La storia

Colline di Darjeeling (1)

Colline di Darjeeling (1)



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Colline di Darjeeling (1)

Questa vista in tempo di guerra mostra una strada secondaria che si snoda attraverso le piantagioni di alberi di Darjeeling.

Molte grazie a Ken Creed per averci inviato queste foto, che sono state scattate dallo zio di sua moglie Terry Ruff durante il suo periodo con il No.357 Squadron, un'unità di operazioni speciali che ha operato su Birmania, Malesia e Sumatra.


Amministrazione territoriale di Gorkhaland

Il Amministrazione territoriale di Gorkhaland (spesso abbreviato in GTA) è un Consiglio distrettuale autonomo per le aree di Darjeeling e Kalimpong dello stato del Bengala occidentale in India. La GTA è stata costituita nel 2012 per sostituire il Darjeeling Gorkha Hill Council, che è stato formato nel 1988 e ha amministrato le colline del Darjeeling per 23 anni. [1] [2] GTA attualmente consiste di tre suddivisioni collinari Darjeeling, Kurseong, Mirik, alcune aree della suddivisione Siliguri del distretto di Darjeeling e l'intero distretto di Kalimpong sotto la sua autorità. [3]


Contenuti

L'etimologia del luogo deriva da Dorjeling che significa 'terra del tuono'. Si dice che in passato fosse un luogo di culto dei Rong dove si erigono tre pietre (Lung-Chok) fino ad oggi. Sfortunatamente il monastero fu distrutto dall'esercito invasore Gurkha nel 1815.

Darjeeling era originariamente una parte del Regno del Sikkim ed era abitato dai Lepcha, una tribù originaria dell'area dall'inizio dei tempi, prima di essere invasa dai Gorkha che furono in grado di sottomettere gli eserciti indigeni Bhutia e Lepcha del Sikkim. L'esercito di Gorkha dal Nepal invase Darjeeling nel 1780, attaccò la capitale sikkimese di Rabdentse e annesse territori fino al fiume Teesta in Nepal. Nel 1816 l'intera area conosciuta come British Sikkim apparteneva al Nepal. Dopo la guerra anglo-gorkha, il Nepal cedette un terzo dei suoi territori agli inglesi in base al trattato di Sugauli del 1816, che includeva l'area di terra tra i fiumi Mechi e Teesta. Il 10 febbraio 1817, gli inglesi restituirono l'area di terra tra i Mechi e Teesta al Sikkimese Chogyal in base al Trattato di Titalia. [1]

La migrazione dei Lepcha in Nepal è avvenuta dopo l'assassinio del primo ministro sikkimese Bolot, dell'influente clan Lepcha Barfung. Nel 1826, Chogyal Tsugphud Namgyal (su consiglio di sua madre che era lei stessa una Lepcha) approvò una risoluzione per l'assassinio del suo primo ministro - Bolot. Bolot era lo zio materno di Tsugphud Namgyal e il suo assassinio fu compiuto da 'Lhachos' identificato dalla storia di Maharaja come il padre di 'Cheebu Lama'. I nipoti di Bolot, i figli di Kotaba Kungha di nome Dathup, Jerung Denon e Kazi Gorok, lasciarono il Sikkim portando con sé 800 case di sudditi Lepcha da Chidam e Namthang e si recarono a Ilam in Nepal, dove i loro discendenti risiedono ancora oggi. Da qui hanno condotto incursioni su Darjeeling e Sikkim Terai. Questo evento era noto come l'insurrezione di Kotapa, che alla fine fu soppressa grazie all'assistenza della British East India Company.

Più che una ricaduta tra le due etnie, è stata fondamentalmente una corsa al trono pregiato. Dopo il 1826 la famiglia reale scelse le sue consorti dall'aristocrazia del Tibet e non tra i suoi sudditi Lepcha come prima.

Nel febbraio 1829 sorse una disputa tra il Nepal e il Sikkim riguardo ai loro confini (in particolare Ontoo Dara) e l'allora governatore generale britannico dell'India, Lord William Bentinck, inviò due ufficiali, il capitano George Alymer Lloyd e J. W. Grant, per aiutare a risolvere la situazione. Durante il viaggio verso Ontoo Dara i due ufficiali rimasero a Darjeeling per sei giorni presso "la vecchia stazione di Goorka chiamata Dorjeling", che Lloyd notò era popolata da "100 anime" di Lepchas, e furono "molto colpiti dalla possibilità che la stazione fosse un sanatorio». Il 18 giugno 1829, Lloyd comunicò al governo la possibilità che Darjeeling fungesse da sanatorio, mentre nello stesso periodo Grant esortò anche il governo ad acquisire il tratto.

