La storia

Ucraina

Ucraina



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


882 CE – Kievan Rus inizia con il principe Oleg.

1569 – Commonwealth polacco-lituano. L'Ucraina cade sotto l'amministrazione del Commonwealth polacco-lituano.

1648 – Rivolta di Khmelnytsky, una ribellione cosacca ucraina.

1772-1795 – ‘Partizioni della Polonia.’ L'Ucraina occidentale cade sotto il controllo dell'Austria-Ungheria, il resto diventa parte dell'Impero russo.

Metà del XVIII secolo – Revival nazionale ucraino. Nazionalità e identità ucraine da considerare.

1917 – Consiglio della Rada. Central Rada (Consiglio) si forma a Kiev dopo il crollo dell'Impero russo.

1918 – L'Ucraina dichiara l'indipendenza

1932 – carestia di Stalin. Circa 7 milioni di morti durante la carestia della collettivizzazione di Stalin.

1944 – Tartari in Siberia. Stalin deporta quasi un quarto di milione di tartari dalla Crimea alla Siberia.

1945 – Fine della seconda guerra mondiale. La parte occidentale dell'Ucraina annessa all'Unione Sovietica alla fine della seconda guerra mondiale.

1986 – Il reattore della centrale nucleare di Chernobyl esplode, causando un famigerato evento radioattivo.

1991 – Indipendenza. L'Ucraina dichiara l'indipendenza dall'URSS.

1996 – introduzione della valuta grivna

Per ancora di più sull'Ucraina, dai un'occhiata a questi articoli:

Christian Eilers

Christian Eilers è uno scrittore di consigli di viaggio e di carriera che ama costantemente conoscere il mondo attraverso i viaggi, le storie culturali, la lettura e l'istruzione. Nativo di New York City, quando non è in viaggio, può trovare un'abbondanza di influenze culturali proprio nella sua stessa città, abbastanza da mantenerlo soddisfatto fino a quando l'invito del prossimo paese non può più essere ignorato.

Partecipa alla discussione cancella risposta
2 commenti

Qualche tempo in passato alcuni paesi hanno provato a navigare intorno all'Ucraina per arrivare in Russia. Si sono impantanati. Dove posso trovare questa storia?

Ciao Ralph, grazie per averci scritto! Hmm, non conosco molto bene quel pezzo di storia ucraina, è qualcosa di recente o più di secoli fa?


Cultura ucraina

Religione in Ucraina

Circa il 16% della popolazione ucraina afferma di non essere religioso o di non identificarsi con una chiesa particolare. Circa il 55% sono membri della Chiesa ortodossa orientale mentre il 6,5%, per lo più nell'Ucraina occidentale, aderisce alla tradizione uniate (rito orientale) o greco-cattolica ucraina. Altre minoranze includono la Chiesa ortodossa autocefala ucraina, la Chiesa cattolica romana e vari gruppi protestanti. C'è anche una minoranza musulmana (composta principalmente da tartari in Crimea), che costituisce l'1,1% della popolazione.

Convenzioni sociali in Ucraina

Gli ucraini sono generalmente cordiali e amichevoli con i visitatori. Non è affatto raro che gli ucraini invitino estranei nelle proprie case. Le scarpe devono essere tolte quando si entra in casa. Raramente è richiesto un abbigliamento formale, anche se le persone si vestono in modo elegante per il teatro. I visitatori dovrebbero evitare ostentazioni di ricchezza nei luoghi pubblici. Gli uomini non dovrebbero stringere la mano di una donna a meno che non venga loro offerta. Le donne dovrebbero coprirsi la testa quando entrano in una chiesa o in una moschea.


Dominio russo

1772-1795 - La maggior parte dell'Ucraina occidentale viene assorbita dall'Impero russo attraverso le spartizioni della Polonia.

1783 - La Russia conquista l'Ucraina meridionale attraverso l'annessione del Khanato di Crimea.

19esimo secolo - Il risveglio culturale nazionale vede lo sviluppo della letteratura, dell'istruzione e della ricerca storica ucraina. La Galizia asburgica, acquisita durante le spartizioni della Polonia, diventa un centro per l'attività politica e culturale ucraina, poiché la Russia vieta l'uso della lingua ucraina sul proprio territorio.


Persone e Cultura

Gli ucraini etnici costituiscono più di tre quarti della popolazione del paese. I russi rappresentano circa un sesto della popolazione. Bielorussi, moldavi, tartari di Crimea, bulgari, polacchi e ungheresi sono tra una serie di gruppi minoritari più piccoli. Più di due terzi degli ucraini vivono nelle aree urbane. La densità di popolazione dell'Ucraina è particolarmente elevata nel bacino del fiume Donets industrializzato e nella pianura del fiume Dnieper. Oltre a Kiev, le città principali sono Kharkiv, Dnipro (ex Dnipropetrovsk), Odessa e Donetsk.

