La storia

Hawker Hunter Mark 12

Hawker Hunter Mark 12



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Hawker Hunter Mark 12

L'Hawker Hunter Mark 12 era la designazione data a un singolo addestratore a due posti prodotto come addestratore di strumenti per il TSR-2, ma che come quell'aereo non è mai entrato in produzione. Era anche l'unica grande biposto con motore Avon a essere stata in servizio con la RAF, ed è stata convertita da una F.Mark 6 standard. seguente sistema e un display head-up. È stato consegnato alla R.A.E. a Farnborough l'8 marzo 1963 e rimase in uso fino a quando non si schiantò al decollo a Farnborough il 17 marzo 1982. Sebbene il TSR-2 non fosse mai apparso, l'Hunter Mark 12 fornì informazioni utili che furono utilizzate sull'Hawker Siddeley Harrier.


Hawker Hunter Mark 12 - Storia

Data:17-MAR-1982
Tempo:14:00 LT
Tipo:
Hawker Hunter T.12
Proprietario/gestore:RAE Farnborough
Registrazione: XE531
MSN: 41H/679906
Vittime:Vittime: 0 / Occupanti: 2
Altri decessi:0
Danni aerei: Cancellato (danneggiato irreparabilmente)
Posizione:Farnborough Airfield, Farnborough, Hampshire - Regno Unito
Fase: Decollare
Natura:Militare
Aeroporto di partenza:Campo d'aviazione di Farnborough, Farnborough, Hampshire (EGLF)
Narrativa:
XE531 era l'"unico" Hawker Hunter T.12. Questo pezzo unico era un Hunter F.Mk.6 convertito da Hawker in due posti. Inizialmente dotato di Head-Up Display per prove TSR2, ma in seguito utilizzato per la ricerca da RAE Farnborough e RRE Bedford per test avionici Harrier

Cancellato il 17/03/1982: Hants si è schiantato al decollo da Farnborough dopo che il motore è esploso a causa della disintegrazione del disco del compressore dell'11° stadio. L'equipaggio - Flt. Lt. Rod Sears e Mr. John Leng - espulsi ma hanno riportato gravi ferite

"Ero supervisore ATC a Farnborough la mattina dell'incidente. John Leng ha telefonato da Brough chiedendo informazioni sul tempo come Green Hunter, essendo dotato di un primo sistema di controllo "fly by wire" (e non chiamato Kermit per quanto sono a conoscenza) non era autorizzato a volare se era previsto un fulmine Gli ho detto che c'era una previsione di attività CB ma non un fulmine.

Stavo appena uscendo dal servizio verso le 14:00 quando sono usciti, insolitamente è stato tenuto nel capannone "A" vicino alla torre piuttosto che nell'area ovest o sud, ma avendo visto i decolli di Hunter prima (e ne ho sperimentato uno in XF321 con Terry Adcock) Non mi sono preoccupato di restare a guardare. Il controllore della torre ha osservato in seguito che pensava che fosse insolito vedere la fiamma del riscaldamento in un cacciatore, (la torre si trovava quindi a un'estremità della pista), quindi ha twittato che il riscaldamento non era installato!

L'ho scoperto solo quando ho visto la BBC "South Today" quella sera.

Il COEF ci ha fornito un resoconto sull'incidente durante il briefing mattutino. Apparentemente Rod Sears aveva rilevato una mancanza di potenza subito dopo aver ruotato e non sapendo che c'era stato un catastrofico guasto al disco della turbina che aveva quasi reciso la fusoliera, ha cercato di riaccendere non meno di 3 volte prima di dare l'ordine di espellere. I due piloti sono scesi nella pozza di carburante in fiamme dietro il relitto ed entrambi avevano un caso di "scottatura solare" sui loro volti, che erano le uniche aree della pelle esposte, ma certamente nessuno dei due è stato ucciso"

Rod Sears è stato premiato con un Green Endorsement per la sua gestione dell'evento, che si è verificato nel momento peggiore possibile, ma con entrambi i ragazzi che ne sono usciti vivi.