"Da un rapporto datato 18 giugno 1829, in cui afferma di essere stato l'unico europeo che abbia mai visitato il luogo, apprendiamo che Lloyd visitò la vecchia stazione di Goorka chiamata Dorjeling' per sei giorni nel febbraio 1829. Lo stesso Darjeeling, sebbene precedentemente occupata da un grande villaggio e residenza di uno dei principali Kazis, era deserta, e la campagna intorno era scarsamente abitata.Il territorio collinare di Darjeeling essendo stato così ceduto, il generale Lloyd e il dottor Chapman furono inviati nel 1836 per esplorare il paese . Il paese era ancora praticamente disabitato . Circa 10 anni prima 1.200 lepcha abili, che secondo il capitano Herbert formavano i due terzi della popolazione del Sikkim, erano stati costretti dall'oppressione dei Raja a fuggire da Darjeeling e dai suoi quartiere e a rifugiarsi in Nepal. Quel poco di coltivazione che c'era era stato abbandonato". [2]

Bentinck accettò di acquisire il tratto collinare come avamposto militare e sanatorio, riconoscendo che offriva anche vantaggi strategici come avamposto militare e centro commerciale. [3] Il capitano Herbert, il vice ispettore generale, fu quindi inviato a Darjeeling per esaminare l'area. La corte di amministrazione della British East India Company ha approvato il progetto. Al generale Lloyd fu affidata la responsabilità di negoziare un affitto dell'area dal Chogyal del Sikkim. Il contratto di locazione come da atto di concessione è stato concesso il 1 febbraio 1835 e funziona come segue:

"Il Governatore Generale ha espresso il desiderio di possedere le colline di Darjeeling a causa del suo clima fresco, allo scopo di consentire ai servitori del suo governo, malati di malattie, di avvalersi dei suoi vantaggi, io il Sikkimputtee Rajah per amicizia per il suddetto governatore generale, con la presente presente Darjeeling nell'India orientale, cioè tutta la terra a sud del fiume Great Runjeet, a est dei fiumi Balasur, Kahail e Little Runjeet e ad ovest dei fiumi Rungpo e Mahanadi ." [4]

Questa fu una cessione incondizionata di quella che allora era una montagna disabitata senza valore, ma nel 1841 il governo britannico concesse al Chogyal del Sikkim un'indennità di Rs. 100.000 all'anno a titolo di risarcimento e ha aumentato la sovvenzione a Rs. 6.000 all'anno nel 1846.

Nel 1835, un membro del servizio medico indiano, Archibald Campbell, fu nominato agente del tratto in affitto e il tenente Napier (in seguito Lord Napier di Magdala) si mise al lavoro per migliorare l'area e gettare le fondamenta della stazione collinare di Darjeeling. Il dottor Campbell divenne il primo sovrintendente del sanatorio nel 1839. Nel 1839 fu costruita una strada che collegava Darjeeling con le pianure.

Il Dr. Campbell ha portato semi di tè cinesi nel 1841 dalla regione di Kumaon e ha iniziato a coltivare il tè in via sperimentale vicino alla sua residenza a Beechwood, Darjeeling. Questo esperimento è stato seguito da sforzi simili da molti altri britannici. Gli esperimenti ebbero successo e presto diverse piantagioni di tè iniziarono a operare commercialmente.

La rapida crescita di Darjeeling portò alla gelosia dei Chogyal del Sikkim. C'erano anche differenze tra il governo britannico e il Sikkim sullo status delle persone del Sikkim. A causa della crescente importanza di Darjeeling, molti cittadini del Sikkim, per lo più della classe operaia, iniziarono a stabilirsi a Darjeeling come sudditi britannici. La migrazione turbò i signori feudali del Sikkim che ricorsero al ritorno forzato dei migranti nel Sikkim.

Le relazioni si deteriorarono a tal punto che quando il dottor Campbell e l'esploratore Sir Joseph Dalton Hooker erano in tournée nel Sikkim nel 1849, furono catturati e imprigionati. Questa detenzione è continuata per settimane. Una forza di spedizione fu inviata dalla Compagnia nel Sikkim. Tuttavia, non c'era bisogno di spargimenti di sangue e dopo che le truppe della compagnia avevano attraversato il fiume Rangeet nel Sikkim, le ostilità cessarono.