Religioni e lingue

Più di due quinti degli ucraini si considerano non religiosi. La maggior parte degli ucraini religiosi sono membri della Chiesa ortodossa ucraina. Questa chiesa è stata costituita nel 2019 quando altre due chiese ortodosse orientali ucraine si sono fuse. Quelle due chiese erano sotto l'amministrazione russa da più di 300 anni. La nuova chiesa è sotto l'amministrazione ucraina. Il paese ha anche popolazioni greco-cattoliche ucraine, protestanti, cattoliche romane, musulmane ed ebraiche. Nel giugno 2001 Papa Giovanni Paolo II è stato in Ucraina per una visita di cinque giorni. Il momento clou del viaggio è stata una cerimonia religiosa all'aperto a Lviv a cui hanno partecipato circa 1 milione di persone. La popolazione ebraica dell'Ucraina è relativamente piccola. Prima della seconda guerra mondiale, la popolazione ebraica era molto più numerosa. (Guarda anche Chiese di rito orientale).

L'ucraino, la lingua ufficiale, è parlato dalla stragrande maggioranza della popolazione del paese. Il russo è la lingua minoritaria più importante. Come parte del gruppo linguistico slavo orientale, l'ucraino è strettamente legato al russo. Entrambe queste lingue sono scritte in alfabeto cirillico.

Cultura

L'Ucraina possiede una notevole eredità culturale. Numerosi scrittori hanno contribuito alla ricca storia letteraria del paese. Il poeta e drammaturgo classicista Ivan Kotlyarevsky può essere considerato il primo autore ucraino moderno. Nel suo lavoro Eneyida (1798), trasformò gli eroi di Virgilio Eneide nei cosacchi ucraini. Il più importante poeta ucraino del XIX secolo, Taras Shevchenko, ha trattato la storia ucraina e l'oppressione russa, oltre a temi più ampi. Il romanziere Ivan Franko ottenne la preminenza tra gli scrittori ucraini alla fine del XIX secolo. Durante il periodo sovietico, il Partito Comunista richiedeva agli scrittori di seguire la teoria del realismo socialista. Molti scrittori ucraini che non aderivano allo stile ufficiale furono imprigionati o giustiziati. Con l'indipendenza dell'Ucraina nel 1991 è arrivata una rinascita della libera espressione letteraria. Tra i talenti letterari dell'Ucraina indipendente, spiccano il romanziere Valerii Shevchuk e il poeta Yury Andrukhovych.

Impressionanti monumenti di architettura e musei che espongono opere di generazioni di artisti ucraini si possono trovare in tutto il paese. Il Museo dell'Arte dell'Ucraina si trova a Kiev. Il Museo dell'architettura popolare e delle tradizioni popolari dell'Ucraina è un museo all'aperto nel villaggio di Pyronovo. Il museo conserva elementi della vita paesana del XVII e XVIII secolo. Le gallerie d'arte con artisti ucraini contemporanei sono diventate comuni nei grandi centri urbani.

La forte tradizione dell'arte popolare del paese continua ancora oggi. I complessi di canti e danze, in particolare il Verovka State Chorus e il Virsky Dance Ensemble, hanno trasformato la musica e la danza folk ucraina in un'impressionante arte scenica. Tra le altre forme di arte popolare ucraina, il ricamo, l'intaglio del legno, la ceramica e la tessitura sono molto sviluppati. La loro decorazione stilizzata rappresenta molti stili regionali.

Anche i cibi tradizionali ucraini rimangono popolari nel paese. Sebbene l'Ucraina offra una varietà di ristoranti che servono cucina straniera, molti ucraini preferiscono ancora cibi tradizionali come borscht, involtini di cavolo, varenyky (Ravioli), reti di studio (una forma di headcheese), e shashlyky (kebab).

Istruzione e assistenza sociale

Nel 1917, prima che l'Ucraina entrasse a far parte dell'Unione Sovietica, più del 70% della popolazione era analfabeta. All'inizio del 21° secolo, questo problema era stato eliminato: quasi il 100% della popolazione sapeva leggere e scrivere. La ragione principale di questo successo è stata la costruzione di un vasto sistema scolastico. L'istruzione attraverso un livello secondario generale è obbligatoria per tutti i bambini.

Ci sono più di 100 istituti di istruzione superiore in Ucraina, incluso il V.N. Karazin Kharkiv National University di Kharkiv e l'Università Taras Shevchenko di Kyiv. Fondate all'inizio del XVII secolo, l'Accademia Nazionale dell'Università di Kyiv-Mohyla e l'Università Nazionale Ivan Franko di Lviv sono state a lungo importanti centri di apprendimento. L'Accademia Nazionale delle Scienze dell'Ucraina coordina il lavoro di numerose istituzioni scientifiche. L'Ucraina ha anche diverse scuole politecniche e istituti di istruzione superiore in campi come ingegneria, medicina, agricoltura, economia e arte.