Nota a piè di pagina: ciò che non è molto noto è che Hunter XE531 è apparso anche nel film del 1966 "Modesty Blaise" con Monica Vitti (Modesty Blaise) Terence Stamp (Willie Garvin) Dirk Bogarde (Gabriel) e Harry Andrews (Tarrant) (vedi link #9 e #10)


Hawker Hunter Mark 12 - Storia

Data:07-JUN-1957
Tempo:giorno
Tipo:
Hawker Hunter F.Mk 6
Proprietario/gestore:111 (Treble One) Squadron Royal Air Force (111 (Treble One) Sqn RAF)
Registrazione: XF525
MSN: S4/U/3371
Vittime:Vittime: 1 / Occupanti: 1
Altri decessi:0
Danni aerei: Cancellato (danneggiato irreparabilmente)
Posizione:Epping-Ongar Railway Line, North Weald, Essex - Regno Unito
Fase: Manovra (airshow, antincendio, ag.ops.)
Natura:Demo/Airshow/Display
Aeroporto di partenza:RAF North Weald, Essex
RAF North Weald, Essex
Narrativa:
Collisione a mezz'aria tra due 111 Squadron Hunters durante una prova acrobatica nei pressi della RAF North Weald, Essex. Uno dei cacciatori danneggiati coinvolti zoppicò fino a Stansted dove riuscì ad atterrare con successo sulla lunga pista, l'altro si schiantò sulla ferrovia Epping-Ongar a North Weald. (L'estremità orientale della Central Line della metropolitana di Londra, chiusa nel 1994). Il pilota ufficiale di volo David Campbell Garrett (numero di servizio 4034662, 27 anni) è stato ucciso.

La pista è stata gravemente danneggiata dai rottami e un treno a vapore è deragliato. Tre dei 20 passeggeri sono rimasti leggermente feriti e l'autista, Arthur Green, che operava a Stratford Depot, è stato elogiato per le sue azioni. Relitti del jet potrebbero essere visti nella zona per molti anni dopo.

Per quanto riguarda l'altro cacciatore coinvolto (XE621) - è sopravvissuto ma alla fine si è schiantato in un incidente separato il 30/1/62

L'incidente di Hunter XF525 è stato uno dei tre Hawker Hunter (XF525, WN969 e WT700) che si sono schiantati tutti nello stesso giorno (7 giugno 1957). Un quotidiano locale contemporaneo ha unito i tre incidenti in un articolo: (Birmingham Daily Post - Sabato 8 giugno 1957)

"TRE CACCIATORI NEGLI INCIDENTI
Il caccia esplosivo fa deragliare il treno
Un TRENO è deragliato su linee deformate dall'esplosione di un caccia a reazione Hunter in esplosione quando si è schiantato a 400 metri di distanza dopo una collisione a mezz'aria con un altro Hunter alla R.A.F. North Weald, Essex, ieri.

Il pilota è stato ucciso. nessuno dei passeggeri fu ferito. L'aereo faceva parte della famosa pattuglia acrobatica di cinque cacciatori dello squadrone n. 111 che si è esibita al Paris Air Show la scorsa settimana. Si scontrò con un altro della squadra mentre si esercitavano nelle manovre di punta dell'ala ad alta velocità. L'altro Hunter è atterrato con il resto della formazione alla R.A.F. Stansted. Essex. Il pilota è rimasto illeso.

Quando il cacciatore si è schiantato, il macchinista ha frenato e si era quasi fermato quando la carrozza in testa è deragliata. Rimase in piedi. Tre passeggeri sono stati curati in ospedale per lo shock. I rottami erano sparsi su una vasta area. Alcuni hanno danneggiato un bungalow.

Ieri è stato il terzo dei tre incidenti di Hunter.