A seguito di questo problema e di un'ulteriore cattiva condotta da parte delle autorità del Sikkim pochi anni dopo, i tratti montuosi che ora formano il distretto di Darjeeling divennero parte dell'Impero indiano britannico e il resto del regno del Sikkim divenne uno stato protetto.

L'area di Kalimpong insieme ai Dooar divenne proprietà britannica in seguito alla sconfitta del Bhutan nella guerra anglo-Bhutan (Trattato di Sinchula - 11 novembre 1865). Kalimpong fu inizialmente posto sotto il Vice Commissario di Western Duars, ma nel 1866 fu trasferito al Distretto di Darjeeling dando al distretto la sua forma definitiva.

La municipalità di Darjeeling è stata fondata nel 1850. Le piantagioni di tè hanno continuato a crescere. Entro il 1860, la pace fu ristabilita nei confini. Durante questo periodo, gli immigrati, principalmente dal Nepal, sono stati reclutati per lavorare nei cantieri, nelle piantagioni di tè e in altri progetti legati all'agricoltura. I missionari scozzesi intrapresero la costruzione di scuole e centri di assistenza per i residenti britannici: Loreto Convent nel 1847, St. Paul's School nel 1864, Planters' Club nel 1868, Lloyd's Botanical Garden nel 1878, St. Joseph's School nel 1888, Railway Station nel 1891 , e il municipio (attuale edificio municipale) nel 1921. Con l'apertura della Darjeeling Himalayan Railway nel 1881, le comunicazioni regolari tra la città e le pianure sottostanti aumentarono ulteriormente lo sviluppo della regione. "Darjeeling disastro" fu un terremoto nel 1898 che causò notevoli danni alla giovane città e alla sua popolazione nativa.

Il comune di Darjeeling si assunse la responsabilità del mantenimento dell'amministrazione civica della città già nel 1850. Dal 1850 al 1916, il comune fu inserito nel primo programma (insieme a Halna, Hazaribagh, Muzzaferpur e altri), dove i commissari furono nominati dai governi locali e secondo programma (insieme a Burdwan, Hooghly, Nadia, Hazaribagh e altri), in cui il governo locale ha nominato un presidente.

Prima del 1861 e dal 1870 al 1874, il distretto di Darjeeling era una "zona non regolamentata" (dove gli atti e i regolamenti del Raj britannico non si applicavano automaticamente al distretto in linea con il resto del paese, a meno che non fosse specificamente esteso). Dal 1862 al 1870 fu considerata "Zona Regolamentata". Il termine "Area non regolamentata" fu cambiato in "Distretto programmato" nel 1874 e di nuovo in "Tratti di rione" nel 1919. Lo stato era noto come "Area parzialmente esclusa" dal 1935 fino all'indipendenza dell'India.

I residenti d'élite di Darjeeling erano la classe dirigente britannica dell'epoca, che visitava Darjeeling ogni estate. Un numero crescente di residenti indiani benestanti di Calcutta (allora Calcutta), ricchi Maharaja degli stati principeschi, zamindar proprietari terrieri e avvocati dell'Alta Corte di Calcutta iniziarono a visitare Darjeeling. La città continuò a crescere come meta turistica, diventando nota come la "Regina delle Colline". La città non ha visto alcuna attività politica significativa durante la lotta per la libertà dell'India a causa della sua posizione remota e della piccola popolazione. Tuttavia, c'è stato un fallito tentativo di assassinio da parte dei rivoluzionari su Sir John Anderson, il governatore del Bengala negli anni '30.

Dopo l'indipendenza dell'India nel 1947, Darjeeling fu fusa con lo stato del Bengala occidentale. Fu istituito un distretto separato di Darjeeling costituito dalle città collinari di Darjeeling, Kurseong, Kalimpong e dalle aree Terai di Siliguri. Quando l'Esercito Popolare di Liberazione ha annesso il Tibet nel 1950, migliaia di rifugiati tibetani si sono stabiliti nel distretto di Darjeeling.

La popolazione di Darjeeling crebbe rapidamente. La città coloniale di Darjeeling è stata progettata per una popolazione di soli 10.000 abitanti. L'aumento della popolazione ha reso la città più soggetta ai problemi ambientali degli ultimi decenni poiché la regione è geologicamente relativamente nuova. L'aumento del turismo ha influito anche sull'equilibrio ecologico della zona.

