La storia

Muore Tupac Shakur

Muore Tupac Shakur



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La star dell'hip hop Tupac Shakur muore il 13 settembre 1996 per ferite da arma da fuoco subite in una sparatoria a Las Vegas.

Più di un decennio dopo la sua morte avvenuta in questo giorno nel 1996, il rapper Tupac Shakur rimane uno dei volti e delle voci più riconoscibili dell'hip-hop. Un flusso costante di pubblicazioni postume di album ha mantenuto il suo nome in cima alle classifiche di vendita a vita, e sforzi artistici come il film del 2003 Tupac: Resurrezione hanno mantenuto la sua immagine e la sua musica attuali tra i fan che erano troppo giovani per averlo visto e sentito esibirsi mentre era ancora in vita. La sua carriera discografica si è conclusa con la sua morte all'età di 25 anni, ma come un altro famoso rapper con cui si intreccia la sua storia, Shakur è cresciuto di statura anno dopo anno dal suo omicidio ancora irrisolto.

La storia della morte di Shakur il 13 settembre 1996 inizia con un fallito attentato alla sua vita due anni prima. Il 30 novembre 1994, Tupac Shakur è stato colpito e ferito gravemente durante una rapina commessa da due uomini armati nell'atrio di un edificio per uffici nel centro di Manhattan che ospitava uno studio di registrazione dove stava lavorando al suo terzo album, Io contro il mondo (1995). Per ragioni che sono state dettagliate in modo ossessivo in opere come il documentario di Nick Broomfield del 2002 Biggie e Tupac, Shakur ha incolpato dell'attacco il produttore Sean "Puff Daddy" Combs e il rapper rivale Christopher Wallace, a.k.a. "Il famigerato B.I.G." Le accuse di Shakur e il suo successivo trasferimento all'etichetta discografica Death Row Records con sede a Los Angeles, hanno scatenato la cosiddetta faida "East Coast vs. West Coast" che ha definito la scena hip-hop fino alla metà degli anni '90.

A Las Vegas il 7 settembre 1996, per l'incontro di boxe Mike Tyson-Bruce Seldon, Shakur e altri nel suo entourage furono catturati su nastro nella hall dell'MGM Grand hotel mentre si impegnavano in una violenta colluttazione con un uomo successivamente identificato come membro della gang di strada Bloods di Los Angeles. Ore dopo, Shakur stava guidando come passeggero in un'auto guidata dal capo della Death Row Records Marian "Suge" Knight quando una Cadillac bianca si fermò accanto a loro a un semaforo su Flamingo Road e aprì il fuoco. Sono stati sparati almeno 12 colpi, quattro dei quali hanno colpito Shakur e uno ha sfiorato la testa di Suge Knight. Quella notte un intervento chirurgico d'urgenza presso l'University Medical Center salvò la vita di Shakur e nei giorni successivi i medici annunciarono che le sue possibilità di guarigione erano migliorate. Il 13 settembre 1996, tuttavia, Tupac Shakur morì per le ferite riportate.

Sei mesi dopo, il rivale rap di Shakur, Christopher Wallace, fu assassinato in circostanze simili a Los Angeles. Nessun arresto è stato effettuato fino ad oggi in relazione a nessuno dei due omicidi.


Cronologia di un sospetto criminale e vittima di un crimine

Raymond Boyd / Getty Images

  • 1992: Dopo un'esibizione a Marin City, in California, si è verificato uno scontro in cui Shakur ha tirato fuori la sua Colt Mustang registrata e poi presumibilmente l'ha lasciata cadere. Quando un membro del suo entourage ha preso in mano la pistola, è partito un proiettile. Il proiettile vagante ha ucciso Qa'id Walker-Teal, 6 anni. Shakur e il suo fratellastro Maurice Harding sono stati arrestati, ma le accuse sono state successivamente respinte. È stato riferito che Shakur ha accettato di pagare un insediamento compreso tra $ 300.000 e $ 500.000 ai genitori del bambino ucciso.
  • 5 aprile 1993: Shakur ha trascorso 10 giorni in una prigione del Michigan per aver picchiato un altro rapper con una mazza da baseball.
  • 31 ottobre 1993: Shakur è stato arrestato per una sparatoria ad Atlanta che ha coinvolto due poliziotti fuori servizio. Secondo i testimoni, Mark Whitwell, un agente di polizia nella contea di Clayton, in Georgia, e il fratello di Whitwell, Scott, un agente di polizia nella vicina contea di Henry, e le loro mogli stavano attraversando la strada quando sono stati quasi investiti da un'auto. Gli agenti, in abiti civili, hanno avuto un alterco verbale con l'autista dell'auto ei suoi passeggeri, oltre che con gli occupanti di un secondo veicolo che si è fermato. Le prove su chi ha sparato il primo colpo o su quale macchina fosse Shakur non sono chiare. Tuttavia, mentre la lotta si intensificava, Shakur ha sparato a un poliziotto alla gamba e all'altro alle natiche. (Alcuni testimoni dicono che Mark Whitwell ha estratto per primo una pistola.) Le accuse sono state ritirate quando è stato stabilito che gli agenti coinvolti erano ubriachi e portavano armi prese dalla stanza delle prove della polizia.
  • 18 novembre 1993: Shakur è stato arrestato per aver abusato sessualmente di una donna di 19 anni, che aveva incontrato in un nightclub di New York. Shakur avrebbe sodomizzato e abusato sessualmente della donna insieme a tre dei suoi amici. C'erano ulteriori accuse di armi. Le accuse di sodomia e armi sono state ritirate. Shakur è stato condannato da 1,5 a 4,5 anni di carcere, per i quali ha scontato nove mesi (a partire dal 14 febbraio 1995) presso il Clinton Correctional Facility.
  • 10 novembre 1994: Shakur, in programma per recitare nel film "Menace II", ha preso a pugni il regista del film Allen Hughes per il quale ha trascorso 15 giorni in prigione. Shakur è stato sostituito nel film da Larenz Tate.
  • 30 novembre 1994: Shakur subisce un'imboscata da tre uomini neri nell'atrio di uno studio di registrazione di Times Square a New York City. Gli uomini lo hanno derubato di oltre $ 35.000 in contanti e gioielli e gli hanno sparato cinque volte, ferendolo alla testa, all'inguine e alla mano.
  • 5 aprile 1996: Shakur è stato condannato a 130 giorni di carcere per aver violato i termini del suo rilascio su cauzione.

Biografia

Cantante rap. Attore. Attivista. delinquente. Poeta. Ribelle. Visionario. Sebbene la sua carriera discografica sia durata solo cinque anni, Tupac Amaru Shakur (1971-1996) è uno degli artisti più famosi della storia, con oltre 75 milioni di dischi venduti in tutto il mondo. Più della metà dei suoi undici album in studio ha venduto oltre tre milioni di copie negli Stati Uniti, e sia All Eyez on Me del 1996 che la sua collezione Greatest Hits sono stati certificati diamante, superando la soglia dei dieci milioni e collocandoli tra gli album più venduti di sempre.

Intento a sfuggire alla violenza di Baltimora, la sua famiglia si trasferì a Marin City, in California, quando aveva 17 anni. Si è unito alla famosa crew rap della Bay Area Digital Underground, iniziando come roadie e ballerino di supporto, e alla fine si è fatto strada fino a contribuire un verso del successo del 1991 "Same Song", il suo debutto registrato. Tupac è stato firmato per la Interscope Records da Tom Whalley (che ancora oggi supervisiona la sua tenuta), e il suo primo album da solista, 2Pacalypse Now, è arrivato pochi mesi dopo, generando sia consensi che polemiche. Sebbene il singolo "Brenda's Got a Baby" abbia dimostrato la sua empatia e coscienza, gli esami spietati dell'album sulla violenza di strada e le molestie della polizia hanno portato a una condanna pubblica da parte del vicepresidente Dan Quayle.

Questa tensione avrebbe continuato a manifestarsi nei successivi cinque anni, poiché la vita di Tupac diventava sempre più tumultuosa e la sua popolarità aumentava. Nel 1993, Strictly 4 My N.I.G.G.A.Z., che includeva i successi "Keep Ya Head Up" e "I Get Around", divenne il suo primo disco di platino. Due anni dopo, dopo l'uscita dell'album Thug Life: Volume 1 (registrato con Thug Life, il suo gruppo di cinque MC), il più cupo e riflessivo Me Against the World ha raggiunto il numero uno nelle classifiche degli album ed è stato nominato per due Grammy .

Le cose sono diventate ancora più grandi nel 1996 con Tutti gli occhi su di me, l'album più venduto di Tupac, che ha generato cinque singoli, tra cui due successi numero uno, "California Love" e "How Do U Want It". Al culmine del suo fenomenale successo, la vita di Tupac è stata interrotta il 13 settembre 1996 quando è stato assassinato in una sparatoria a Las Vegas all'età di 25 anni.

Nonostante la tragedia, il catalogo musicale di Tupac ha continuato a crescere grazie a una notevole quantità di brani inediti. Ha registrato a un ritmo incessante, alla fine ha accumulato abbastanza musica per altri sette album in studio, comprese le versioni multi-platino Sei ancora giù?, Fino alla fine dei tempi, e il doppio disco Giorni migliori.