In teoria, a tutti i cittadini ucraini è garantita costituzionalmente un'assistenza sanitaria gratuita ed efficace. In pratica, l'assistenza sanitaria è finanziata attraverso una combinazione di finanziamenti statali e privati, e il denaro per il miglioramento del sistema rimane scarso. I fondi malattia prepagati forniscono ai loro membri una certa misura di assicurazione. Tuttavia, una percentuale considerevole dei costi sanitari è sostenuta come spese vive. Sebbene le prestazioni pensionistiche siano disponibili attraverso il sistema di assistenza sociale del paese, questo sistema è stato sottoposto a crescenti pressioni poiché il rapporto tra lavoratori e pensionati si è ridotto all'inizio del 21° secolo. Il finanziamento delle pensioni continua a consumare gran parte del bilancio del governo. Una piccola ma crescente percentuale di ucraini partecipa a fondi pensione privati.


Il popolo dell'Ucraina

Tipo di governo: repubblica

Lingue parlate: Ucraino (ufficiale) 67%, russo 24%, piccole minoranze di lingua rumena, polacca e ungherese

Indipendenza: 24 agosto 1991 (dall'Unione Sovietica)

Festa nazionale: Independence Day, 24 agosto (1991) 22 gennaio (1918), il giorno in cui l'Ucraina dichiarò per la prima volta la sua indipendenza (dalla Russia sovietica) e il giorno in cui le repubbliche occidentali e centrali dell'Ucraina di breve durata si unirono (1919), è ora celebrato come Giorno dell'Unità

Nazionalità: Ucraino(i)

Religioni: Ortodosso ucraino - Patriarcato di Kiev 19%, Ortodosso (nessuna giurisdizione particolare) 16%, Ortodosso ucraino - Patriarcato di Mosca 9%, Greco-cattolico ucraino 6%, Ortodosso autocefalo ucraino 1,7%, Protestante, Ebreo, nessuno 38% (stima 2004)

Simbolo nazionale: tridente (tryzub)

Inno nazionale o canzone: Sche ne vmerla Ukraina (L'Ucraina non è ancora perita)


L'Ucraina dichiara la sua indipendenza

Poco dopo che i bolscevichi presero il controllo dell'immensa e travagliata Russia nel novembre 1917 e si avviarono a negoziare la pace con gli Imperi centrali, l'ex stato russo dell'Ucraina dichiara la sua totale indipendenza.

Una delle aree più prospere della Russia prima della guerra, la vasta e piatta Ucraina (il nome può essere tradotto come al confine o terra di confine) era una delle principali regioni produttrici di grano d'Europa, nonché ricca di risorse minerarie, tra cui vasti giacimenti di ferro e carbone. La maggior parte dell'Ucraina è stata incorporata nell'impero russo dopo la seconda spartizione della Polonia nel 1793, mentre la restante parte del principato di Galizia è rimasta parte dell'impero austro-ungarico ed è stata un importante campo di battaglia sul fronte orientale della prima guerra mondiale .

Immediatamente dopo il rovesciamento dello zar nel febbraio 1917, l'Ucraina istituì un governo provvisorio e si proclamò repubblica all'interno della struttura di una Russia federata. Dopo che Vladimir Lenin e i suoi bolscevichi radicali sono saliti al potere a novembre, l'Ucraina, come la sua ex proprietà russa, ha compiuto un ulteriore passo avanti, dichiarando la sua completa indipendenza nel gennaio 1918.

Ma il governo Rada dell'Ucraina, formatosi dopo la secessione, ha avuto serie difficoltà a imporre il suo dominio sul popolo di fronte all'opposizione bolscevica e all'attività controrivoluzionaria all'interno del paese. Vedendo l'Ucraina come una fonte di cibo ideale e tanto necessaria per il loro popolo afflitto dalla fame, Germania e Austria hanno portato truppe per preservare l'ordine, costringendo le truppe russe che occupavano il paese a partire secondo i termini del trattato di Brest-Litovsk, firmato nel marzo 1918, annettendo virtualmente la regione, pur riconoscendo l'indipendenza dell'Ucraina. Nelle parole di Wilhelm Groener, un comandante dell'esercito tedesco a Kiev, "La struttura amministrativa [ucraina] è in totale disordine, completamente incompetente e in nessun modo pronta per risultati rapidi. Sarebbe nel nostro interesse trattare il governo ucraino come una copertura e per noi fare il resto da soli."


20 punti di riferimento dell'Ucraina

Luoghi d'interesse naturali in Ucraina

1- Lago Svityaz

Il lago Svitiaz è un punto di riferimento dell'Ucraina serena.

Il lago Svityaz è il più profondo, 58 m (190 piedi), e il secondo lago più grande dell'Ucraina, coprendo 9,7 miglia quadrate (25,2 chilometri quadrati).

Il lago fa parte di una collezione di laghi di Polissya chiamati Shatsky Lakes.

Tutti i laghi sono pieni di acque cristalline e circondati da fitti boschi primordiali.

Vityaz ottiene le sue acque limpide dalle sorgenti, rendendolo un bel sito da vedere e dandogli acque invitanti e calde.

I bordi del lago sono ricoperti di sabbia chiara, il che lo rende una meta estiva ambita.

Anche la nautica è popolare qui, che consente ai visitatori di accedere alla grande isola nel centro del lago.

Il lago Svityaz si trova nel Parco Naturale Nazionale di Shatsky. Shatsk Raion, Oblast' di Volyn.