Una popolazione etnica diversificata ha dato origine a tensioni socio-economiche e la domanda per la creazione di stati separati di Gorkhaland e Kamtapur lungo linee etniche è diventata popolare negli anni '80. I problemi sono giunti al culmine dopo uno sciopero di 40 giorni indetto dal Fronte di liberazione nazionale di Gorkha, durante il quale Darjeeling ha attanagliato la violenza. Le tensioni politiche sono in gran parte diminuite con l'istituzione del Darjeeling Gorkha Hill Council sotto la presidenza di Subhash Ghisingh. Il DGHC ha ricevuto poteri semi-autonomi per governare il distretto. La questione di uno stato separato è ancora agitata nel mezzo con un nuovo partito politico Gorkha Janmukti Morcha che chiede uno stato separato. Il nuovo partito ha accettato la GTA (Gorkha Territorial Administration) dopo alcuni anni sia dal centro che dal governo statale del Bengala occidentale, il quale ritiene che la delimitazione delle terre tra cui Tarai e Doors con il distretto di Darjeeling e Kalimpong sia formata per migliori scopi amministrativi.


Imperativi geopolitici nell'Himalaya orientale: situare le colline del Darjeeling

Tutto il materiale su questo sito è stato fornito dai rispettivi editori e autori. Puoi aiutare a correggere errori e omissioni. Quando richiedi una correzione, menziona l'handle di questo articolo: RePEc:sae:millen:v:12:y:2021:i:1:p:76-96 . Vedere le informazioni generali su come correggere il materiale in RePEc.

Per domande tecniche relative a questo articolo, o per correggere i suoi autori, titolo, abstract, informazioni bibliografiche o download, contattare: . Dati di contatto generali del fornitore: .

Se sei l'autore di questo articolo e non sei ancora registrato con RePEc, ti invitiamo a farlo qui. Ciò consente di collegare il tuo profilo a questo elemento. Ti consente anche di accettare potenziali citazioni a questo articolo di cui non siamo sicuri.

Se CitEc ha riconosciuto un riferimento bibliografico ma non ha collegato un elemento in RePEc ad esso, puoi aiutare con questo modulo .

Se sei a conoscenza di elementi mancanti che citano questo, puoi aiutarci a creare quei collegamenti aggiungendo i riferimenti pertinenti allo stesso modo di cui sopra, per ciascun elemento di riferimento. Se sei un autore registrato di questo articolo, potresti anche voler controllare la scheda "citazioni" nel tuo profilo RePEc Author Service, poiché potrebbero esserci alcune citazioni in attesa di conferma.

Per domande tecniche riguardanti questo articolo, o per correggere i suoi autori, titolo, abstract, informazioni bibliografiche o download, contattare: SAGE Publications (e-mail disponibile di seguito). Dati di contatto generali del fornitore: .

Si prega di notare che le correzioni potrebbero richiedere un paio di settimane per filtrare attraverso i vari servizi RePEc.


COLLINE DARJEELING

La pandemia ha paralizzato i settori del tè e del turismo, la spina dorsale finanziaria delle colline, e ha lasciato molti senza lavoro, con elettori a Darje.

Con la richiesta separata dello stato di Gorkhaland di colline e colline come forza coesiva, la comunità unita di lingua nepalese ha goduto di pieno controllo.

Dopo mesi di siccità, gli acquazzoni della scorsa settimana hanno riportato il sorriso nella cintura del tè del Bengala. Benedetto con l'inverno tim.

Ora più che mai, abbiamo tutti bisogno di concentrarci sul nostro benessere generale, sente Mittal.

Nella sua disperazione di riprendere il controllo sulle colline di Darjeeling, il supremo TMC Mamata Banerjee può contrattaccare offrendo una situazione vantaggiosa per tutti al BJP.

Le due parti hanno recentemente preso parte a un seminario virtuale - Forum online India-Taiwan - sulla conservazione del patrimonio culturale ferroviario e discutono.

'Gorkhaland,' è il nome proposto di uno stato separato richiesto dalla popolazione delle colline di Darjeeling del Bengala occidentale, principalmente dal comune di Gorkha.