Quasi un decennio dopo il suo ultimo album, l'apprezzamento è solo aumentato per l'impatto duraturo della musica di Tupac. La sua storia è stata raccontata nel documentario candidato all'Oscar del 2003 Tupac: Resurrezione. La Library of Congress ha aggiunto &ldquoDear Mama&rdquo al National Recording Registry nel 2009, e persino il Vaticano ha inserito &ldquoChanges&rdquo nella sua playlist ufficiale.


Oggi nella storia: è morto il rapper Tupac Shakur

Questa trascrizione è stata generata automaticamente e potrebbe non essere accurata al 100%.

Inoltre, gli ex studenti di "Project Runway" si affrontano e disegnano tre abiti realizzati interamente con materiali trovati nell'armadio degli oggetti di scena "GMA".

Tupac Shakur è stato pianto nella chiesa di Brooklyn, New York, che frequentava da ragazzo, pianto da coloro che lo vedono come una vittima in una società in cui l'omicidio è la principale causa di morte per i giovani uomini di colore.

Diverse teorie hanno tentato di stabilire una connessione tra i due omicidi.

Ora in riproduzione: Hot List di 'GMA': scopri la straziante ragione per cui Tupac Shakur ha rotto con Madonna

In riproduzione: 15 settembre 1996: Ricordando Tupac Shakur

In riproduzione: gli omicidi irrisolti di Notorious BIG e Tupac Shakur

In riproduzione: la storia di Britney Spears

Ora in riproduzione: la carrellata del fine settimana!

In riproduzione: "Hugo e la cosa impossibile"

In riproduzione: "GMA" Buzz Pick: "Skye Falling" di Mia McKenzie

In riproduzione: Tony Hale parla del nuovo spettacolo Disney+, "The Mysterious Benedict Society"

Now Playing: i KISS ripercorrono la carriera iconica in un nuovo documentario

Now Playing: Britney Spears parla il giorno dopo la testimonianza

In riproduzione: Buon anniversario Nicole Kidman e Keith Urban

In riproduzione: ABC News Live Prime: giovedì 24 giugno 2021

In riproduzione: The Rundown: i titoli principali di oggi: 24 giugno 2021

Now Playing: come questo cantante country asiatico sta prendendo il controllo di TikTok

In riproduzione: il regista aiuta i single a trovare l'amore post-pandemia

In riproduzione: Jon Batiste esegue "Freedom" su "GMA3"

In riproduzione: Raven-Symone e la moglie Miranda raccontano come hanno fatto funzionare il loro primo anno di matrimonio

Now Playing: cosa c'è dopo per Britney Spears dopo l'udienza bomba del conservatore


Muore Tupac Shakur, 25 anni, rapper che personificava la violenza

Tupac Shakur, un rapper e attore che ha costruito una carriera sulle polemiche, è morto ieri per le ferite di una sparatoria in auto lo scorso sabato. Aveva 25 anni.

Il signor Shakur, che viveva a Los Angeles, era in condizioni critiche presso l'University Medical Center di Las Vegas da sabato. Quella notte, mentre stava lasciando la lotta a premi Mike Tyson-Bruce Seldon, una Cadillac si fermò a fianco della BMW in cui stava guidando e gli hanno sparato quattro volte. Il suo polmone destro è stato rimosso domenica. Non sono stati effettuati arresti.

Il signor Shakur era una figura complessa e talvolta contraddittoria, con una carriera caratterizzata da album venduti a milioni, ferite da arma da fuoco e scontri con la polizia. Era uno scrittore intelligente e vivace che aveva studiato recitazione alla High School of Performing Arts di Baltimora, era un rapper affermato con un baritono roco e un'enunciazione nitida. Era anche condannato per reati sessuali e le parole ''Thug Life'' e ''Outlaw'' erano tatuate sul suo corpo.

''È davvero un peccato che la percezione violenta che il mondo ha di quel giovane possa essere esacerbata dal modo in cui è morto: l'arte viene confusa con la vita reale,'' l'avvocato del signor Shakur, Shawn S. Chapman, ha detto ieri a Los Angeles. 'ɼ'era questa persona meravigliosa, affascinante, brillante, talentuosa e divertente che nessuno conoscerà, conoscerà solo quest'altro lato. Si spera che questo avrà un effetto positivo sulle persone - i membri della banda - che si sparano a vicenda.''

In alcuni rap, il signor Shakur ha reso affascinante la vita del ''player,'' un gangster macho e di alto livello che ostenta guadagni illeciti. Ma in molti altri, a volte negli stessi album, ha ritratto la vita da gangster come un'esistenza disperata e autodistruttiva di paura e morte improvvisa. Ha descritto il gangsterismo come un circolo vizioso, una risposta cupamente inevitabile al razzismo, alla povertà del ghetto e alla brutalità della polizia.

''Tutto quello che sappiamo è violenza,'' ha dichiarato in ''Trapped.'' In un'intervista con la rivista Vibe di quest'anno, ha detto che ai bambini dovrebbe essere detto che ''perché Sto parlando di questo non significa che sia OK, ma si è anche divertito con la sua notorietà, in particolare dopo essere stato rilasciato dal carcere.

Con molti rap sull'uccisione di poliziotti (di solito per legittima difesa), il signor Shakur ha offerto ottimi esempi per i gruppi che volevano ripulire i testi rap e si considerava anche un bersaglio di molestie da parte della polizia. Allo stesso tempo, ha venduto milioni di album e ha raggiunto il numero 1 nella classifica degli album pop di Billboard. Molto prima della sua morte, la sua carriera ha sollevato interrogativi sulla devozione dell'hip-hop alla "realtà", sull'idea che un artista deve vivere (o aver vissuto) la vita di cui rappa.

'ɺnche se qualcuno potrebbe dire che Tupac si è sdraiato nel letto che ha fatto, è sempre un peccato che qualcuno con talento muoia in così giovane età, indipendentemente dalle circostanze,'','' ha detto Geoff Mayfield, direttore delle classifiche di Billboard, la rivista di settore del settore musicale. ''Speriamo che la reazione a ciò che è accaduto possa smorzare l'entusiasmo per la violenza tra coloro che lo ammiravano, piuttosto che promuoverla.''

Tupac Amaru Shakur è nato a New York City, figlio di Afeni Shakur, un membro delle Pantere Nere che era in prigione con l'accusa di attentato mentre era incinta di lui è stata assolta. È cresciuto nel Bronx, poi si è trasferito con la madre a Baltimora, dove ha studiato recitazione alla High School of the Performing Arts. Lì, dopo che un amico è stato colpito mentre giocava con le pistole, ha scritto il suo primo rap, sul controllo delle armi, e ha iniziato a suonarlo. Abbandonò la scuola superiore (anche se in seguito ottenne un diploma di equivalenza generale) e si trasferì nel nord della California.

Tornò ad esibirsi e fece un provino per Shock G del gruppo Digital Underground. È stato assunto per la troupe di strada e alla fine si è esibito e registrato con Digital Underground, apparendo sul gruppo'''This Is an EP Release'' (Tommy Boy) e ''Sons of the P'& #x27 (Tommy Boy), che è stato nominato per un Grammy Award. Nel 1991, ha iniziato una carriera discografica da solista con l'album 'ɲPacalypse Now'' (Interscope), che ha venduto mezzo milione di copie. Comprendeva due successi modesti, ''Trapped'' e 'ɻrenda's Got a Baby,'', una canzone sulla difficile situazione di una madre adolescente non sposata. Prima dell'uscita dell'album, ha anche iniziato una carriera come attore cinematografico, interpretando il violento e imprevedibile Bishop nel film di Ernest Dickerson ''Juice.''

Nell'ottobre 1991, ha detto il signor Shakur, gli agenti di polizia di Oakland, in California, lo hanno aggredito perché stava passeggiando e ha intentato una causa da $ 10 milioni. Nella primavera del 1992, un agente di polizia del Texas è stato ucciso da un adolescente che stava ascoltando "Pacalypse Now", che include canzoni sull'uccisione di poliziotti. Il vicepresidente Dan Quayle ha chiesto il ritiro dell'album Interscope ha rifiutato.

Nel 1993, Shakur ha interpretato il protagonista maschile nel film di John Singleton ''Poetic Justice,'', al fianco di Janet Jackson, e ha pubblicato ''Strictly 4 My NIGGAZ,'', che ha venduto un milione di copie, mescolando racconti di violenza con messaggi positivi sulle donne e sulla responsabilità della paternità. È stato seguito nel 1994 da ''Thug Life, Vol. 1,'' realizzato da un gruppo di rapper con Mr. Shakur. Il singolo di successo del gruppo, ''Pour a Little Liquor,'' era un'elegia per le vittime della vita da gangster ed è stato utilizzato nella colonna sonora di '➫ove the Rim,'' a film in cui il signor Shakur ha avuto un ruolo secondario.