Il primo fu a Downe, nel Kent, subito dopo che l'aereo era decollato da Biggin Hill. Le fiamme hanno eruttato dalla parte posteriore dell'aereo mentre lasciava la pista, e tre minuti dopo il pilota, un sudafricano, ha tirato la sua macchina ardente a livello del tetto sopra le fattorie prima di usare il suo sedile eiettabile a 800 piedi. È atterrato illeso con il paracadute. Il cacciatore si è schiantato in un campo, uccidendo un cavallo mentre esplodeva.

Il secondo era su distese di sabbia vicino a R.A.F. Chivenor, Devon settentrionale. Un'ala è stata strappata quando l'aereo ha fatto un atterraggio di fortuna, ma il pilota ha camminato per diverse centinaia di metri fino all'aeroporto. L'aereo è stato poi coperto dalla marea".

Secondo un testimone oculare di Andrew M. Ockenden, uno dei membri dell'equipaggio di terra della RAF delle Black Arrows del 111 Squadron, che conosceva e lavorava con l'ufficiale di volo Dave Garratt:

"Conobbi l'ufficiale di volo Dave Garratt quando ero membro dell'equipaggio di terra della squadra acrobatica Black Arrows dal 1956 al 1959. Molte volte l'ho legato al suo aereo prima che partisse con la squadra per un'esibizione o per esercitarsi. Era un pilota molto popolare tra noi "erks" e la sua carriera nella RAF è anche quella che avrebbe ispirato molti giovani a perseguire il loro sogno di diventare piloti di caccia. Ha iniziato la sua carriera dopo l'addestramento, come pilota di sergente, ed è diventato commissionato qualche anno dopo.

Credo di aver conosciuto anche Roy Bell. Come forse saprai quelli con il nome di Bell sono sempre stati soprannominati Dinger! Il Dinger che conoscevo alla North Weald tanti anni fa era, credo, quello che chiamavamo un lavoratore della sicurezza e della superficie. Alcuni hanno lavorato sull'equipaggiamento di sicurezza mentre altri, e penso che Roy fosse uno di loro, che ha dipinto l'aereo, e sicuramente il loro tempo occupato è stato quando gli Hunter sono stati dipinti di nero (pittura Cellon Docker), invece del loro precedente schema mimetico.

L'incidente che è costato la vita a Dave Garratt è stato il risultato di due aerei che hanno toccato le ali. L'aereo stava uscendo da un loop in formazione a V, ed era la coppia a sinistra della formazione che si è scontrata l'una con l'altra. L'aereo di Dave Garratt era l'aereo più esterno da quel lato, e non aveva possibilità di riprendersi, considerando la direzione in cui stavano andando verso la strada principale per Epping da North Weald. È un miracolo che l'aereo non si sia schiantato contro l'hangar più vicino a quella strada, nel qual caso potrebbero esserci state molte vittime. A quei tempi era l'hangar dell'ASF (Aircraft Servicing Flight), l'hangar in cui normalmente venivano dipinti gli aerei con il loro schema di colori.

L'aereo che si è scontrato con l'aereo di Dave è andato ad atterrare a Stansted. Con altri 3 membri dell'equipaggio di terra sono stato inviato dalla Land Rover a Stansted per esaminare l'aereo per danni e per riportare indietro il pilota che era in stato di shock. Il pover'uomo riusciva a malapena a parlare e non volò mai più. L'ho incontrato più tardi quando era diventato un Wing Commander svolgendo compiti amministrativi.

Ero un membro della Guardia d'onore al funerale alla chiesa di St. Andrew a North Weald e con un altro membro, che è un buon amico, andiamo a trovarlo quando possiamo incontrarci per porgergli i nostri rispetti".