2- Askania-Nova

Askania-Nova è una Riserva della Biosfera dell'UNESCO ed è una delle più antiche e grandi riserve della biosfera d'Europa.

Il barone Friedrich Falz-Fein istituì la riserva alla fine del XIX secolo per sostenere la fauna selvatica sia locale che più esotica.

Nel tempo le specie non autoctone si stabilirono e iniziarono a prosperare nel loro nuovo ambiente.

All'interno della riserva ci sono 450 specie di animali esotici, tra cui sei specie estinte nelle loro terre d'origine.

È possibile trovare zebre, cavalli selvaggi e antilopi indiane all'interno della riserva, nonché gru e fenicotteri.

Askania-Nova è a Kherson Oblast.

3- Cascata Probiy

La cascata di Probiy è uno straordinario punto di riferimento naturale in Ucraina.

Probiy Waterfall è una spettacolare cascata alta 8 m (26 piedi) sul fiume Prut.

È una delle cascate più famose del paese e un punto di riferimento nazionale da non perdere in Ucraina.

Durante il 19° secolo, la cascata era più alta di adesso.

A causa dell'erosione che ha causato l'approfondimento del canale, ha perso parte della sua altezza.

La cascata e il fiume Prut sono famosi per il kayak e il rafting a causa del terreno accidentato e dell'acqua in rapido movimento.

Per coloro che cercano un'esperienza più tranquilla alla cascata, c'è un ponte che attraversa il burrone da cui si può godere della vista sul fiume e sulla cascata.

Nelle vicinanze si trovano numerosi food truck, bancarelle e caffè, tutti in vendita di cibi e prodotti locali.

La cascata di Probiy si trova a Yaremche, Ivano-Frankivsk Oblast, 78500.

4- Monti Carpazi

Godendo della vista dei Carpazi in Ucraina.

I Carpazi attraversano diversi paesi balcanici e dell'Europa orientale: Ucraina, Romania, Serbia, Ungheria, Slovacchia, Austria, Polonia e Repubblica Ceca.

Ogni paese offre ai visitatori un'esperienza diversa e unica con questa gamma e dovrebbe essere incluso in qualsiasi itinerario balcanico.

In Ucraina, questo punto di riferimento naturale è considerato un luogo di potere.

La gamma qui è piena di laghi di montagna, fitte foreste e villaggi disseminati sui pendii.

Dirigiti al piccolo villaggio di Dzembronya, un insediamento di montagna a 898 m (2946 piedi) per vedere le usanze tradizionali ucraine ancora praticate oggi.

Per un'esperienza più unica e naturale, visita la valle del narciso.

La valle, piena di narcisi in fiore a maggio, è l'unico posto al mondo in cui i narcisi sono cresciuti con successo a 200 m (656 piedi) sul livello del mare.

I Carpazi si trovano a Zakarpattia Oblast, Southwestern Lviv Oblast, Southern Ivano-Frankivsk Oblast e Western Chernivtsi Oblast.

5- Alessandria Dendropark

Dendropark Ruins è un intrigante punto di riferimento storico in Ucraina.

L'Alexandria Dendropark accoglie i visitatori da oltre 200 anni. Il conte Francis Xavier Branicki creò il parco alla fine del XVIII secolo.

Il parco si estende su 200 ettari, il che lo rende un luogo eccellente per una giornata fuori.

Ci sono oltre 2500 specie di piante e alberi, comprese quelle originarie dell'Europa e provenienti da varie località del mondo.

Sparse in tutto il parco ci sono molte statue, ponti e tempietti.

Ci sono anche piccoli laghetti, cascate e ruscelli pieni di carpe koi, cigni e anatre. Lungo le rive ci sono le case in cui le anatre e i cigni possono vivere.

Alexandria Dendropark si trova ad Alexandria Park, Bila Tserkva, Regione di Kiev, 09100.

6- Canyon del Dniester

Canyon del fiume Dniester, un punto di riferimento naturale dell'Ucraina da ammirare.

Il Dniester Canyon è considerato una delle sette meraviglie naturali dell'Ucraina ed è un punto di riferimento naturale da non perdere.

Il canyon segue il fiume Dniester e si estende per 250 chilometri (155 miglia) di ripide pareti rocciose, cascate, fitte foreste e grotte.

Le scogliere del canyon presentano piante e fiori fossilizzati tra le rocce risalenti a più di 500 milioni di anni.

Il modo migliore per scoprire la bellezza del canyon è fare uno dei tanti tour a piedi che comprendono piccole sezioni del canyon o in barca con un tour in catamarano.

Il canyon è anche un luogo popolare per il rafting.

Dniester Canyon si trova a Bridok, Chernivtsi Oblast, 59430.

7- Oleshky Sands

I modelli di Oleshky Sands. che è un punto di riferimento naturale dell'Ucraina da ammirare

Oleshky Sands è una caratteristica unica e insolita del paesaggio naturale dell'Ucraina.

A nord del Mar Nero, il fitto bosco è interrotto da una notevole macchia di sabbia di forma ovale che copre 161 chilometri quadrati (62 miglia quadrate).

