La storia

Abraham Lincoln

Abraham Lincoln


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


American Statesman (1809-1865). Avvocato e anti-schiavitù, divenne uno dei presidenti più importanti degli Stati Uniti.

Accanto a George Washington, Abraham Lincoln è considerato uno dei più importanti presidenti americani della storia. Nato in una capanna vicino a Hodgenville, Kentucky, il 12 febbraio 1809, all'età di diciannove anni, si unì all'equipaggio di una chiatta che trasportava prodotti agricoli attraverso i fiumi Ohio e Mississippi a New Orleans. Nel 1830, insieme a suo padre, la matrigna e i fratellastri, Lincoln si trasferì a Decatur, nell'Illinois, dove lavorò per qualche tempo tagliando le recinzioni. Nel 1831 lasciò la sua casa e lavorò in vari tipi di lavori come autista di barche e negoziante.

Nel 1834 Lincoln fu eletto alla legislatura statale dell'Illinois, dove rimase fino al 1843. Divenne avvocato nel 1837 e fu eletto alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti nel 1846, dove prestò un mandato prima di tornare a Springfield, Illinois, praticare la legge. Abolizionista condannato e critico dichiarato della schiavitù, Lincoln partecipò a numerosi dibattiti con il portavoce e senatore americano Stephen Douglas (1813-1861) sull'opportunità o meno di legalizzare la schiavitù nei nuovi territori che erano diventati stati.

Il brillante oratorio di Lincoln nei dibattiti di Lincoln-Douglas lo rese famoso a livello nazionale e il neo-repubblicano Partito lo scelse a correre contro Douglas nelle elezioni del Senato degli Stati Uniti del 1858. Anche se perse, nel 1860 i repubblicani lo sceglievano come candidato. Presidente. E Lincoln fu eletto.

Il 4 febbraio 1861, poco dopo la sua entrata in carica, gli undici stati meridionali - Alabama, Arkansas, Florida, Georgia, Louisiana, Carolina del Nord, Mississippi, Carolina del Sud, Texas, Tennessee e Virginia - si separarono dall'Unione. e formò gli Stati Confederati d'America. Lincoln decise quindi di andare in guerra per tentare di ripristinare l'Unione: fu l'inizio della guerra civile americana (1861-1865), o guerra della secessione, un conflitto che sconvolse punti di vista molto diversi. Mentre il Nord voleva che gli Stati Uniti rimanessero una singola nazione, il Sud intendeva formare due nazioni indipendenti. Nonostante la superiorità militare e industriale dell'Unione, la prima grande battaglia, che ebbe luogo il 21 luglio 1861, ebbe una vittoria schiacciante per la Confederazione. Per due anni consecutivi, le forze dell'Unione tentarono di passare all'offensiva, ma i Confederati li sconfissero sempre.

La storia iniziò a cambiare nel luglio 1863, quando si verificarono i due scontri più sanguinosi del conflitto. Le forze del sud, nel tentativo di invadere il Nord, furono arrestate a Gettysburg, in Pennsylvania. E le forze dell'Unione catturarono la fortezza confederata a Vicksburg, Mississippi. Fu durante una cerimonia di Gettysburg che Lincoln tenne un famoso discorso in cui promise che "in questa nazione, sotto la grazia di Dio, ci sarà una rinascita della libertà; e il dominio del popolo, del popolo, e per il popolo non perirà sulla terra". . Il sogno di Abraham Lincoln di un paese unificato fu finalmente assicurato. Ma, sfortunatamente, lo stesso Lincoln non è sopravvissuto per godersi la pace così duramente conquistata. Il 14 aprile 1865, mentre assisteva a uno spettacolo al Ford Theatre di Washington, fu assassinato da John Wilkes Booth (1838-1865), uno schiavo disoccupato che simpatizzava con la causa confederata.


Video: Abraham Lincoln - . President. Mini Bio. BIO (Giugno 2022).