Nel novembre 1993, il signor Shakur è stato incriminato con l'accusa di aver sodomizzato una donna di 20 anni in una suite d'albergo di Manhattan insieme ad alcuni suoi soci. Durante il processo, gli hanno sparato due volte mentre entrava in uno studio di registrazione di Manhattan e derubato di gioielli per un valore di $ 40.000. È stato condannato da 1 1/2 a 4 1/2 anni di carcere per violenza sessuale. Mentre era in prigione, sposò la sua fidanzata di lunga data, Keisha Morris, ma il matrimonio fu annullato. Nell'ottobre 1995, in attesa di appello, è stato rilasciato su cauzione di $ 1,4 milioni, che è stata stanziata dalla sua nuova etichetta discografica, la Death Row Records.

Il suo album del 1995, ''Me Against the World'' (Out Da Gutta/Interscope), apparentemente registrato prima della sua pena detentiva, era una riflessione più cupa sulla violenza del ghetto ed è entrato nella classifica degli album di Billboard al n. 1, e ha venduto due milioni di copie. Dopo il suo rilascio, il signor Shakur ha immediatamente iniziato a registrare canzoni per 'ɺll Eyez on Me'' (Death Row/Interscope), che ha venduto 2,5 milioni di copie dalla sua uscita quest'anno. È stato il primo doppio album nell'hip-hop e ha anche raggiunto il numero 1. Il tono di avvertimento era andato sull'album, il signor Shakur ostentava il suo successo, godendosi fama e ricchezza.

''Il suo ultimo album è stato il suo album più venduto, e ci si aspetta che avrebbe costruito su di esso da lì,'', ha detto Mr. Mayfield di Billboard.

Il signor Shakur aveva programmato un tour questo autunno con altri artisti del braccio della morte, tra cui Snoop Doggy Dogg.

Lascia sua madre e una sorellastra, Sekyiwah Shakur, che vivono a Decatur, in Georgia, e un fratellastro, Maurice Harding.


20 anni dopo la morte di Tupac: "Un simbolo di possibilità, di vita interrotta"

Quando il rapper e attore Tupac Shakur morì il 13 settembre 1996, TIME definì il suo omicidio "un incubo definitivo per un mondo gangsta-rap la cui regalità paranoica sembra sempre più costretta a vivere la grottesca violenza che riempie la sua arte".

Nei 20 anni successivi, tuttavia, la sua eredità si è rivelata molto più di quel “mondo gangsta-rap”, secondo una ricerca di Jeremy Prestholdt, professore associato presso il Dipartimento di Storia dell'UC San Diego. Il suo libro, Icone del dissenso: la risonanza globale del Che, Marley, Tupac e Bin Laden, è prevista per il prossimo marzo. Prestholdt racconta a TIME che, durante le sue ricerche in Africa orientale negli anni dopo la morte di Shakur, si è reso conto che Shakur aveva una "risonanza globale" che era "più complicata e più sfumata di quella che conoscevo da una prospettiva americana". .”

Come Prestholdt ha descritto in un articolo del 2009 per il Journal of African Cultural Studies, Shakur è diventato un simbolo ampiamente utilizzato durante la guerra civile in Sierra Leone, iniziata prima della sua morte e proseguita fino al 2002. È diventato una stella polare per più fazioni ribelli, dice Prestholdt, e il Fronte unito rivoluzionario ha usato Tupac Magliette come uniformi. Il rapper è stato anche un simbolo in luoghi come la Repubblica Democratica del Congo, la Costa d'Avorio e la Libia.

Prestholdt spiega che c'è stata una "convergenza di circostanze" nei primi anni '90 che ha portato a questa situazione. L'hip-hop era diventato una forma d'arte popolare a livello mondiale ed era riconoscibile in tutto il mondo. Dopo la Guerra Fredda c'è stato un "senso di disillusione", una perdita di significato, che Shakur è stato in grado di catturare. Il suo messaggio sull'oppressione sistemica e la povertà ha attratto molti, anche quelli le cui esperienze erano molto diverse dalla sua. E, naturalmente, c'è stata la sua morte improvvisa che ha fatto notizia all'apice della sua carriera.

Prestholdt postula che la sua morte lo abbia aiutato a renderlo "un simbolo di possibilità, di vita interrotta" così come giusta violenza e "coraggio, invincibilità, resilienza [e] una forma di mascolinità" in molti luoghi diversi in tutto il mondo dove le persone hanno affrontato traumi violenti, dal Sud Africa al Sud Pacifico.

Quel simbolismo è solo aumentato negli ultimi due decenni.

&ldquoTupac è diventato sempre più una figura mitica dalla sua morte,” Prestholdt. "Ciò è coerente in ambienti socioeconomici e nazionali molto diversi".

Ma anche quel mito è cambiato, poiché parte dell'alienazione post-guerra fredda è svanita.

Uno degli argomenti di Prestholdt è che, affinché qualcuno che è diventato un simbolo rimanga tale, il simbolismo deve evolversi nel tempo. In qualche modo, la fine violenta che ha contribuito a stabilire l'eredità di Shakur è diventata sempre meno parte della sua storia, specialmente negli Stati Uniti.

&ldquoE' stato diffamato durante la sua vita da legislatori e altri e poi vai avanti veloce nel recente passato e hai la sua poesia usata negli spot di Powerade, hai il Vaticano nel 2009 che usa la sua musica sulla loro pagina di MySpace,” Prestholdt. La rilevanza sociale dei suoi testi ha assunto un rilievo&mdashas, ​​per esempio, nel musical Grida se mi senti&mdashmentre le parti della sua vita che all'epoca erano viste in modo più critico tendevano a scomparire dalla vista.

“È diventato una voce per le persone che si sentono alienate, che si sentono emarginate dai sistemi politici o sociali, e penso al fatto che lui, nelle menti degli ascoltatori o dei fan. ha davvero dato voce al loro senso di alienazione o alle loro lamentele, è ciò che continua a renderlo una figura così potente e risonante,' dice Prestholdt. “Le persone hanno la sensazione di parlare direttamente con loro e di raccontare la loro esperienza.”

Leggi la copertura del 1996 di TIME sulla morte di Tupac Shakur, qui nel TIME Vault:Quello che va ‘rotondo


Accuse di stupro contro Tupac

Nel febbraio 1995, Tupac è stato condannato da un anno e mezzo a quattro anni e mezzo di carcere per aver abusato sessualmente di una fan. Il caso riguardava un incidente avvenuto nella suite Tupac&aposs nell'hotel Parker Meridien di New York nel novembre 1993.

Tupac sostenne di non aver violentato la ragazza, nonostante avesse confessato al Vibrazione giornalista della rivista Kevin Powell che avrebbe potuto impedire ad altri che erano presenti nella suite in quel momento di farlo. "Avevo un lavoro [per proteggerla]", ha detto, esprimendo il suo dolore, "e non mi sono mai presentato".


Contenuti

Shakur è nato il 16 giugno 1971 nella sezione East Harlem di Manhattan (New York City). [13] Quando nacque Lesane Parish Crooks, [14] [15] [16] fu ribattezzato, all'età di un anno, dopo Túpac Amaru II [17] (il discendente dell'ultimo sovrano Inca, Túpac Amaru), che fu giustiziato in Perù nel 1781 dopo la sua fallita rivolta contro il dominio spagnolo. [18] La madre di Shakur ha spiegato: "Volevo che avesse il nome di popolo indigeno rivoluzionario nel mondo. Volevo che sapesse che faceva parte di una cultura mondiale e non solo di un quartiere". [17]

Shakur aveva un fratellastro più grande, Mopreme "Komani" Shakur, e una sorellastra, Sekyiwa, di due anni più giovane di lui. [19] I suoi genitori, Afeni Shakur, nata Alice Faye Williams nella Carolina del Nord, e suo padre biologico, Billy Garland, erano stati membri attivi del Black Panther Party a New York tra la fine degli anni '60 e l'inizio degli anni '70. [20]

Eredità della pantera

Un mese prima della nascita di Shakur, sua madre Afeni è stata processata a New York nell'ambito del processo penale Panther 21. È stata assolta da oltre 150 accuse. [21] [22]

Altri membri della famiglia che sono stati coinvolti nell'Esercito di Liberazione Nero delle Pantere Nere sono stati condannati per gravi crimini e imprigionati, incluso il patrigno di Shakur, Mutulu Shakur, che ha trascorso quattro anni tra i dieci latitanti più ricercati dell'FBI. Mutulu Shakur è stato arrestato nel 1986 e successivamente condannato per una rapina nel 1981 di un camion blindato della Brinks, durante la quale sono stati uccisi agenti di polizia e una guardia. [23]

Il padrino di Shakur, Elmer "Geronimo" Pratt, una pantera nera di alto rango, è stato condannato per l'omicidio di un insegnante di scuola durante una rapina del 1968. La sua sentenza è stata annullata quando è stato rivelato che l'accusa aveva nascosto prove che era in una riunione a 400 miglia (640 km) di distanza al momento degli omicidi. [24] [25]