Le sabbie sono la seconda più grande distesa di sabbia in Europa.

All'interno dell'area ci sono dune alte fino a 5 m (16 piedi) che spesso cambiano con i venti.

Per evitare che le sabbie si espandano ulteriormente e danneggino potenzialmente le aree agricole, il bordo delle Oleshky Sands è stato ripiantato con alberi di pino in una formazione densa per fungere da barriera.

Oleshky Sands è a Kherson Oblast.

8- Lago Synevir

Il lago Synevir è uno straordinario punto di riferimento naturale dell'Ucraina.

Il Lago Synevir è un vero tesoro dei Carpazi ucraini ed è conosciuto come la ‘Perla dei Carpazi’.

È il lago più grande dei Carpazi ucraini e una delle sette meraviglie naturali dell'Ucraina.

Il lago è incorniciato da una spettacolare bellezza naturale, tuttavia, una delle sue maggiori attrattive deriva dalla leggenda ad esso collegata.

La leggenda ucraina racconta di Syn, la figlia di un duca, che aveva occhi azzurri e luminosi.

Durante un viaggio nella foresta con suo padre, ha sentito un flauto suonato da Vir, un musicista.

La coppia si innamorò e iniziò a incontrarsi in segreto, ma quando il duca lo scoprì, fu furioso e uccise Vir in preda alla rabbia.

Syn andò alla tomba di Vir in preda al dolore e iniziò a piangere.

Il lago poi è apparso nella stessa tonalità blu brillante dei suoi occhi e prende il nome dagli amanti.

Al centro del lago si trova una piccola isola con la lapide di Vir e una scultura in legno di Vir e Syn.

Il lago Synevir si trova nel distretto di Mizhhirs’kyi.

9- Chornohora

Lago Nesamovyte a Chornohora Ridge (Ucraina).

Chornohora è il gruppo montuoso più alto dei Carpazi ucraini.

La montagna è divisa in due parti, separate da un valico profondo.

La vetta più alta di Chornohora è Petros a 2020 m (6627 piedi), con le altre vette che raggiungono tutte oltre i 1900 m (6233 piedi).

I pendii sono ricoperti da fitti boschi di faggio, abete rosso e ginepro.

Chornohora è un affascinante punto di riferimento naturale da esplorare a piedi ed è un luogo perfetto per gli escursionisti appassionati in cerca di una sfida.

Chornohora è a Ivano-Frankivsk Oblast.

10- Isola di Dzharylhach

L'isola di Dzharylhach si trova nel Golfo del Mar Nero ed è l'isola più grande del Mar Nero, coprendo 56 chilometri quadrati (21,6 miglia quadrate).

L'isola ha più di 200 laghi di estuario ed è famosa per i suoi laghi di fango e sale.

Il suo paesaggio naturale unico ha creato un habitat perfetto per cervi, cinghiali e volpi.

L'isola supporta anche piante in via di estinzione dalla terraferma, tra cui Dniper Stipa e l'erba spada.

Sulla costa è possibile avvistare molte specie di granchi, gamberi, delfini e focene.
L'isola di Dzharylhach si trova nell'oblast di Kherson.

Monumenti storici in Ucraina

11- Cattedrale dell'Annunciazione

La Cattedrale della Santa Annunciazione nella città di Kharkiv è un punto di riferimento fiabesco dell'Ucraina.

La Cattedrale dell'Annunciazione fu completata nel 1888 e progettata da Mikhail Lovotsov, un architetto locale, in stile neobizantino.

La cattedrale presenta un campanile di 80 metri (262 piedi) e molte torri a cupola più piccole.

L'esterno della cattedrale è decorato con strisce di rosso e crema, con le cupole rifinite in bronzo che nel tempo si è ossidato in verde.

La cattedrale fu chiusa per un certo periodo negli anni '30, ma fu riaperta durante l'occupazione tedesca dell'Ucraina.

Dopo la guerra, divenne una scuola, una chiesa e un magazzino prima di essere restituita a una chiesa ortodossa e residenza di vescovi.

La Cattedrale dell'Annunciazione si trova in via Blagovischenska 1, Kholodnohirs’kyi District Kharkiv, Kharkivs’ka Oblast, 61000.

12- Scale Potemkin

Le scale Potemkin sono un famoso punto di riferimento dell'Ucraina.

Le scale Potemkin sono tra i monumenti più famosi in Ucraina.

Le scale sono un simbolo di Odessa, costruite inizialmente per servire da ingresso al porto.

Francisco Boffo, architetto italiano, e Avraam Melnikov e Pot’s, architetti russi, hanno progettato i 192 gradini che sono stati completati a metà del 1800.

Le scale prendono il nome da una famosa scena del film muto Battleship Potemkin, in cui i soldati massacravano i cittadini di Odessa. Sebbene il film drammatizzasse la scena, era basato su una vera battaglia nel 1905, 20 anni prima dell'uscita del film.

Potemkin Stairs si trova a Odessa, Odessa Oblast, 65000.

13- Il castello di Lubart

Il castello di Lubarts in Ucraina, un punto di riferimento storico da scoprire.