Due 111 Squadron Hawker Hunter F.6 (nella combinazione di colori Black Arrows) in fase di rifornimento alla RAF North Weald, Essex nel 1957 LA ROYAL AIR FORCE, 1950-1969 IWM (RAF-T 232)

Hawker Hunter Mark 12 - Storia

L'Hawker Tempest Mk. Io a Langley.

L'Hawker Tempest I era un caccia monomotore di costruzione interamente in metallo con un layout convenzionale del taildragger. La fusoliera era composta da quattro sezioni: motore e supporto motore, fusoliera centrale, fusoliera posteriore e coda. La fusoliera centrale consisteva nella cabina di pilotaggio e nella fusoliera anteriore ed era costituita da un telaio tubolare ricoperto da pannelli di alluminio. La fusoliera posteriore era di costruzione monoscocca. La sezione di coda del Tempest I, che includeva gli stabilizzatori verticali e orizzontali, era sostanzialmente la stessa utilizzata sui Typhoon di produzione. L'attacco della coda era rinforzato con "piatti da pesce", proprio come quelli dei Typhoon di metà guerra. Una differenza rispetto al Typhoon era che il ruotino di coda del Tempest I era completamente retrattile e nascosto dalle porte degli ingranaggi. La fusoliera del Tempest I era 21 pollici (533 mm) più lunga di quella del Typhoon perché il motore è stato spostato in avanti per ospitare un serbatoio del carburante da 91 US gal (76 Imp gal / 345 L) installato nella fusoliera davanti alla cabina di pilotaggio. La cabina di pilotaggio era accessibile tramite una porta d'ingresso laterale e il pilota sedeva sotto un tettuccio incorniciato.

La nuova ala semiellittica del Tempest I è stata montata sul telaio tubolare della fusoliera centrale. L'ala aveva due longheroni principali e consisteva in una sezione interna ed esterna. La sezione interna non aveva diedro e ospitava il carrello principale retrattile verso l'interno che era stato ridisegnato da quello del Typhoon. Il carrello di atterraggio aveva un'ampia carreggiata di 14 ft 11 in (4,53 m). Un serbatoio del carburante da 34 US gal (28 Imp gal / 127 L) era situato in ciascuna ala tra il pozzo della gamba dell'ingranaggio principale e il longherone posteriore. I radiatori del liquido di raffreddamento del motore e il radiatore dell'olio sono stati installati nel bordo anteriore della sezione centrale dell'ala. Le alette regolabili sul lato inferiore dell'ala appena dietro gli scambiatori di calore regolano la temperatura del liquido di raffreddamento e dell'olio. Ogni sezione dell'ala esterna aveva un diedro di 5,5 gradi e ospitava due cannoni Hispano Mk II da 20 mm con 150 rpg. Ogni ala aveva un flap diviso idraulicamente in due sezioni e presentava un grande alettone. L'ala del Tempest I era di circa 5 pollici (127 mm) più sottile alla radice e 7 pollici (178 mm) più corta di quella del Typhoon e non poteva ospitare tutto il carburante necessario, motivo per cui è stato aggiunto il serbatoio della fusoliera. Sono state incluse disposizioni per l'installazione di un serbatoio a caduta da 54 US gal (45 Imp gal / 205 L) sotto ciascuna ala. Fatta eccezione per il timone rivestito in tessuto, tutte le superfici di controllo erano ricoperte di metallo.

Foto a sinistra: Il Tempest I con il suo tettuccio originale incorniciato e la porta d'ingresso della cabina di pilotaggio sul lato dell'aereo.

Il motore H-24 Napier Sabre IV con valvola a manicotto del Tempest I era montato sulla parte anteriore del telaio tubolare della fusoliera. Il motore ha prodotto 2.240 CV (1.670 kW) a 4.000 giri/min a 8.000 piedi (2.438 m) con 9 psi (0,62 bar) di spinta. Questo era di circa 200 CV (149 kW) in più rispetto al Sabre II utilizzato sul Typhoon. Una piccola paletta sotto il motore immetteva aria nel carburatore. Il Sabre IV ha trasformato un'elica di metallo, a quattro pale, a velocità costante de Havilland che aveva un diametro di 14 piedi (4,27 m). L'omissione del radiatore del mento del Typhoon e il trasferimento del sistema di raffreddamento nelle ali hanno conferito al Tempest I un aspetto molto più raffinato e aerodinamico rispetto al velivolo precedente.