Anni scolastici

Nel 1984, la famiglia di Shakur si trasferì da New York City a Baltimora, nel Maryland. [26] Ha frequentato la terza media alla Roland Park Middle School, poi due anni alla Paul Laurence Dunbar High School. Trasferitosi alla Baltimore School for the Arts, ha studiato recitazione, poesia, jazz e balletto. [27] [28] Si è esibito nelle commedie di Shakespeare - raffiguranti temi senza tempo, ora visti nella guerra tra bande, ricorderà [29] - e come il ruolo del Re Topo in Lo Schiaccianoci balletto. [23] Con la sua amica Dana "Mouse" Smith come beatbox, ha vinto concorsi come miglior rapper della scuola. [30] Conosciuto anche per il suo umorismo, poteva mescolarsi a tutte le folle. [31] Da adolescente, ha ascoltato musicisti tra cui Kate Bush, Culture Club, Sinéad O'Connor e U2. [32]

Al liceo artistico di Baltimora, Shakur fece amicizia con Jada Pinkett, che sarebbe diventata il soggetto di alcune delle sue poesie. [33] Dopo la sua morte, lei lo avrebbe chiamato "uno dei miei migliori amici. Era come un fratello. Era al di là dell'amicizia per noi. Il tipo di relazione che avevamo, lo capisci solo una volta nella vita". [34] [35] Dopo essersi collegato con la Baltimore Young Comunisti League USA, [36] [37] [38] Shakur ha frequentato la figlia del direttore del capitolo locale del Partito Comunista USA. [39] Nel 1988, Shakur si trasferì a Marin City, in California, una piccola comunità impoverita, [40] a circa 5 miglia (8,0 km) a nord di San Francisco. [41] Nella vicina Mill Valley, frequentò la Tamalpais High School, [42] dove si esibì in diverse produzioni teatrali. [43]

Relazioni successive

Nell'età adulta di Shakur ha continuato a fare amicizia con individui di diversa estrazione. I suoi amici andavano da Mike Tyson [44] e Chuck D [45] a Jim Carrey [46] e Alanis Morissette, che nell'aprile 1996 dissero che lei e Shakur stavano progettando di aprire un ristorante insieme. [47] [48]

Shakur ha frequentato brevemente Madonna nel 1994. [49] [50] Il 29 aprile 1995, Shakur ha sposato la sua allora fidanzata Keisha Morris, una studentessa pre-legge. [51] [52] Il matrimonio fu annullato dieci mesi dopo. [53] In un'intervista del 1993 pubblicata su La fonte, Shakur ha rimproverato il produttore discografico Quincy Jones per il suo matrimonio interrazziale con l'attrice Peggy Lipton. [54] La loro figlia Rashida Jones ha risposto con una lettera aperta irata. [55] Anni dopo, Shakur si scusò con sua sorella Kidada Jones, con cui usciva al momento della sua morte nel 1996. [56]

Nel gennaio 1991, Shakur ha debuttato con il nome d'arte 2Pac nel singolo "Same Song" del gruppo rap Digital Underground. La canzone è stata inclusa nella colonna sonora del film del 1991 Nient'altro che guai. I suoi primi due album da solista, 2Pacalypse Now (1991) e Rigorosamente 4 Il mio N.I.G.G.A.Z. (1993), ha preceduto Thug Life: Volume 1 (1994), l'unico album con il suo gruppo laterale Thug Life. [57] Rapper/produttore Stretch ospiti nei tre album.

Il terzo album solista dei 2Pac, Io contro il mondo (1995), presenta la cricca rap Dramacydal, rimodellata come Outlawz nel quarto album solista di 2Pac, e l'ultimo della sua vita, Tutti gli occhi su di me (1996). Al momento della sua morte, un altro album solista era già finito. Il Don Killuminati: la teoria dei 7 giorni (1996), sotto il nome d'arte Makaveli, è stato registrato in una settimana nell'agosto 1996, mentre gli album successivi postumi sono produzioni d'archivio. Gli album postumi successivi sono Sei ancora giù? (1997), Maggiori successi (1998), Mi alzo ancora (1999), Fino alla fine dei tempi (2001), Giorni migliori (2002), Fedele al gioco (2004), La vita di Pac (2006). [58]

Inizi: 1989–1991

Shakur iniziò a registrare usando il nome d'arte MC New York nel 1989. Quell'anno iniziò a frequentare le lezioni di poesia di Leila Steinberg, e lei divenne presto la sua manager. [59] [40] Steinberg organizzò un concerto per Shakur e il suo gruppo rap Strictly Dope. Steinberg è riuscito a far firmare Shakur da Atron Gregory, manager del gruppo rap Digital Underground. [40] Nel 1990, Gregory lo mise negli Underground come roadie e ballerino di riserva. [40] [60] Sotto il nome d'arte 2Pac, ha debuttato nel singolo del gennaio 1991 "Same Song", guidando l'EP del gennaio 1991 intitolato Questa è una versione EP, [40] mentre 2Pac è apparso nel video musicale. È stato inserito anche nella colonna sonora del film del febbraio 1991 Nient'altro che guai, con Dan Aykroyd, John Candy, Chevy Chase e Demi Moore. [40]

Astro nascente: 1992–1993

L'album di debutto dei 2Pac, 2Pacalypse Now—allusione al film del 1979 Apocalisse ora—arrivato nel novembre 1991, porterebbe tre singoli. Alcuni rapper di spicco, come Nas, Eminem, Game e Talib Kweli, lo citano come fonte di ispirazione. [61] A parte "If My Homie Calls", i singoli "Trapped" e "Brenda's Got a Baby" descrivono poeticamente le lotte individuali in condizioni di svantaggio socioeconomico. [62]

Il vicepresidente degli Stati Uniti Dan Quayle ha parzialmente reagito: "Non c'è motivo per pubblicare un disco come questo. Non ha posto nella nostra società". Tupac, trovandosi frainteso, [29] ha spiegato, in parte, "Volevo solo rappare su cose che hanno colpito i giovani maschi neri. Quando l'ho detto, non sapevo che mi sarei legato a prendere solo tutte le blunt e colpi per tutti i giovani maschi neri, per essere il punto di riferimento dei media per i giovani maschi neri". [63] [64] In ogni caso, 2Pacalypse Now è stato certificato disco d'oro, mezzo milione di copie vendute. Nel complesso, l'album si inserisce bene nel contesto del rap socialmente consapevole, affrontando le preoccupazioni dei neri urbani ancora prevalenti nel rap fino ad oggi. [40]

il secondo album di 2Pac, Rigorosamente 4 Il mio N.I.G.G.A.Z. , è arrivato nel febbraio 1993. Un progresso critico e commerciale, ha debuttato al numero 24 della classifica degli album pop, la Billboard 200. [65] Un album complessivamente più hardcore, enfatizza le opinioni sociopolitiche di Tupac e ha una qualità di produzione metallica. Presenta Ice Cube, il famoso creatore principale di "Fuck tha Police" degli NWA, che, nei suoi album da solista, era recentemente diventato militante politico, insieme al rapper gangsta originale di Los Angeles, Ice-T, che nel giugno 1992 aveva suscitato polemiche con il brano "Cop Killer" della sua band Body Count.

Infatti, nella sua uscita in vinile, il lato A, tracce da 1 a 8, è etichettato come "Black Side", mentre il lato B, tracce da 9 a 16, è "Dark Side". Tuttavia, l'album contiene il singolo "I Get Around", un inno da festa con Shock G e Money-B dei Digital Underground, che renderebbe la popolare svolta di 2Pac, raggiungendo il numero 11 nella classifica dei singoli pop, la Billboard Hot 100. porta la compassione ottimistica di un altro successo, "Keep Ya Head Up", un inno per l'emancipazione femminile. Questo album sarebbe disco di platino certificato, con un milione di copie vendute. A partire dal 2004, tra gli album di 2Pac, inclusi album postumi e compilation, il rigorosamente l'album sarebbe stato il decimo nelle vendite, circa 1 366 000 copie. [66]

Celebrità: 1994–1995

Alla fine del 1993, Shakur formò il gruppo Thug Life con Tyrus "Big Syke" Himes, Diron "Macadoshis" Rivers, il suo fratellastro Mopreme Shakur e Walter "Rated R" Burns. Thug Life ha pubblicato il suo unico album, Thug Life: Volume 1, l'11 ottobre 1994, che è certificato Gold. Porta il singolo "Pour Out a Little Liquor", prodotto da Johnny "J" Jackson, che avrebbe anche prodotto gran parte dell'album di Shakur Tutti gli occhi su di me. Di solito, Thug Life si esibiva dal vivo senza Tupac. [67] La ​​traccia appare anche nel film del 1994 Sopra il bordola colonna sonora. Ma a causa del gangsta rap che all'epoca era oggetto di pesanti critiche, la versione originale dell'album è stata scartata e l'album è stato rifatto con per lo più nuove tracce. Tuttavia, insieme a Stretch, Tupac avrebbe eseguito il primo singolo pianificato, "Out on Bail", che non è mai stato rilasciato, ai Source Awards del 1994. [68]