Il castello di Lubart è un punto di riferimento così famoso in Ucraina che è stampato sulla banconota da 200 UAH.

Nel 2011, il castello ha ricevuto il primo posto nel concorso Sette Meraviglie dell'Ucraina.

Il principe lituano Lubart costruì il castello nel XIV secolo e ne fece la sua residenza.

Il castello è famoso per essere la sede del Congresso dei monarchi europei nel 1429, dove il principe Vitovt e altre figure discussero su come unirsi contro la minaccia turca in Europa.

All'interno del castello c'è un'armeria, una collezione di campane e una mostra sulla ceramica.

Il castello di Lubart si trova a Kafedralna St, 1A, Lutsk, Volyn Oblast, 43000.

14- Santa Dormizione Pochayiv Lavra

L'imponente Dormition Pochayiv Lavra è uno dei monumenti più famosi dell'Ucraina.

La Santa Dormizione Pochayiv Lavra è stata fondata nel 1240 su una montagna che domina la città di Pochayiv.

Il monastero è alto 56 m (183 piedi).

Nonostante la disputa sulle sue origini, è opinione diffusa che la chiesa sia stata costruita all'inizio del 1500.

La prima testimonianza del suo nome in uso è stata trovata dall'epoca, anche se alcuni credono che sia stata fondata 300 anni prima durante le invasioni mongole.

La Cattedrale della Dormizione è l'edificio principale della Lavra.

Gottfried Hoffmann progettò la cattedrale in stile barocco e neoclassico.

L'interno è decorato con dipinti restaurati da Vasilyev a seguito di un incendio nel 1974 e sculture di Poliyevsky.

Holy Dormition Pochayviv Lavra è a Pochaiv, Ternopil Oblast, 47026.

15- Castello di Pidhirtsi

Il castello di Pidhirtsi è un punto di riferimento storico in Ucraina.

Andrea dell’Aqua costruì il castello di Pidhirtsi tra il 1635 e il 1640 per l'Hetman della corona polacca.

A differenza di molti altri in Ucraina, il castello è stato costruito esclusivamente come dimora e non come fortezza o sede difensiva.

Intorno al castello ci sono giardini paesaggistici in stile francese e inglese dell'epoca.

All'interno del parco ci sono due piccole chiese.

Il castello fu vandalizzato e gravemente danneggiato durante la guerra polacco-sovietica, e fu trasformato in un sanatorio dopo la seconda guerra mondiale.

Un fulmine causò un incendio nel 1956 e ancora più danni al castello, un tempo bellissimo.

Il castello oggi mostra livelli di danni da questi eventi, tuttavia, il parco del castello ha continuato a prosperare e ad essere mantenuto.

Importanti reperti del castello, tra cui un'incredibile collezione di dipinti e sculture, sono custoditi dal Museo di Belle Arti di L’viv.

Il castello di Pidhirtsi si trova a Pidhirtsi, distretto di Brody, regione di L’viv, 80660.

Per i punti di riferimento in America Latina, vedere:

16- Chernobyl

La centrale nucleare di Chernobyl è un famoso monumento in Ucraina.

Il sito del peggior disastro nucleare del mondo, la centrale nucleare di Chernobyl e l'area circostante è un punto di riferimento della storia ucraina e sta iniziando a diventare un luogo popolare da visitare per i turisti.

Il 26 aprile 1986, il reattore 4 esplose durante un test di sicurezza.

La polvere radioattiva è stata inviata nell'aria affettuosa persone in tutta Europa e nel mondo.

A seguito dell'esplosione, la città di Pripyat e tutte le aree entro un raggio di 10 km (6,21 miglia) sono state evacuate.

Nonostante i continui pericoli e radiazioni, è possibile visitare Chernobyl con una visita guidata.

I tour sono limitati a un giorno, in cui ai visitatori vengono mostrate le aree della città ormai abbandonata.

I visitatori sono dotati di indumenti protettivi e viene fornito uno strumento per monitorare le radiazioni a cui sono esposti, che ora è considerato sicuro per un breve periodo.

Chernobyl è a Pryp’yat’, Oblast di Kiev.

17- Fortezza di Khotyn

L'affascinante fortezza medievale di Khotyn è un bellissimo punto di riferimento in Ucraina.

Un'altra delle sette meraviglie dell'Ucraina è la storica fortezza di Khotyn, costruita nel XV secolo.

Per proteggere la fortezza, un muro spesso 6 m (19,6 piedi) e alto 40 m (131 piedi) impediva al fuoco di cannone di causare troppi danni.

Le pareti esterne della fortezza sono decorate con simboli del cristianesimo e includono simboli di saggezza e la Montagna Sacra.

Si ritiene che includendo questi simboli sulle mura, la fortezza fosse protetta da un potere superiore che le permettesse di resistere agli attacchi.

La fortezza di Khotyn si trova a Khotyn, nella regione di Chernivtsi.

18- Bacino idrico di Kremenchuk

Il bacino idrico di Kremenchuk, o il mare artificiale, è il più grande bacino idrico sul fiume Dnipro.
Tre fiumi sfociano nel bacino idrico.