Vista posteriore del Tempest I con il suo tettuccio originale. Anche se il Tempest ho condiviso molti componenti con il Tempest V, sembra un aereo diverso.

L'Hawker Tempest I aveva un'apertura alare di 41 piedi (12,40 m), era lungo 33 piedi e 7 pollici (10,24 m) ed era alto 15 piedi e 10 pollici (4,83 m). La velocità massima del velivolo era di 466 mph (750 km/h) a 24.500 piedi (7.468 m) e 441 mph (710 km/h) a 13.600 piedi (4.145 m). Poteva salire a 15.000 piedi (4.572 m) in 4 minuti e 15 secondi e aveva un soffitto di 37.000 piedi (11.278 m). Il Tempest I pesava 8.950 libbre (4.060 kg) vuoto e 11.300 libbre (5.126 kg) caricato. L'autonomia del velivolo era di 500 miglia (805 km) con carburante interno e 800 miglia (1.287 km) con serbatoi sganciabili.

La costruzione del prototipo Tempest I nella nuova struttura di Hawker a Langley, in Inghilterra, è stata ritardata da altri lavori bellici e dai radiatori alari. Come accennato in precedenza, la consegna del Sabre IV è stata ritardata da Napier. Il Tempest V con motore Sabre II fu pilotato per la prima volta il 2 settembre 1942 da Lucas e diede qualche indicazione su cosa aspettarsi dal Tempest I. Il motore Sabre IV fu consegnato nel novembre 1942 e il Tempest I fu sottoposto a prove a terra nel febbraio 1943. Il Tempest I HM599 fu lanciato per la prima volta il 24 febbraio 1943, pilotato da Lucas. Lucas scoprì che il Tempest I aveva una stabilità migliore rispetto a quello del Tempest V, sebbene l'autorità di beccheggio diventasse inesistente sotto i 110 mph (177 km/h).

Foto a destra: The Tempest I in volo con Bill Humble ai comandi. L'aereo ora ha il tettuccio a bolle monoblocco e il suo armamento è stato rimosso.

Un nuovo motore fu installato all'inizio di marzo 1943 e l'aereo tornò in volo il 26 marzo. Due giorni dopo, Bill Humble effettuò il suo primo volo con il Tempest I. Alla fine di aprile e fino a maggio, fu installato un motore Sabre IV più sviluppato e il Tempest I fu modificato con un tettuccio a bolle convenzionale, monopezzo, scorrevole all'indietro . Sembra anche che i cannoni siano stati rimossi, almeno temporaneamente, in questo momento. Il Tempest aggiornato ho volato il 4 giugno, pilotato da Humble. Alcuni test delle prestazioni sono stati effettuati durante il resto di giugno. Il motore Sabre IV ha mostrato un drastico aumento del consumo di olio a velocità superiori a 3.750 giri/min e i motori costruiti a mano raramente hanno raggiunto le 50 ore prima di dover essere sostituiti. Nonostante le difficoltà del motore, il Tempest I è stato elogiato per le sue prestazioni e maneggevolezza, soprattutto ad altitudini più elevate.