Il terzo album dei 2Pac, in arrivo nel marzo 1995 come Io contro il mondo, is now hailed as his magnum opus, and commonly ranks among the greatest, most influential rap albums. The album sold 240,000 copies in its first week, setting a then record for highest first-week sales for a solo male rapper. [69] The lead single, "Dear Mama," arrived in February with the B side "Old School." [70] The album's most successful single, it topping the Hot Rap Singles chart, and peaked at No. 9 on the pop singles chart, the Billboard Hot 100. [71] In July, it was certified Platinum. [72] It ranked No. 51 on the year-end charts. The second single, "So Many Tears," released in June, [73] reached No. 6 on the Hot Rap Singles chart and No. 44 on Hot 100. [71] August brought the final single, "Temptations," [74] reaching No. 68 on the Hot 100, No. 35 on the Hot R&B/Hip-Hop Singles & Tracks, and No. 13 on the Hot Rap Singles. [71] At the 1996 Soul Train Music Awards, Tupac won for best rap album. [75] In 2001, it ranked 4th among his total albums in sales, with about 3 million copies sold in the US. [76]

Superstardom: 1995–1996

While imprisoned February to October 1995, Tupac wrote only one song, he would say. [77] Rather, he took to political theorist Niccolò Machiavelli's treatise The Prince and military strategist Sun Tzu's treatise L'arte della guerra. [78] And on Tupac's behalf, his wife Keisha Morris communicated to Suge Knight of Death Row Records that Tupac, in dire straits financially, needed help, his mother about to lose her house. [79] In August, after sending $15,000 for her, Suge began visiting Tupac in prison. [79] In one of his letters to Nina Bhadreshwar, recently hired to edit a planned magazine, Death Row Uncut, [80] Tupac discusses plans to start a "new chapter." [81] Eventually, music journalist Kevin Powell would say that Shakur, once released, became more aggressive, and "seemed like a completely transformed person." [82]

2Pac's fourth album, All Eyez on Me, arrived on February 13, 1996. Of two discs, it basically was rap's first double album – meeting two of the three albums due in Tupac's contract with Death Row – and bore five singles while perhaps marking the peak of 1990s rap. [83] With standout production, [71] the album has more party tracks and often a triumphant tone. [71] As 2Pac's second album to hit No. 1 on both the Top R&B/Hip-Hop Albums chart and the pop albums chart, the Billboard 200, [71] it sold 566,000 copies in its first week and was it was certified 5× Multi-Platinum in April. [84] "How Do U Want It" as well as "California Love" reached No. 1 on the Billboard Hot 100. At the 1997 Soul Train Awards, it won in R&B/Soul or Rap Album of the Year. [85] At the 24th American Music Awards, Tupac won Favorite Rap/Hip-Hop Artist. [86] The album was certified 9× Multi-Platinum in June 1998, [87] and 10× in July 2014. [88]

Tupac's fifth and final studio album, The Don Killuminati: The 7 Day Theory, commonly called simply The 7 Day Theory, was released under a newer stage name, Makaveli. [89] The album had been created in seven days total during August 1996. [90] The lyrics were written and recorded in three days, and mixing took another four days. In 2005, MTV.com ranked The 7 Day Theory at No. 9 among hip hop's greatest albums ever, [91] and by 2006 a classic album. [92] Its singular poignance, through hurt and rage, contemplation and vendetta, resonate with many fans. [93] But according to George "Papa G" Pryce, Death Row Records' then director of public relations, the album was meant to be "underground," and "was not really to come out," but, "after Tupac was murdered, it did come out." [94] It peaked at No. 1 on Tabellone's Top R&B/Hip-Hop Albums chart and on the Billboard 200, [95] with the second-highest debut-week sales total of any album that year. [96] On June 15, 1999, it was certified 4× Multi-Platinum. [97]

Tupac's first film appearance was in the 1991 film Nothing but Trouble, a cameo by the Digital Underground. In 1992, he starred in Juice, where he plays the fictional Roland Bishop, a militant and haunting individual. Rolling Stone ' s Peter Travers calls him "the film's most magnetic figure." [98]

Then, in 1993, Tupac starred alongside Janet Jackson in John Singleton's romance film, Poetic Justice. Tupac then played another gangster, the fictional Birdie, in Above the Rim. Soon after Tupac's death, three more films starring him were released, Bullet (1996), Gridlock'd (1997), and Gang Related (1997). [99] [100]

Director Allen Hughes had cast Tupac as Sharif in the 1993 film Menace II Society, but replaced him once Tupac assaulted him on set due to a discrepancy with the script. Nonetheless, in 2013, Hughes appraises that Tupac would have outshone the other actors, "because he was bigger than the movie." [101] [102] For the lead role in the eventual 2001 film Baby Boy, a role played by Tyrese Gibson, director John Singleton originally had Tupac in mind. [103] Ultimately, the set design includes in the protagonist's bedroom a Tupac mural, and the film's score includes the 2Pac song "Hail Mary." [104]

1991 Oakland Police Department lawsuit

In October 1991, Shakur filed a $10 million lawsuit against the Oakland Police Department for allegedly brutalizing him over jaywalking. The case was settled for about $43,000. [105]

Shooting of Qa'id Walker-Teal

On August 22, 1992, in Marin City, Shakur performed outdoors at a festival. For about an hour after the performance, he signed autographs and posed for photos. A conflict broke out and Shakur allegedly drew a legally carried Colt Mustang but dropped it on the ground. Shakur claimed that someone with him then picked it up when it accidentally discharged. About 100 yards (90 meters) away in a schoolyard, Qa'id Walker-Teal, a boy aged 6 on his bicycle, was fatally shot in the forehead. Police matched the bullet to a .38-caliber pistol registered to Shakur. His stepbrother Maurice Harding was arrested, but no charges were filed. Lack of witnesses stymied prosecution. In 1995, Qa'id's mother filed a wrongful death suit against Shakur, settled for about $300,000 to $500,000. [106] [107]

Shooting two policemen

In October 1993, in Atlanta, Mark Whitwell and Scott Whitwell, two brothers who were both off-duty police officers, were out celebrating with their wives after one of them had passed the state's bar examination. Drunk, the officers were crossing the street when a passing car carrying Shakur allegedly almost struck them. The Whitwells, later found to have stolen guns, argued with the car's occupants. When a second car arrived, the Whitwells ran away, as Shakur shot one officer in the buttocks and the other in the leg, back, or abdomen. Shakur was charged in the shooting. Mark Whitwell was charged with firing at Shakur's car and later with making false statements to investigators. Prosecutors ultimately dropped all charges against both parties. Both brothers filed civil suits against Shakur Mark Whitwell's was settled out of court, while Scott Whitwell's $2 million lawsuit resulted in a default judgment entered against the rapper's estate. [108] [109]

Assault convictions

On April 5, 1993, charged with felonious assault, Shakur allegedly threw a microphone and swung a baseball bat at rapper Chauncey Wynn, of the group M.A.D., at a concert at Michigan State University. On September 14, 1994, Shakur pleaded guilty to a misdemeanor, and was sentenced to 30 days in jail, twenty of them suspended, and ordered to 35 hours of community service. [110] [111]

Slated to star as Sharif in the 1993 Hughes Brothers' film Menace II Society, Shakur was replaced by actor Vonte Sweet after allegedly assaulting one of the film's directors, Allen Hughes. In early 1994, Shakur served 15 days in jail after being found guilty of the assault. [112] [113] The prosecution's evidence included a Yo! MTV Raps interview where Shakur boasts that he had "beat up the director of Menace II Society." [114]

Sexual assault conviction

In November 1993, Shakur and three other men were charged in New York with sexually assaulting a woman in his hotel room. The woman, Ayanna Jackson, alleged that after consensual oral sex in his hotel room, she returned a later day, but then was raped by him and other men there. Interviewed on The Arsenio Hall Show, Shakur said he was hurt that "a woman would accuse me of taking something from her." [115]

On December 1, 1994, Shakur was convicted of first-degree sexual abuse, but acquitted of associated sodomy and gun charges. In February 1995, he was sentenced to 18 months to 4 + 1 ⁄ 2 years in prison by a judge who decried "an act of brutal violence against a helpless woman." [116] [117] On October 12, 1995, pending judicial appeal, Shakur was released from Clinton Correctional Facility, [29] once Suge Knight, CEO of Death Row Records, arranged for posting of his $1.4 million bond. [105] On April 5, 1996, Shakur was sentenced to 120 days in jail for violating his release terms by failing to appear for a road cleanup job, [118] but on June 8, his sentence was deferred via appeals pending in other cases. [119]

In 1991, 2Pac debuted on a new record label, Interscope Records, that knew little about rap music. Until that year, Ruthless Records, formed during 1986 in Los Angeles county's Compton city, had prioritized rap, and its group N.W.A had led gangsta rap to platinum sales, but N.W.A's lyrics, outrageously violent and misogynist, precluded mainstream breakthrough. On the other hand, also specializing in rap, Profile Records, in New York City, had a mainstream, pop breakthrough, Run-DMC's "Walk This Way", in 1986. In April 1991, N.W.A disbanded via Dr. Dre's departure to, with Suge Knight, launch Death Row Records, in Los Angeles city. [120] With its very first two albums, Death Row became the first record label both to prioritize rap and to regularly release mainstream, pop hits with it. [120]