Il serbatoio è stato costruito nel 1959 come parte della centrale idroelettrica di Krenenchuck e ci è voluto quasi un anno per riempirlo.

Il serbatoio merita il suo soprannome, il mare artificiale, poiché la sua sponda opposta è nascosta oltre l'orizzonte.

Si estende su 2250 chilometri quadrati (868,7 miglia) con una profondità di 6 m (19,6 piedi).

Kremenchuk Reservoir è a Cherkasy Oblast.

19- Batkivshchyna Maty

Orizzonte di Kiev al tramonto e uno dei monumenti più famosi dell'Ucraina.

Batkivshchyna Maty, o The Motherland Monument, è uno degli unici monumenti sovietici rimasti in Ucraina dopo la loro indipendenza.

La statua si trova sulle colline di Pechersk ed è alta 102 m (334.6 piedi), rendendolo uno dei monumenti più alti del mondo, superando la Statua della Libertà a New York e il Cristo Redentore di Rio de Janeiro.

Il monumento è costruito in acciaio inossidabile ed è stato originariamente finanziato per essere rivestito in foglia d'oro.

Motherland ha due ponti di osservazione: il primo è ai piedi della statua e il secondo è all'interno dello scudo.

Batkivshchyna Maty si trova a Slavy St, 20, Cherkasy, Cherkasy Oblast, 18000.

20- Panteleimon il gatto persiano

Chi avrebbe mai pensato che questa scultura di gatto a Kiev sarebbe diventata un punto di riferimento popolare in Ucraina.

La statua di Panteleymon il gatto persiano è apparsa negli anni '90 fuori dalla stazione della metropolitana Zoloti Vorota.

Il gatto è amato in città per la sua storia.

Serhii Husovskyi, un famoso ristoratore, ha aperto un raffinato ristorante.

Poco dopo l'apertura del ristorante, Panteleymon il gatto persiano iniziò a frequentare il ristorante e ne fece la sua casa.

Era popolare tra il personale e i commensali, ma purtroppo, durante un incendio al ristorante, Panteleymon morì.

La statua raffigurante questo amato gatto è stata disegnata e fusa in bronzo in sua memoria.

La statua inizialmente conteneva un uccellino rubato nei primi anni 2000.

La coda di Panteleimon è la parte più lucida della statua, poiché turisti e gente del posto credono che strofinarla porti fortuna.

Panteleimon Il gatto persiano è al passaggio di Zolotovorits’kyi, 3, Kyiv, 01034.


Il difficile rapporto dell'Ucraina con la Russia: una breve storia

(Spencer Platt/Immagini Getty)

Perché l'Ucraina è così importante per la Russia?I due paesi vicini sono stati intrecciati per oltre 1.000 anni di storia tumultuosa. Oggi l'Ucraina è uno dei più grandi mercati russi per le esportazioni di gas naturale, una rotta di transito cruciale verso il resto dell'Europa e sede di circa 7,5 milioni di russi etnici, che vivono principalmente nell'Ucraina orientale e nella regione meridionale della Crimea. (Tutto sommato, circa il 25% dei 46 milioni di ucraini dichiarano il russo come lingua madre.) La Russia non ha confini naturali come fiumi e montagne lungo la sua frontiera occidentale, quindi "i suoi leader hanno tradizionalmente visto il mantenimento di una sfera di influenza sui paesi come fonte di sicurezza", ha affermato David Clark, presidente della Russia Foundation, un think tank. Ciò è particolarmente vero per l'Ucraina, che la Russia considera il suo fratello minore. "Tutti sanno che gli ucraini sono russi", ha detto il consigliere del Cremlino Sergei Markov. "Tranne i galiziani" — un riferimento ai residenti di lingua ucraina dell'Ucraina occidentale.

Perché i russi considerano l'Ucraina come loro?È in parte dovuto al fatto che entrambe le nazioni affondano le loro radici nel primo stato slavo orientale, Kievan Rus, che si estendeva dal Baltico al Mar Nero dal IX secolo alla metà del XIII secolo. Questo impero medievale fu fondato, stranamente, dai vichinghi - "Rus" è la parola slava data agli scandinavi dai capelli rossi - che scesero dal nord nel IX secolo, conquistarono le tribù slave locali e stabilirono la loro capitale a Kiev . Il regno si convertì al cristianesimo ortodosso orientale nel 988, ponendo le basi della moderna chiesa russa. Un vescovo francese inviato in Ucraina ha riferito: "Questa terra è più unita, più felice, più forte e più civile della stessa Francia". Ma nel XIII secolo Kiev fu devastata dagli invasori mongoli e il potere si spostò a nord in un piccolo avamposto commerciale russo chiamato Mosca.