Secondo l'avviso, l'incontro del 7 ottobre a Delhi si svolgerà sotto la presidenza di G. Kishan Reddy, MOS, Ministero dell'Interno Affa.

Nuove linee guida per il lavoro, lavoro da casa senza rinunciare alla produttività, lezioni scolastiche svolte online e attenzione all'igiene in th.

Sono stati anche addestrati sulle tattiche di sopravvivenza ad altitudini superiori ai 10.000 piedi, ha affermato il preside dell'HMI, un destinatario della Tenzing Norgay Nation.

I proprietari di giardini prevedono perdite quest'anno poiché la produzione sarà inferiore alla produzione annuale di circa sette milioni di kg, Darje.

Darjeeling ha chiuso e la maggior parte del primo colore è andata persa.

Una decina di grandi frane negli ultimi 2 giorni hanno già interrotto la comunicazione con Darjeeling e le località limitrofe. Il più pericoloso.

Sistematicamente, il governo comunista del Nepal sta tagliando via diversi aspetti che hanno reso il rapporto speciale e unico 19.

I tè nepalesi hanno catturato una parte considerevole del mercato interno del tè Darjeeling dal 2017, quando i quattro mesi di agitazione sulle colline f.

"Il deficit di precipitazioni del 20% per le colline di Darjeeling dal 1° marzo al 30 aprile è significativo. Mentre il Sikkim nel nord ne ha ricevuti 3.

Sia il BJP che il suo principale rivale politico Gorkha Janamukti Morcha (GJM) hanno iniziato a riaccendere la richiesta di uno stato separato nel Darje del Bengala.

Il Congresso Trinamool al potere, tuttavia, ha affermato che si opporrà a qualsiasi mossa per biforcare il Bengala occidentale.

Tuttavia, il ministro del turismo del Bengala occidentale Gautam Deb ha assicurato tutto il supporto possibile a chiunque ne avesse bisogno.


  • I turisti dovranno produrre un certificato di idoneità prima di salire sulle colline, è stato messo in atto un meccanismo di screening completo

Calcutta: Darjeeling, la regina delle colline, è pronta ad accogliere i turisti dal 1 luglio in poi, dopo tre mesi dall'inizio del blocco a causa dell'epidemia di Covid-19. Le colline sopravvivono di tè, turismo e istruzione. Il Covid-19, come altrove, aveva paralizzato l'economia in collina. Gli hotel sono chiusi, i ristoranti, i mercatini dello shopping sono chiusi per mancanza di turisti.

L'amministrazione territoriale di Gorkha (GTA), l'ente amministrativo autonomo per le colline del Darjeeling, ha formato un comitato composto da albergatori, partiti politici, amministrazione distrettuale e polizia. Nella loro ultima riunione, il comitato ha deciso di riaprire gli hotel a scopo turistico per rilanciare l'economia. Gli albergatori sono invitati a seguire rigorosamente i protocolli operativi standard secondo le linee guida del governo centrale.

"Accogliamo con favore la decisione. Il turismo è la spina dorsale delle colline. Siamo tutti preoccupati per il virus, ma anche i mezzi di sussistenza devono essere salvati. I proprietari dell'hotel hanno deciso di riaprire le porte e le persone in tutto il paese sono le benvenute. È non stiamo assumendo un rischio ma una decisione prudente", ha affermato Binay Tamag, leader del GJM e capo di GTA.

I turisti, invece, dovranno esibire il proprio certificato di idoneità prima di entrare in collina. Ci sarà una proiezione di ogni turista in due punti separati prima di raggiungere finalmente la città di Darjeeling. A tutti gli hotel è stato chiesto di essere pronti con i macchinari di vagliatura al cancello d'ingresso.

Kalimpong, Kurseong e Darjeeling, parte della stazione della collina delle sirene, ha più di 250 hotel e resort. Più di 2200 piedi sopra il livello del mare, le colline di Darjeeling vedono il passaggio tutto l'anno, una delle destinazioni più amate in India.

La stagione turistica è divisa in due parti: da febbraio a giugno come il primo trimestre e il secondo trimestre inizia a settembre e continua fino a gennaio. Mentre il primo trimestre vede in media più di 3 lakh di turisti ogni anno, il secondo trimestre ha tradizionalmente visto più turisti stranieri che a volte superano i cinque lakh di turisti.

L'attività del primo trimestre è morta per quest'anno e l'obiettivo è quello di aiutare a dare impulso al secondo trimestre aprendo il turismo ora, anche se ora è una bassa stagione a causa dei monsoni.