Released by Death Row in late 1992, Dre's The Chronic—its "Nuthin' but a 'G' Thang" ubiquitous on pop radio and "Let Me Ride" winning a Grammy—was trailed in late 1993 by Snoop's Doggystyle. [120] Gangsta rap, no less, these albums and more propelled the West Coast, for the first time, ahead of New York to rap's center stage. [120] But meanwhile, in 1993, Andre Harrell of Uptown Records, in New York, fired his star A&R man, Sean "Puff Daddy" Combs, later "P. Diddy." [120] Puffy, while leaving behind his standout projects Jodeci and Mary J. Blige—two R&B acts—took to his own, new record label, Bad Boy Records, the promising gangsta rapper Biggie Smalls, soon also known as The Notorious B.I.G. [120] His debut album, released in late 1994 as Ready to Die, promptly returned rap's spotlight to New York. [120]

Rap world

Stretch and Live squad

In 1988, Randy "Stretch" Walker, along with his brother, dubbed Majesty, and a friend debuted with an EP as rap group and production team, Live Squad, in the Queens borough of New York City. [121] Tupac's early days with Digital Underground made his acquaintance with Stretch, who featured on a track of the Digital Underground's 1991 album Sons of the P. Becoming fast friends, Tupac and Stretch recorded and performed together often. [121] Stretch as well as Live Squad contributed tracks on 2Pac's first two albums, first November 1991, then February 1993, and on 2Pac's side group Thug Life's only album of September 1994.

The end of Tupac's and Stretch's friendship in late 1994 surprised the New York rap scene. [121] The next 2Pac album, released in March 1995, lacks Stretch, and 2Pac's album after that, released in February 1996, has lines suggesting Stretch's impending death for betrayal. No objective evidence would publicly emerge to tangibly incriminate Stretch in the gun attack on Tupac, while with Stretch and two others, at about 12:30 am on November 30, 1994. In any case, after a Live Squad production session for the second album of Queens rapper Nas, Stretch's vehicle was chased while receiving fatal gunfire at about 12:30 am on November 30, 1995. [121]

Biggie and Junior M.A.F.I.A.

During 1993 and 1994, the Biggie Smalls guest verses on several singles, often R&B, like Mary J. Blige's "What's the 411? Remix," set high expectations for his debut album. The perfectionism of Puffy, still forming his Bad Boy label, extended its recording to 18 months. In 1993, visiting Los Angeles, Biggie asked a local drug dealer for an introduction to Tupac, who then welcomed Biggie and Biggie's friends to Tupac's house and treated them to recreational activities. [79] On later visits to Los Angeles, Biggie would stay at Tupac's place. [79] And when in New York, Tupac would go to Brooklyn and hang out with Biggie and his circle. [79]

During this period, at his own live shows, Tupac would call Biggie onto stage to rap with him and Stretch. [79] Together, they recorded the songs "Runnin' from the Police" and "House of Pain." Reportedly, Biggie asked Tupac to manage him, whereupon Tupac advised him that Puffy would make him a star. [79] Yet in the meantime, Tupac's lifestyle was comparatively lavish, whereas Biggie appeared to continue wearing the same pair of boots for perhaps a year. [79] Tupac welcomed Biggie to join his side group Thug Life. [79] Biggie would instead form his own side group, the Junior M.A.F.I.A., with his Brooklyn friends Lil' Cease and Lil' Kim, on Bad Boy.

Malavita

Despite the "weird" timing of Stretch's shooting death, [121] a theory implicates gunman Ronald "Tenad" Washington both here and in the 2002 murder of Run-DMC's Jam Master Jay via, as the unverified theory speculates, Kenneth "Supreme" McGriff punishing the rap mentor for recording 50 Cent despite Supreme's prohibition after this young rapper's 1999 song "Ghetto Qu'ran" had mentioned activities of the Queens drug gang Supreme Team. [122] Supreme was a friend, rather, of Irv Gotti, cofounder of Murder Inc Records, [122] whose rapper Ja Rule would vie among New York rappers after the March 1997 shooting death of Biggie, visiting Los Angeles.

Haitian Jack

By some accounts, the role Birdie, played by Shakur in the 1994 film Above the Rim, had been modeled on a New York underworld tough, Jacques "Haitian Jack" Agnant, [123] a manager and promoter of rappers. [124] Reportedly, Shakur met him at a Queens nightclub, where, noticing him amid women and champagne, Shakur asked for an introduction. [79] Reportedly, Biggie advised Tupac to avoid him, but Tupac disregarded the warning. [79]

In November 1993, in his Manhattan hotel room, Shakur received a woman's return visit. Soon, she alleged sexual assault by him and three other men there: his road manager Charles Fuller, aged 24, one Ricardo Brown, aged 30, [125] and a "Nigel," later understood as Haitian Jack. [79] In November 1994, Jack's case was split off and closed via misdemeanor plea without incarceration. [79] In 2007, for shooting at someone, he would be deported. [126] Yet in November 1994, A. J. Benza, in the New York Notizie del giorno, reported Tupac's new disdain for Jack. [79] [123]

Jimmy Henchman

Through Haitian Jack, Tupac had met James "Jimmy Henchman" Rosemond. [79] Another underworld figure formidable, Jimmy Henchman doubled as music manager. [123] Bryce Wilson's Groove Theory was an early client. [123] The Game as well as Gucci Mane were later clients. [123] In 1994, a client lesser known, and signed to Uptown Records, was rapper Little Shawn, friend of Biggie and Lil' Cease. [123] Eventually, Jack and Henchman would reportedly fall out, allegedly shooting at each other in Miami. [123] And for his major drug trafficking, Henchman would be sent to prison on a life sentence. [123] But in the early 1990s, Jack and Henchman reputedly shared interests, including a specialty of robbing and extorting music artists. [123]

November 1994

On November 30, 1994, while in New York recording verses for a mixtape of Ron G, Shakur was repeatedly distracted by his beeper. [123] Music manager James "Jimmy Henchman" Rosemond, reportedly offered Shakur $7,000 to stop by Quad Studios, in Times Square, that night to record a verse for his client Little Shawn. [79] [123] Shakur was unsure, but agreed to the session as he needed the cash to offset legal costs. He arrived with Stretch and one or two others. In the lobby, three men robbed and beat him at gunpoint Shakur resisted and was shot. [63] [127] Shakur speculated that the shooting had been a set-up. [63] [127] [128]

Three hours after surgery, against doctor's advice, Shakur checked out of Bellevue Hospital Center. The next day, in a Manhattan courtroom bandaged in a wheelchair, he received the jury's verdict in his ongoing criminal trial for a November 1993 sexual assault in his hotel room. Convicted of three counts of sexual assault, he was acquitted of six other charges, including sodomy and gun charges. [129]

In a 1995 interview with Vibe magazine, Shakur accused Sean Combs, [130] Jimmy Henchman, [127] and Biggie, among others, of setting up or being privy to the November 1994 robbery and shooting. Vibe alerted the names of the accused. [131] The accusations were significant to the East-West Coast rivalry in hip-hop, the accusation was because Sean Combs and Christopher Wallace were at Quad Studios at the time and in 1995, months later, Combs and Wallace releasing song "Who Shot Ya?", whereas the song made no direct reference or naming of Shakur, Shakur took it as a mockery of his shooting and thought they could be responsible, so he released a (direct) diss song called "Hit 'Em Up", where he targeted Wallace, Combs, their record label, Junior M.A.F.I.A., and at the end of "Hit 'Em Up", he mentions rivals Mobb Deep and Chino XL. [132] [133] [134] [135] [136]

In March 2008, Chuck Philips, in the Los Angeles Times, reported on the 1994 ambush and shooting. [137] The newspaper later retracted the article since it relied partially on FBI documents later discovered forged, supplied by a man convicted of fraud. [138] In June 2011, convicted murderer Dexter Isaac, incarcerated in Brookyn, issued a confession that he had been one of the gunmen who had robbed and shot Shakur at Henchman's order. [139] [140] [141] Philips then named Isaac as one of his own, retracted article's unnamed sources. [142]

Death Row signs Shakur

During 1995, imprisoned, impoverished, and his mother about to lose her house, Shakur had his wife Keisha Morris get word to Marion "Suge" Knight, in Los Angeles, boss of Death Row Records. [79] Reportedly, Shakur's mother promptly received $15,000. [79] After an August visit to Clinton Correctional Facility in northern New York state, Suge traveled southward to New York City to join Death Row's entourage to the 2nd Annual Source Awards ceremony. [79] Already reputed for strongarm tactics on the Los Angeles rap scene, Suge used his brief stage time mainly to belittle Sean "Puff Daddy" Combs, boss of Bad Boy Entertainment, the label then leading New York rap scene, who routinely performed with his own artists. [120] [143] Before closing with a brief comment of support for Shakur, [144] Suge invited artists seeking the spotlight for themselves to join Death Row. [120] [143] Eventually, Puff recalled that to preempt severe retaliation from his Bad Boy orbit, he had promptly confronted Suge, whose reply – that he had meant Jermaine Dupri, of So So Def Recordings, in Atlanta – was politic enough to deescalate the conflict. [145]