Un altro motore Sabre IV fu installato alla fine di luglio 1943 e in quel momento potrebbe essere stato installato uno stabilizzatore orizzontale più sottile. Il Tempest I ha ripreso i test di volo ad agosto, quando sono state registrate velocità di 460 mph (740 km/h) a 25.300 piedi (7.711 m) e 443 mph (713 km/h) a 13.300 piedi (4.054 m). Humble ha raggiunto velocità più elevate a settembre, che includevano i 466 mph (750 km/h) ufficiali del velivolo a 24.500 piedi (7.468 m) e 441 mph (710 km/h) a 13.600 piedi (4.145 m). La velocità di livello più alta registrata è stata di 472 mph (760 km/h) a 18.000 piedi (5.486 m). I test sono continuati, ma i problemi di sviluppo con il motore Sabre IV hanno portato a ulteriori lavori sul progetto Tempest I non coperti da contratto governativo oltre il dicembre 1943. Il Tempest V con il suo motore Sabre II ha richiesto meno sviluppo e il tipo ha assunto l'ordine originale per la Tempesta I.

C'era ancora vita per il Tempest I. L'aereo era dotato di un motore Sabre V da 2.420 CV (1.805 kW), e la combinazione fu pilotata per la prima volta l'8 febbraio 1944 da Humble. Il 12 febbraio è stato ricevuto un ordine per 700 Tempest Is con motore Sabre V. Il 9 marzo, il Tempest I è stato danneggiato in un incidente a terra che ha coinvolto un Hawker Hurricane. Il Tempest I è stato riparato rapidamente e ha ripreso a volare il 28 marzo. L'ordine Tempest I è stato ridotto a 300 velivoli ad aprile e poi convertito al Tempest VI con motore Sabre V a maggio.

Il Tempest I ha continuato a servire come banco di prova del motore Sabre V almeno fino al marzo 1945. Con il Sabre V, il Tempest I ha registrato una velocità di 462 mph (743 km/h) a 17.600 piedi (5.364 m) e 444 mph (715 km/h) a 7.200 piedi (2.195 m). L'ultimo volo del Tempest I sembra essere stato effettuato il 31 agosto 1945. L'11 settembre 1947, il Tempest I fu radiato e l'aereo fu demolito il 27 ottobre 1947 o poco dopo. Almeno sei piloti effettuarono almeno 91 voli nel Tempest I, ma non è stato trovato un resoconto completo del suo tempo di volo.

Un'altra immagine di Humble nel Tempest I. Il traferro di uscita dell'aria dietro il radiatore dell'ala è un po' visibile, così come le placche a pesce per rinforzare la coda.

Grazie a William Pearce di Old Machine Press per il permesso di utilizzare il suo testo e le sue immagini in questa pagina.

Clicca sul banner qui sopra per leggere l'articolo originale!

Fonti:
Hawker Tempest I Fighter di William Pearce
Hawker Tempest (pubblicazione 4+)


Commentari biblici

Il SIGNORE è qui l'insegnamento in parabole. I farisei e gli erodiani cercano di catturare GESÙ nelle sue parole. Il SIGNORE benedetto discorso sulla risurrezione, e con uno scriba: mette in guardia contro gli scribi. Il Capitolo si chiude con il del Signore Encomio dell'Offerta della Vedova al Tesoro.

E cominciò a parlare loro con parabole. UN certo l'uomo piantò una vigna e pose intorno una siepe esso, e scavato un posto per il grasso del vino, e costruì una torre, e la diede in concessione ai vignaioli, e se ne andò in un paese lontano. (2) E al tempo mandò ai vignaioli un servo, per ricevere dai vignaioli il frutto della vigna. (3) E presero lui, e lo picchiò, e mandò lui via vuoto. (4) E di nuovo mandò loro un altro servitore e contro di lui gettarono pietre e ferirono lui nella testa, e inviato lui via vergognosamente gestito. (5) E di nuovo ne mandò un altro e lo uccisero, e molti altri picchiarono alcuni e uccisero alcuni. (6) Avendo dunque ancora un figlio, il suo beneamato, mandò loro anche per ultimo, dicendo: Avranno riverenza a mio figlio. (7) Ma quei vignaioli dissero tra loro: Costui è l'erede, vieni, uccidiamolo e l'eredità sarà nostra. (8) E lo presero, e. ucciso lui, e, cast lui fuori dalla vigna. (9) Che cosa farà dunque il padrone della vigna? verrà e distruggerà i vignaioli e darà la vigna ad altri. (10) E non avete letto questa scrittura La pietra che i costruttori hanno scartato è diventata la testata dell'angolo: (11) Questa è stata l'opera del Signore, ed è meravigliosa ai nostri occhi? (12)E cercavano di afferrarlo, ma temevano il popolo, perché sapevano che aveva detto la parabola contro di loro; e lo lasciarono e se ne andarono.

