La storia

Eurico Gaspar Dutra



Militare e politico Mato Grosso (1883-1974). Presidente della Repubblica dal 1946 al 1951.

Eurico Gaspar Dutra (18/5 / 1883-11 / 6/1974) è nato a Cuiabá, figlio di José Florêncio Dutra, un commerciante modesto ed ex combattente nella guerra del Paraguay. Il suo anno di nascita fu cambiato nel 1885 da suo padre, dopo aver fallito l'esame medico per servire l'esercito a Cuiabá. Con un falso certificato, è in grado di unirsi alla Scuola Militare del Brasile, Corumbá, nel 1902. Da allora in poi, tutti i suoi documenti vengono cambiati. Abbandona la sua carriera militare nel 1908, sostenendo la rivolta dei vaccini, ma ritorna nell'esercito dopo la sua amnistia. Raggiunge il generale nel 1932 e dirige un distacco che combatte contro la rivoluzione costituzionalista di San Paolo. L'anno seguente comanda la repressione dell'intenzione comunista. Nel 1934 viene nominato Ministro della Guerra e, nel 1937, garantisce il sostegno delle forze armate al colpo di stato di Getúlio Vargas che istituisce l'Estado Novo. Nel 1945 viene eletto presidente con l'aiuto di Vargas e del Partito socialdemocratico (PSD). Il suo governo promuove l'apertura democratica, ma mantiene le restrizioni sui diritti dei lavoratori e rende illegale il Partito comunista brasiliano (PCB). Lascia la presidenza nel 1951 e, tre anni dopo, partecipa alla cospirazione per rovesciare il governo democratico di Vargas. Nel 1964, ha sostenuto il colpo di stato militare che il presidente João Goulart ha espulso e ha continuato a sperare di tornare alla presidenza. Muore a Rio de Janeiro.