Still, among the fans, the previously diffuse rivalry between America's two mainstream rap scenes had instantly flared already. [120] [144] [143] And while in New York, Suge visited Uptown Records, where Puff, under its founder Andre Harrell, had started in the music business through an internship. [146] Apparently without paying Uptown, Suge obtained the releases of Puff's prime Uptown recruits Jodeci, its producer DeVante Swing, and Mary J. Blige, all then signing with Suge's management company. [146] On September 24, 1995, at a party for Dupri in Atlanta at the Platinum House nightclub, a Bad Boy circle entered a heated dispute with Suge and Suge's friend Jai Hassan-Jamal "Big Jake" Robles, a Bloods gang member and Death Row bodyguard. [120] [147] According to eyewitnesses, including a Fulton County sheriff, working there as a nightclub bouncer, Puff had heatedly disputed with Suge inside the club, [120] whereas several minutes later, outside the club, it was Puff's childhood friend and own bodyguard, Anthony "Wolf" Jones, who had aimed a gun at Big Jake, fatally shot while entering Suge's car. [120] [148] [149]

The attorneys of Puff and his bodyguard both denied any involvement by their clients, while Puff's added that Puff had not even been with his bodyguard that night. [150] Over 20 years later, the case remains officially unresolved. Yet immediately and persistently, Suge blamed Puff, cementing the enmity between the two bosses, whose two record labels dominated the rap genre's two mainstream centers. [120] [151] In the late 1990s, Southern rap's growth into the mainstream would dispel the East–West paradigm. [144] But in the meantime, in October 1995, violating his probation, Suge visited Shakur in prison again. [120] Suge posted $1.4 million bond. And with appeal of his December 1994 conviction pending, Shakur returned to Los Angeles and joined Death Row. [120] On June 4, 1996, it released the 2Pac B side "Hit 'Em Up." In this venonmous tirade, the proclaimed "Bad Boy killer" threatens violent payback on all things Bad Boy—Biggie, Puffy, Junior M.A.F.I.A., the company—and on any in New York's rap scene, like rap duo Mobb Deep and obscure rapper Chino XL, who allegedly had commented against Shakur about the dispute.

Morte

On the night of September 7, 1996, Shakur was in Las Vegas, Nevada, to celebrate his business partner Tracy Danielle Robinson's birthday [152] and attended the Bruce Seldon vs. Mike Tyson boxing match with Suge Knight at the MGM Grand. Afterward in the lobby, someone in their group spotted Orlando "Baby Lane" Anderson, an alleged Southside Compton Crip, whom the individual accused of having recently in a shopping mall tried to snatch his neck chain with a Death Row Records medallion. The hotel's surveillance footage shows the ensuing assault on Anderson. Shakur soon stopped by his hotel room and then headed with Knight to his Death Row nightclub, Club 662, in a black BMW 750iL sedan, part of a larger convoy. [153]

At about 11 pm on Las Vegas Boulevard, bicycle-mounted police stopped the car for its loud music and lack of license plates. The plates were found in the trunk and the car was released without a ticket. [154] At about 11:15 pm at a stop light, a white, four-door, late-model Cadillac sedan pulled up to the passenger side and an occupant rapidly fired into the car. Shakur was struck four times: once in the arm, once in the thigh, and twice in the chest [155] with one bullet entering his right lung. [156] Shards hit Knight's head. Frank Alexander, Shakur's bodyguard, was not in the car at the time. He would say he had been tasked to drive the car of Shakur's girlfriend, Kidada Jones. [157]

Shakur was taken to the University Medical Center of Southern Nevada where he was heavily sedated and put on life support. [9] In the intensive-care unit on the afternoon of September 13, 1996, Shakur died from internal bleeding. [9] He was pronounced dead at 4:03 pm. [9] The official causes of death are respiratory failure and cardiopulmonary arrest associated with multiple gunshot wounds. [9] Shakur's body was cremated the next day. Members of the Outlawz, recalling a line in his song "Black Jesus," (although uncertain of the artist's attempt at a literal meaning chose to interpret the request seriously) smoked some of his body's ashes after mixing them with marijuana. [158] [159]

In 2002, investigative journalist Chuck Philips, [160] [161] after a year of work, reported in the Los Angeles Times that Anderson, a Southside Compton Crip, having been attacked by Suge and Shakur's entourage at the MGM Hotel after the boxing match, had fired the fatal gunshots, but that Las Vegas police had interviewed him only once, briefly, before his death in an unrelated shooting. Philips's 2002 article also alleges the involvement of Christopher "Notorious B.I.G." Wallace and several within New York City's criminal underworld. Both Anderson and Wallace denied involvement, while Wallace offered a confirmed alibi. [162] Music journalist John Leland, in the New York Times, called the evidence "inconclusive." [163]

In 2011, via the Freedom of Information Act, the FBI released documents related to its investigation which described an extortion scheme by the Jewish Defense League that included making death threats against Shakur and other rappers, but did not indicate a direct connection to his murder. [164] [165]

The online, rap magazine AllHipHop held a 2007 roundtable where, among fellow New York rappers, Cormega, citing tour experience with New York rap duo Mobb Deep, imparted a broad assessment: "Biggie ran New York. 'Pac ran America." [166] In 2010, writing Rolling Stone magazine's entry on Tupac Shakur at No. 86 among the "100 greatest artists," New York rapper 50 Cent appraised, "Every rapper who grew up in the Nineties owes something to Tupac. He didn't sound like anyone who came before him." [167] Dotdash, formerly About.com, while ranking him fifth among the greatest rappers, nonetheless notes, "Tupac Shakur is the most influential hip-hop artist of all time. Even in death, 2Pac remains a transcendental rap figure." [168] Yet to some, he was a "father figure" who, said rapper YG, "makes you want to be better—at every level." [169]

According to music journalist Chuck Philips, 2Pac "had helped elevate rap from a crude street fad to a complex art form, setting the stage for the current global hip-hop phenomenon." [170] Philips writes, "The slaying silenced one of modern music's most eloquent voices—a ghetto poet whose tales of urban alienation captivated young people of all races and backgrounds." [170] Via numerous fans perceiving him, despite the questionable of his conduct, as a martyr, "the downsizing of martyrdom cheapens its use," Michael Eric Dyson concedes. [171] But Dyson adds, "Some, or even most, of that criticism can be conceded without doing damage to Tupac's martyrdom in the eyes of those disappointed by more traditional martyrs." [171] More simply, his writings, published after his death, inspired rapper YG to return to school and get his GED. [169] In 2020, California Senator and Democratic vice-presidential nominee Kamala Harris called Shakur the "best rapper alive", a mistake that she explained because "West Coast girls think 2Pac lives on". [172] [173]

In 2006, Shakur's close friend and classmate Jada Pinkett Smith donated $1 million to their high school alma mater, the Baltimore School for the Arts, and named the new theater in his honor. [174] [175] In 2021, Pinkett Smith honored Shakur's 50th birthday by releasing a never before seen poem she had received from the late rapper. [176]

Afeni Shakur

In 1997, Shakur's mother founded the Shakur Family Foundation. Later renamed the Tupac Amaru Shakur Foundation, or TASF, it launched with a stated mission to "provide training and support for students who aspire to enhance their creative talents." The TASF sponsors essay contests, charity events, a performing arts day camp for teenagers, and undergraduate scholarships. In June 2005, the TASF opened the Tupac Amaru Shakur Center for the Arts, or TASCA, in Stone Mountain, Georgia. Afeni also narrates the documentary Tupac: Resurrection, released in November 2003, and nominated for Best Documentary at the 2005 Academy Awards. Meanwhile, with Forbes ranking Tupac Shakur at 10th among top-earning dead celebrities in 2002, [177] Afeni Shakur launched Makaveli Branded Clothing in 2003.

