no children, but Gladys has a son, Dan D. STEELE.

James CARR graduated from Creighton University with a B.S. in pharmacy. He was employed as resident pharmacist at Veterans' Hospital in Knoxville for many years. James passed away in 1973.

At present [1987] only three of the Patrick and Katie CARR family are living. Frank is in Clearview Home in Mount Ayr Margaret is widowed and living in Shenandoah and Patrick is living in Mount Ayr with his wife Gladys.

The CARRS at Maloy were soon involved in the activities of life there.

Frank purchased a service station from Guy POORE in 1928. He added groceries and a dance hall later. This business continued until ill health forced him to retire in 1972. He was also [Maloy's] postmaster at one time.

Patrick was a rural mail carrier out of Maloy from 1951 until 1980. At that time his route included Blockton and Bedford also.

Maurice CARR graduated from University of Northern Iowa (UNI) in 1935. Following those years as an outstanding player for the Panther basketball team, he came home to a very successful career as a teacher and coach at Maloy and Redding. In 1958 he was employed as coach at Mount Ayr, but health problems forced him to give up coaching. In 1959 he returned to Redding as superintendent. He was later assistant superintendent at Mount Ayr in charge of outlying elementary schools and transportation.

Margaret, also a graduate of UNI, had a long career in teaching and government work. She worked in various departments - Social Security, Army Finance Center, Rural Electrificiation and Soil Conservation service in Washington, St. Louis and Kansas City. She retired in 1972 from the Soil Conservation Service in Shenandoah.

NOTES: Patrick CARR was born February 23, 1869, Donegal, Ireland, and died August 13, 1923. Katherine "Katie" (WARD) CARR was born in 1875, and died in 1947. They were interred at St. Mary's Cemetery near Maloy.

Eugene Emmet CARR was born in 1897, and died in 1986. Eugene married June 28, 1932 Sarah Elizabeth "Sally" O'TOOLE. "Sally" was born April 26, 1903, the daughter of Michael J. and Jennie (DALEY) O'TOOLE. She died at the age of 85 years on October 15, 1988. Catherine "Ann" CARR was born in 1933, and died in 1956. They were interred at St. Mary's Cemetery near Maloy.

Kathleen M. CARR was born in 1903, and died in 1907. She was interred at St. Mary's Cemetery near Maloy, sharing a gravestone with her parents, Patrick and Katie.

Frank B. CARR was born in 1905, and died in 1987. His wife Virginia (WILLIAMS) WILSON CARR was born in 1911, and died in 1974. They were interred at St. Mary's Cemetery near Maloy.

Margaret A. (CARR) HALEY was born in 1907, and died in 1995. She was interred at St. Mary's Cemetery near Maloy.

Helen A. CARR was born in 1909, and died in 1961. She was interred at St. Mary's Cemetery near Maloy.

Maurice Leo CARR was born in 1911, and died in 1985. He was interred at St. Mary's Cemetery near Maloy.

Edward J. Patrick F. CARR was born in , and died in 1999. He was interred at St. Mary's Cemetery near Maloy.

James W. CARR was born in 1920, and died in 1973. He was interred at St. Mary's Cemetery near Maloy.

FONTE: Maloy, Iowa Centennial History: 1887 - 1987 Pag. 101-2. 1987.


Cultura

Il Festival Måløydagene is arranged in the town every year. In 2004, Måløy was awarded the role as a 2008 Tall Ships' Races main port. The town was the host of the participating tall ships from July 28 until August 4. The event had a budget of NOK㺒 million , of which the county government would sponsor NOKق.5 million . The town offered great hospitality and welcomed crews warmly. The town, with STI had organized much in the way of crew activities. [ 3 ] [ 4 ]

Formazione scolastica

The only upper secondary school in the municipality, Måløy videregående skole, as well as several lower secondary schools and elementary schools, are located in the vicinity of the town. The closest institutions of higher education are Sogn og Fjordane University College, located in Sogndal, Førde, and Sandane, Ålesund University College in Ålesund, and the University of Bergen in Bergen.

Gli sport

The association football club Tornado Måløy FK is the result of a merger between the independent clubs Tornado and Måløy in 2002. The club has two stadiums, one of which is located in Måløy, the other is in Refvik. The club's two men's senior teams play in the Norwegian third division and fifth division as of 2008.


La nostra Newsletter

Descrizione del prodotto

USS Maloy DE 791

Stampa della nave su tela "personalizzata"

(Non solo una foto o un poster, ma un'opera d'arte!)

Ogni marinaio amava la sua nave. Era la sua vita. Dove aveva enormi responsabilità e viveva con i suoi compagni di bordo più vicini. Man mano che si invecchia, il suo apprezzamento per la nave e l'esperienza della Marina si rafforza. Una stampa personalizzata mostra proprietà, realizzazione e un'emozione che non va mai via. Aiuta a mostrare il tuo orgoglio anche se una persona cara non è più con te. Ogni volta che camminerai vicino alla stampa sentirai la persona o l'esperienza della Marina nel tuo cuore (garantito).

L'immagine è ritratta sulle acque dell'oceano o della baia con un'esposizione del suo stemma, se disponibile. Il nome della nave è stampato nella parte inferiore della stampa. Che bella stampa su tela per commemorare te stesso o qualcuno che conosci che potrebbe aver prestato servizio a bordo.

L'immagine stampata è esattamente come la vedi. La dimensione della tela è 8"x10" pronta per l'inquadratura così com'è oppure puoi aggiungere un mascherino aggiuntivo a tua scelta. You also have the option to purchase a larger picture size (11"x 14") on a 13" X 19" canvas. The prints are made to order. They look awesome when matted and framed .

Noi PERSONALIZZARE la stampa con "Nome, grado e/o anni di servizio" o qualsiasi altra cosa desideri che venga indicato (NESSUN COSTO AGGIUNTIVO). È posizionato appena sopra la foto della nave. Dopo aver acquistato la stampa è sufficiente inviarci un'e-mail o indicare nella sezione delle note del pagamento cosa si desidera stampare su di essa.

United States Navy Sailor YOUR NAME HERE Proudly Served Sept 1963 - Sept 1967

Questo sarebbe un bel regalo e una grande aggiunta a qualsiasi collezione militare storica. Sarebbe fantastico per decorare la parete della casa o dell'ufficio.

La filigrana "Grandi immagini navali" NON sarà sulla tua stampa.

Questa foto è stampata su Tela priva di acidi sicura per l'archiviazione utilizzando una stampante ad alta risoluzione e dovrebbe durare molti anni.

A causa della sua unica tela con trama tessuta naturale offre a look speciale e distintivo che può essere catturato solo su tela. La stampa su tela non ha bisogno di vetro, migliorando così l'aspetto della tua stampa, eliminando i riflessi e riducendo i costi complessivi.

Garantiamo che non rimarrai deluso da questo articolo o rimborsati. Inoltre, sostituiremo la stampa su tela incondizionatamente per GRATUITO se danneggi la tua stampa. Ti verrà addebitata solo una tariffa nominale più spese di spedizione e gestione.