Cosa è successo all'Ucraina dopo la caduta della Rus' di Kiev?Il suo territorio fu spartito da potenze in competizione, che apprezzarono le pianure fertili e il terreno ricco e scuro che in seguito valsero all'Ucraina il soprannome di "il granaio d'Europa". La Polonia cattolica e la Lituania hanno dominato il paese per centinaia di anni, ma alla fine del XVIII secolo la Russia imperiale si era impadronita della maggior parte dell'Ucraina, ad eccezione della Galizia, che era controllata dall'Impero austro-ungarico. Gli zar si riferivano al loro dominio come "piccola Russia" e cercarono di schiacciare il nazionalismo ucraino in ascesa nel 1840, vietando l'uso della lingua ucraina nelle scuole.

Come si è staccata l'Ucraina? Il primo stato ucraino indipendente fu dichiarato a Kiev nel 1917, in seguito al crollo degli imperi russo e austro-ungarico alla fine della prima guerra mondiale. Quell'indipendenza fu di breve durata. Il nuovo paese fu invaso dalla Polonia e conteso da forze fedeli allo zar e al nuovo governo bolscevico di Mosca, che prese il potere con la rivoluzione russa del 1918. Quando l'Ucraina fu incorporata nell'Unione Sovietica nel 1922, la sua economia era a pezzi e la sua popolazione affamata. Il peggio doveva venire. Quando i contadini ucraini si rifiutarono di unirsi alle fattorie collettive negli anni '30, il leader sovietico Joseph Stalin organizzò esecuzioni di massa e una carestia che uccise fino a 10 milioni di persone. In seguito, Stalin importò milioni di russi e altri cittadini sovietici per aiutare a ripopolare l'est ricco di carbone e ferro. This mass migration, said former U.S. Ambassador to Ukraine Steven Pifer, helps explain why "the sense of Ukrainian nationalism is not as deep in the east as it is in the west." World War II exacerbated this divide.

What happened during the war?When the Nazis invaded Ukraine in 1941, many locals welcomed the Germans as liberators from the Soviets, and tens of thousands even fought alongside them, hoping Adolf Hitler would reward them with an independent state. Later, when the Nazis began using Ukrainians as slave labor, about 2.5 million fought for Stalin's Red Army. The country became one of World War II's bloodiest battlefields. At least 5.3 million Ukrainians died during the war — about one sixth of the population. About 2.25 million of those killed were Jews, targeted by both the Nazis and some Ukrainian collaborators. At the end of the war, Stalin deported tens of thousands of Ukrainians accused of cooperating with the Nazis to Siberian prison camps, and executed thousands more.

When did Ukraine become truly independent?In 1991, more than 90 percent of Ukrainians voted to declare independence from the crumbling Soviet Union. But Russia continued to meddle in the country's affairs. In Ukraine's 2004 presidential election, the Kremlin backed pro-Russian candidate Viktor Yanukovych. Massive fraud in that election sparked the Orange Revolution, which kept Yanukovych from power. The failure of subsequent leaders led to Yanukovych's making a comeback in 2010. But after he canceled a trade deal with the European Union, he was driven from office again last month by pro-Western demonstrators. Despite the world's outrage, Russian President Vladimir Putin is unlikely to let Ukraine leave his country's orbit. "Russia without Ukraine is a country," explains Daniel Drezner, an international politics professor at Tufts University. "Russia with Ukraine is an empire."

Crimea: Khrushchev's mysterious giftCrimea has become a flash point in the struggle between Kiev and Moscow, with Russian troops seizing control of the southern peninsula bordering on the Black Sea. But exactly why this region — which has a majority ethnic Russian population and is home to Russia's Black Sea fleet — ended up as part of Ukraine is something of a mystery. The peninsula had been ruled by Russia for centuries when Soviet leader Nikita Khrushchev suddenly gifted it to Kiev in 1954. Many Russians think Khrushchev was drunk when he signed the Crimea away, while others believe he was trying make amends for the Ukrainian famine. The handover remains deeply unpopular with ordinary Russians, 56 percent of whom view Crimea as Russian territory, far more than feel a claim on Chechnya. "Many see Putin as the one who returned some of Russia's strengths,'' said Denis Volkov, an independent Russian pollster. "I think he will use this idea of the loss of the Soviet Union to drum up support with Crimea."


Ukraine: History, Culture and Identities

Ukraine. The largest country in Europe with its capital in Kyiv.

Ukraine has more than a thousand-year history associated with numerous stereotypes. Like most Eastern European countries, it is a rather young country. Ukraine declared its independence only in 1991. Nevertheless, since then, it managed to survive three revolutions struggling for the protection of democratic values ​​and human rights radically change the vector of international politics and advance significantly in the development of arts and culture.

What about the events and processes taking place before the independence was declared? What historical and cultural heritage was preserved by Ukraine when it entered the 21st century?

We offer you a short introductory course in the history, culture, and society of Ukraine from the Middle Ages to the present.

You will be guided by experienced researchers, experts in history and political science, and leading professors of the National University of "Kyiv-Mohyla Academy".

The online course "Ukraine: History, Culture, and Identities" has been developed by the Ukrainian Institute, Kyiv-Mohyla Academy, and online education studio EdEra.


Guarda il video: KELUARGA DI UKRAINA. MASUK KE HUTAN GAES!! Keluarga Bule. PART 2 (Agosto 2022).