La storia

La lettera di Pero Vaz de Caminha (parte 4)


E lì con tutti gli altri ha detto la Messa, che è stata pronunciata da Padre Fra Henrique con una voce cantata e officiata con quella stessa voce dagli altri sacerdoti e sacerdoti, che erano tutti lì. Quale messa, secondo la mia opinione, è stata ascoltata da tutti con grande piacere e devozione.

Lì con il Capitano c'era lo stendardo di Cristo, con il quale uscì da Betlemme, che fu sempre sollevato dal Vangelo.

Al termine del servizio, il sacerdote si liberò e salì su un seggiolone; e ci gettammo tutti in questa sabbia. E predicò una predicazione solenne e proficua della storia del Vangelo, alla fine della quale si occupò della nostra venuta e del ritrovamento di questa terra, conformandosi al segno della Croce, sotto la cui obbedienza siamo venuti, che era molto intima e devota. .

Mentre eravamo alla messa e alla predicazione, ci sarebbero state così tante persone sulla spiaggia, un po 'più o meno come ieri, con i loro archi e frecce, che pendevano in giro. E guardandoci, si sedettero. E quando il servizio fu finito, mentre eravamo seduti a predicare, molti di loro si alzarono, fischiettarono come un corno o un corno e iniziarono a saltare e ballare. E alcuni di loro sono entrati negli slogan - due o tre avevano lì - che non sono fatti come quelli che ho visto; ci sono solo tre travi, legate insieme. E ce n'erano quattro o cinque, o quelli che volevano allontanarsi dalla terra quasi nient'altro che fino a quando potevano prendere i loro piedi.

Dopo che la predicazione fu terminata, il Capitano, con tutti noi, tornò ai battesimi con la nostra bandiera alta. Salimmo e andammo fino alla terra per passare dove erano, andando, in testa, per ordine del Capitano, Bartolomeu Dias sulla sua bara, con un bastoncino di un frastuono che il mare aveva portato loro; e tutti noi lavoriamo dietro di lui.

Quando la bara di Bartolomeu Dias vide, tutti raggiunsero presto l'acqua, entrando il più lontano possibile. Li invitarono a riposare gli archi; e molti di loro li avrebbero presto messi a terra; e altri no.

Ce n'era uno che parlava molto con gli altri che se ne andavano, ma non che mi sembrasse che fossero compiacenti o spaventati. Quello che se ne andava con loro portava arco e frecce ed era rosso con una tintura rossa su seno, glutei, fianchi, cosce e gambe, ma i vuoti con la pancia e lo stomaco erano del suo colore. E la tintura era così rossa che l'acqua non la mangiava né la scioglieva, ma quando uscì dall'acqua, sembrò più rossa.

Un uomo uscì dalla bara di Bartolomeu Dias e camminò in mezzo a loro, senza insinuare nulla con lui per fargli del male. Prima gli avevano dato delle zucche d'acqua e fecero segno a quelli della bara di scendere a terra.

Con questo Bartolomeu Dias si rivolse al Capitano; e arrivammo alle navi per mangiare, cantando canne e trombe, senza dare loro più oppressione. E tornarono sulla spiaggia e così rimasero.

In questo isolotto, dove siamo andati ad ascoltare la messa e la predicazione, l'acqua si diffonde molto, lasciando molta sabbia e molta ghiaia scoperte. Mentre eravamo lì, alcuni andarono per i crostacei e trovarono solo pochi gamberetti corti e spessi, tra i quali ne arrivò uno così grande e così spesso, come non ho mai visto dimensioni. Hanno anche trovato conchiglie di vongole e vongole, ma non si sono imbattuti in pezzi interi.

Tanto che abbiamo mangiato, e tutti i capitani sono arrivati ​​su questa nave al comando del Capitano Generale con cui è partito, e io in compagnia. E chiese a tutti se pensavamo che fosse buono inviare la notizia di questa terra a Vostra Altezza tramite la nave delle provviste, perché fosse meglio scoprirla e conoscerla più di quanto potessimo ora sapere, mentre partivamo dal nostro viaggio.

E tra le molte linee che sono state fatte in questo caso, si è detto tutto o quasi che sarebbe andato tutto bene. E in questo hanno concluso. E così tanto che la conclusione è stata tratta, ha chiesto di più se sembrava loro giusto portare qui con la forza un paio di questi uomini per inviarli a Vostra Altezza, lasciando qui per loro altri due di questi esiliati.

Su questo concordarono che non era necessario prendere gli uomini con la forza, perché era usanza generale di coloro che così presero gli uomini con la forza dire che c'è tutto ciò che chiedono loro; e quali informazioni migliori e molto migliori sulla terra darebbero a due uomini di questi bastardi di andarsene da qui, che darebbero se li prendessero, perché sono persone che nessuno capisce. Né imparerebbero presto a parlare in modo da sapere così bene che esplosioni molto migliori non dicono, quando Vostra Altezza manda qui.

E, quindi, che non si sarebbero presi cura di portare qualcuno qui con la forza o di fare uno scandalo, al fine di domarli e calmarli affatto, ma solo di lasciare i due deposti qui quando siamo partiti.
E così, per quanto sembrasse migliore, era deciso.

Fatto ciò, il capitano disse che dovevamo andare a battesimo a terra, e sarebbe bene vedere come appariva il fiume e goderne.

Andammo tutti a terra con i bunker, armati e la bandiera con noi. Camminarono lì sulla spiaggia, alla foce del fiume, dove andammo; e prima che venissimo, con l'insegnamento che avevano prima, hanno messo tutti gli archi e ci hanno fatto cenno di uscire. Ma fintanto che le chiatte posavano la prua a terra, presto passarono oltre il fiume, che non è più largo di una serie di cuscinetti. E appena siamo sbarcati, alcuni dei nostri hanno presto superato il fiume e sono andati in mezzo a loro. Alcuni hanno aspettato; altri si allontanarono. Ma era la cosa con cui tutti erano confusi. Hanno offerto questi archi con le loro frecce per sfumature di lino e cappe o qualunque cosa gli abbiano dato.

Oltrepassarono così tanti dei nostri, e furono così mescolati con loro, che schivarono e si allontanarono. E da loro alcuni salirono dove altri erano.

Quindi il capitano gli fece prendere in braccio due uomini, oltrepassò il fiume e li riportò indietro.

Video: Literatura - Quinhentismo - 22 (Settembre 2020).