Academic appraisal

In 1997, the University of California, Berkeley, offered a course led by a student titled "History 98: Poetry and History of Tupac Shakur". [178] In April 2003, Harvard University cosponsored the symposium "All Eyez on Me: Tupac Shakur and the Search for the Modern Folk Hero." [179] The papers presented cover his ranging influence from entertainment to sociology. [179] Calling him a "Thug Nigga Intellectual," an "organic intellectual," [180] English scholar Mark Anthony Neal assessed his death as leaving a "leadership void amongst hip-hop artists," [181] as this "walking contradiction" helps, Neal explained, "make being an intellectual accessible to ordinary people." [182] Tracing Tupac's mythical status, Murray Forman discussed him as "O.G.," or "Ostensibly Gone," with fans, using digital mediums, "resurrecting Tupac as an ethereal life force." [183] Music scholar Emmett Price, calling him a "Black folk hero," traced his persona to Black American folklore's tricksters, which, after abolition, evolved into the urban "bad-man." Yet in Tupac's "terrible sense of urgency," Price identified instead a quest to "unify mind, body, and spirit." [184]

Multimedia releases

In 2005, Death Row released on DVD, Tupac: Live at the House of Blues, his final recorded live performance, an event on July 4, 1996. In August 2006, Tupac Shakur Legacy, an "interactive biography" by Jamal Joseph, arrived with previously unpublished family photographs, intimate stories, and over 20 detachable copies of his handwritten song lyrics, contracts, scripts, poetry, and other papers. In 2006, the 2Pac album Pac's Life was released and, like the previous, was among the recording industry's most popular releases. [185] In 2008, his estate made about $15 million. [186]

In 2014, BET explains that "his confounding mixture of ladies' man, thug, revolutionary and poet has forever altered our perception of what a rapper should look like, sound like and act like. In 50 Cent, Ja Rule, Lil Wayne, newcomers like Freddie Gibbs and even his friend-turned-rival Biggie, it's easy to see that Pac is the most copied MC of all time. There are murals bearing his likeness in New York, Brazil, Sierra Leone, Bulgaria and countless other places he even has statues in Atlanta and Germany. Quite simply, no other rapper has captured the world's attention the way Tupac did and still does." [187]

On April 15, 2012, at the Coachella Music Festival, rappers Snoop Dogg and Dr. Dre joined a 2Pac hologram, [188] and, as a partly virtual trio, performed the 2Pac songs "Hail Mary" and "2 of Amerikaz Most Wanted." [189] [190] There were talks of a tour, [191] but Dre refused. [192] Meanwhile, the Maggiori successi album, released in 1998, and which in 2000 had left the pop albums chart, the Billboard 200, returned to the chart and reached No. 129, while also other 2Pac albums and singles drew sales gains. [193] And in early 2015, the Grammy Museum opened an exhibition dedicated to Tupac Shakur. [194]

Film and stage

In 2014, the play Holler If Ya Hear Me, based on Tupac's lyrics, played on Broadway, but, among Broadway's worst-selling musicals in recent years, ran only six weeks. [195] In development since 2013, a Tupac biopic, All Eyez on Me, began filming in Atlanta in December 2015, [196] and was released on June 16, 2017, in concept Tupac Shakur's 46th birthday, [197] albeit to generally negative reviews. In August 2019, a docuseries directed by Allen Hughes, Outlaw: The Saga of Afeni and Tupac Shakur, was announced. [198]

Awards and honors

In 2003, MTV's viewers voted 2Pac the greatest MC. [199] In 2005, on Vibe magazine's online message boards, a user asked others for the "Top 10 Best of All Time." [200] Vibe staff, then, "sorting out, averaging and spending a lot of energy," found, "Tupac coming in at first". [200] In 2006, MTV staff placed him second. [92] In 2012, The Source magazine ranked him fifth among all-time lyricists. [201] In 2010, Rolling Stone placed him at No. 86 among the "100 Greatest Artists." [167]

In 2007, the Rock and Roll Hall of Fame's "Definitive 200" albums—choices irking some otherwise [202] —placed All Eyez on Me at No. 90 and Me Against the World at No. 170. [203] In 2009, drawing praise, the Vatican added "Changes," a 1998 posthumous track, to its online playlist. [204] On June 23, 2010, the Library of Congress sent "Dear Mama" to the National Recording Registry, [205] the third rap song, after a Grandmaster Flash and a Public Enemy, ever to arrive there. [206]

In 2002, Tupac Shakur was inducted into the Hip-Hop Hall of Fame. Two years later, cable television's music network VH1 held its first ever Hip Hop Honors, where the honorees were "2Pac, Run-DMC, DJ Hollywood, Kool Herc, KRS-One, Public Enemy, Rock Steady Crew, Sugarhill Gang." [207] On December 30, 2016, in his first year of eligibility, Tupac was nominated, [208] and on the following April 7 was among five inductees into the Rock and Roll Hall of Fame. [11] [209]

Album in studio

Posthumous studio albums

  • The Don Killuminati: The 7 Day Theory (1996) (as Makaveli)
  • R U Still Down? (Remember Me) (1997)
  • Until the End of Time (2001)
  • Better Dayz (2002)
  • Loyal to the Game (2004)
  • Pac's Life (2006)

Collaboration albums

Posthumous collaboration albums

Anno Titolo Role Appunti
1991 Nothing but Trouble Himself (in a fictional context) Brief appearance as part of the group Digital Underground
1992 Juice Roland Bishop First starring role
1993 Poetic Justice Fortunato Co-starred with Janet Jackson
1993 A Different World Piccolo Episode: Homie Don't Ya Know Me?
1993 In Living Color Lui stesso Season 5, Episode: 3
1994 Above the Rim Birdie Co-starred with Duane Martin
1995 Murder Was the Case: The Movie Sniper Uncredited segment: "Natural Born Killaz"
1996 Saturday Night Special Himself (guest host) 1 episode
1996 Sabato sera in diretta Himself (musical guest) Episode: "Tom Arnold/Tupac Shakur"
1996 Bullet Tank Released one month after Shakur's death
1997 Gridlock'd Ezekiel "Spoon" Whitmore Released four months after Shakur's death
1997 Gang Related Detective Jake Rodriguez Shakur's last performance in a film
2001 Baby Boy Lui stesso Archive footage
2003 Tupac: Resurrection Lui stesso Archive footage
2009 famigerato Lui stesso Archive footage
2015 Straight Outta Compton Lui stesso Archive footage
2017 All Eyez on Me Lui stesso Archive footage

Biographical portrayals in film

Anno Titolo Interpretato da Appunti
2001 Too Legit: The MC Hammer Story Lamont Bentley Biographical film about MC Hammer
2009 famigerato Anthony Mackie Biographical film about The Notorious B.I.G.
2015 Straight Outta Compton Marcc Rose [210] Biographical film about N.W.A
2016 Surviving Compton: Dre, Suge & Michel'le Adrian Arthur Biographical film about Michel'le
2017 All Eyez on Me Demetrius Shipp, Jr. [211] Biographical film about Tupac Shakur [212]

Documentari

Shakur's life has been explored in several documentaries, each trying to capture the many different events during his short lifetime, most notably the Academy Award-nominated Tupac: Resurrection, pubblicato nel 2003.


Today in Hip-Hop History: Tupac Shakur Dies After Being Gunned Down on Las Vegas Strip 22 Years Ago

Cultural icon Tupac Shakur was then taken to the University Medical Center of Southern Nevada hospital after being shot several times in a drive-by on a Las Vegas strip on September 7, 1996, and was under a medically induced coma for six days before dying from internal bleeding on September 13, 1996.

After several failed attempts by doctors to revive 2Pac, his mother Afeni Shakur requested for his life support machine to be turned off. What were the events that transpired the days before the September 7th shooting that caused his early demise and why has the mystery of his death never been solved? These are the questions that remain 19 years later. Chris Carroll, a retired Las Vegas Metropolitan Police Department sergeant, told Vegas Seven Magazine in an interview last year that we may never know

“Shakur’s murder is still considered an unsolved homicide and an unsolved homicide case is technically never closed. But nothing more is ever going to happen with it.”

After all the documentaries that have been put out pertaining to Pac’s death, most fans attempt to put the clues together and create their own hypothesis yet without hard evidence it’s still just an educated guess as to what really happened the night of September 7, 1996.


The only real evidence police have are the witness accounts from Outlaw member E.D.I Mean, who claimed to have seen all four men in the vehicle and Yaki Kadafi, who was involved in a scuffle with officers two days following the shooting after they pulled over a driver he was with and he protested. Officers did not try to locate Kadafi, who was later gunned down in Irving, NJ two months after the shooting.

Compton investigators assembled mug shots of several gang members, which included Orlando Anderson, the Crip that Tupac attacked in the MGM Grand lobby hours before the shooting. Anderson is the suspect said to have fired the fatal shots that killed Pac. Las Vegas police later discounted Anderson as a suspect and interviewed him only once. He was later killed in an unrelated gang shooting.

‘Pac’s killer has yet to be found or even suspected, but the fight to bring his killer(s) to justice is continual and highly publicized, which will hopefully bring the truth about his untimely death to light.


Is Tupac Still Alive?

There are many conspiracy theories about the final resting place, if any, of Tupac. Many claim he is not actually dead. The most common theory is that Tupac and his entourage faked the death and that he has been in near-perfect hiding, despite being a celebrity, with a well-known and distinctive face. Sightings of the in-hiding Tupac abound, coming from places as far afield as Cuba, New Zealand, Tasmania, Los Angeles, Sweden, New Jersey, Boston, and/or Somalia.

Reality suggests it is unlikely that Tupac is alive, at least in the conventional sense. His spirit lives on in his music for sure, but it is, entirely possible that his spirit lives on—namely, as a presence that frequents his last haunts on this earth.

Interested in learning more about Tupac’s paranormal relationship with Vegas? Consider joining us on our nightly Vegas Ghosts tour. We visit the most haunted sites on the Vegas Strip, including the place where Tupac’s presence is known to linger.


Guarda il video: ANNUNCIO IN DIRETTA DELLA MORTE DI 2PAC AL CONCERTO DI NAS. 1996 (Agosto 2022).