"Alcuni hotel avevano aperto dall'8 giugno ma non potevano sostenere. Quest'anno non ci aspettiamo più turisti internazionali perché la prenotazione per lo stesso avviene generalmente entro luglio e non c'è chiarezza sulla ripresa dei voli internazionali.

Molti hotel hanno smesso di pagare gli stipendi anche se ci è stato chiesto di pagare il 50 per cento del loro stipendio lordo al nostro personale. È un momento difficile, ma si spera che le cose cambino in meglio dopo che GTA ha esteso il supporto all'associazione alberghiera", ha affermato Tenzing, proprietario di una catena di hotel a Darjeeling.

La gente del posto in collina, per paura aveva obiettato alla ripresa dell'attività, ma ora è stata presa in confidenza da GTA. Sono state garantite una corretta sanificazione e screening. Per il momento i turisti saranno incoraggiati a scendere in collina con i loro veicoli personali per ridurre il contatto e la trasmissione con il pubblico.

Mentre la maggior parte dei dipendenti di questi hotel e ristoranti sono locali, ma circa il 25% della forza totale sono anche migranti provenienti da altre parti del Bengala. Molti di loro hanno perso il lavoro.


Per capire meglio, abbiamo classificato il periodo di tempo delle colline di Darjeeling nell'era pre-britannica Darjeeling Hills, nell'era britannica Darjeeling Hills e nell'era indipendente Darjeeling Hills. L'organizzazione amministrativa che vediamo nelle colline di Darjeeling, e nel resto del paese oggi, è un risultato diretto degli inglesi. I Comuni, l'amministrazione distrettuale, i tribunali distrettuali, sono tutte istituzioni che risalgono all'epoca britannica e abbiamo seguito le stesse istituzioni, con alcuni cambiamenti e modifiche.

Il distretto di Darjeeling era un distretto non regolamentato, il che significava che non tutti i regolamenti e le leggi generali in vigore in altre parti del paese erano attuati a Darjeeling. I territori britannici divisi in base alle loro esigenze amministrative e facilità. Il distretto di Darjeeling era precedentemente parte della divisione Rajshahi. Fu trasferito nell'ottobre 1905 alla divisione di Bhagalpur. Per scopi amministrativi generali, è stato diviso in due suddivisioni. La suddivisione del quartier generale, cioè la parte settentrionale del distretto, che si estendeva fino alle frontiere del Sikkim e del Bhutan, e comprendeva tutto il paese a est del Tista, e la suddivisione Kurseong, che comprendeva le colline più basse e il Tarai. La suddivisione di Darjeeling o la suddivisione della sede centrale, era sotto il diretto controllo del Vice Commissario, che era assistito da uno staff di Vice e Vice Collettori di stanza a Darjeeling. Kalimpong era sotto un manager, subordinato al vice commissario. La suddivisione Kurseong era sotto un Magistrato Congiunto, sotto il quale un Vice Collettore, di stanza a Siliguri, disponeva del lavoro criminale dei Tarai e gestiva la proprietà del governo Tarai.

Il vice commissario era il capo dell'amministrazione locale. I poteri del vicecommissario erano vari, come quello di disporre ricorsi dei municipi di Kurseong e Siliguri, trattare le domande incontrastate di testamenti e lettere di amministrazione, l'amministrazione di vari fondi ed enti locali. Tra le numerose funzioni svolte dal vice commissario, la più importante era l'amministrazione del Darjeeling Improvement Fund. Come ci dice L.S.S.O’Malley che questo fondo era peculiare del distretto, vale a dire che nessun fondo del genere è stato sviluppato o creato in qualsiasi altra parte del territorio britannico in India. Fu costituito nell'anno 1868, al posto del vecchio Fondo di Localizzazione, che traeva le sue entrate dai canoni di locazione imposti nel vecchio territorio collinare, un'area che si estendeva da Pankhabari al confine settentrionale del distretto. Questo fondo è stato speso per la conservazione e il miglioramento locale. Ad esempio, all'inizio del 1900, il reddito del fondo era di Rs. 77.000, di cui Rs. 50.000 sono stati ricavati dagli affitti fondiari e dalle tasse imposte nei vari ha’at e bazar di proprietà del governo. Il resto delle entrate proveniva da una serie di fonti, come gli affitti delle località, i pedaggi dei traghetti, le tasse dei bungalow dak, gli affitti dei terreni affittati per la coltivazione e il diritto di un'anna imposto (riscosso) nel Tarai. Questo reddito viene speso per una varietà di oggetti, che nei distretti regolamentari sarebbero previsti dal Consiglio distrettuale.

Il fondo ha mantenuto un certo numero di dispensari, coprendo i costi del loro mantenimento e fornendo la paga degli Assistenti e del personale dell'Ospedale Civile, oltre a fare notevoli sovvenzioni ad altri ospedali e dispensari del distretto. Ingenti contributi sono stati versati all'assegno per l'istruzione primaria per le spese scolastiche e al Fondo distrettuale per le strade per le spese stradali. Sono state inoltre prese disposizioni per la corretta igiene dei villaggi e dei bazar e per il mantenimento di un approvvigionamento idrico a Kalimpong, Pedong e Sukhiapokhri. Lungo le rotte principali sono stati mantenuti numerosi bungalow di sosta, sono stati mantenuti i traghetti, sono stati concessi contributi a fiere e mostre agricole e sono stati forniti i fondi necessari per la manutenzione del Museo di Storia Naturale di Darjeeling. Oltre a questi, il fondo prevedeva anche il pagamento di un assistente veterinario, il cui compito era quello di affrontare i focolai di malattie epidemiche tra i bovini dell'interno e di ridurre al minimo i rischi di tali focolai mediante ispezioni regolari.


Darjeeling, la Regina delle Colline, ad accogliere i turisti dal 1 luglio

Con l'allentamento delle restrizioni Covid e la fase di sblocco 1 in atto, una delle destinazioni turistiche più famose dell'India, Darjeeling, è pronta ad accogliere i turisti dal 1 luglio. Conosciuta come la regina delle colline, la città collinare sarà aperta ai visitatori dopo tre mesi di lockdown.

Secondo i rapporti, l'amministrazione territoriale di Gorkha (GTA), l'ente amministrativo autonomo, ha formato un comitato che comprende partiti politici, proprietari di hotel, polizia e amministrazione distrettuale. Il comitato ha deciso di riaprire gli hotel al turismo per rilanciare l'economia.

L'ingresso dei turisti sarà rigorosamente basato sui protocolli Covid proposti dal governo centrale.

I turisti devono produrre un certificato di idoneità. La proiezione verrà effettuata in due punti separati prima di raggiungere finalmente la città di Darjeeling. A tutti gli alberghi è stato chiesto di essere pronti con i macchinari di vagliatura al cancello d'ingresso.

Darjeeling, che vive principalmente di turismo, è famosa per le sue piantagioni di tè.


Perché Godwin?

In ogni vita c'è un momento di scoperta che cambia la vita. Potrebbe essere l'improvviso impeto di fiducia quando padroneggi qualcosa di difficile. Potrebbe essere la gioia di trovare un talento che non sapevi di avere. Può provenire da un brano di un libro, da una passeggiata in montagna o da qualcosa che un insegnante dice che ti rimane. Anche assistere a Godwin è un punto di svolta.

Per generazioni genitori e studenti provenienti da tutta l'India, Nepal, Bhutan e Bangladesh hanno scoperto e si sono recati nel nostro collegio nelle piacevoli montagne di Darjeeling. Come una gemma nascosta, la Godwin Modern School è diventata


Luoghi da visitare a Darjeeling

Una visita alla città di Darjeeling è incompleta senza un giro sul trenino della Darjeeling Himalayan Railway. Muoversi a passo di lumaca sul terreno collinare, è un'esperienza che nessuno vuole perdersi.

2. Collina della tigre

5 km
dal centro città 2 su 23
luoghi da visitare a Darjeeling

Se vuoi assistere ai primi raggi di sole che colpiscono le vette gemelle del Kangchenjunga, insieme a una vista panoramica dell'Everest che fa capolino tra le vette al suo fianco, allora Tiger Hills è l'alba perfetta per te. Puoi vedere Kurseong a sud insieme a più fiumi che scorrono verso il basso. Senchal Wildlife Sanctuary è un'altra attrazione nelle vicinanze che potresti visitare: il luogo abita vari animali e uccelli d'alta quota.


Guarda il video: Driving in the Darjeeling Himalayas. Вождение по потрясающим горам, Гималаи. Часть 1. Part 1 (Agosto 2022).