Abbiamo avuto questa parabola, Matteo 21:33, a cui mi riferisco. Ma oltre a ciò che è stato osservato, può non essere improprio osservare brevemente, che in questa, come in alcune altre parabole di CRISTO, dobbiamo ricordare mentre percorriamo le varie parti di essa, che come è una parabola, non dobbiamo forzare le espressioni al di là della figura intesa non fare più nell'applicazione del tutto di quanto evidentemente il SIGNORE l'ha inteso in modo generale. Che lo scopo principale sia quello di mostrare il maltrattamento del Signore da parte della nazione ebraica è certo e i vari personaggi rappresentati nella parabola come, lo evidenziano chiaramente. L'uomo di cui qui si parla è DIO PADRE la vigna come è descritta altrove, è la casa di Israele, e gli uomini di Giuda la sua pianta piacevole. Isaia 5:7. I servi che in tempi diversi si dice siano stati inviati, sono i Profeti e fedeli messaggeri preparatori alla venuta di CRISTO e di suo FIGLIO il SIGNORE GES CRISTO. Ma quando si dice che questo un certo uomo è andato in un paese lontano che questo certo uomo, metta a può essere al ricevimento potrebbe riceverlo suo FIGLIO può essere, riveriranno il mio FIGLIO. Queste sono espressioni paraboliche e non devono essere interpretate nel loro esatto senso e significato letterale. Il Signore è ovunque e sempre presente e quindi non si può dire che si ritiri, né esca. Né si poteva supporre che il SIGNORE potesse dire che c'era una probabilità che CRISTO sarebbe stato venerato dalla nazione, i Giudei, a cui era stato inviato: poiché era previsto solo che coloro che venerassero CRISTO, di cui egli stesso parlava, e ogni altro: GES stesso ha assegnato la causa, per cui non l'hanno accettato. Vedi Giovanni 6:37 Giovanni 8:43. Ma la parabola ha lo scopo di mostrare alla nazione gli ebrei, nel loro carattere nazionale. E l'evento, nella distruzione della nazione ebraica, corrispondeva esattamente alle predizioni qui fornite da CRISTO. L'intera nazione fu rovesciata e il popolo che sopravvisse alla distruzione di Gerusalemme fu disperso sulla faccia della terra.

Versi 13-17

(13) Se E gli mandano alcuni dei Farisei e degli Erodiani per coglierlo in mezzo a il suo parole. (14) E quando furono venuti, gli dissero: Maestro, sappiamo che sei veritiero e non ti preoccupi di nessuno, perché tu non guardi alla persona degli uomini, ma insegni la via di Dio in verità: è lecito rendere omaggio a Cesare, o no? (15) Daremo o non daremo? ma egli, sapendo la loro ipocrisia, disse loro: Perché mi tentate? portami un centesimo, che io possa vedere esso. (16) E portarono esso ed egli disse loro: Di chi è questa immagine e soprascritta? e gli dissero: Di Cesare. (17) E Gesù, rispondendo, disse loro: Date a Cesare ciò che è di Cesare ea Dio ciò che è di Dio. E si meravigliarono di lui.

Fu detto del SIGNORE GES, sotto spirito di profezia, che con gli ipocriti schernitori c'erano quelli che digrignavano i denti su di lui. Salmi 35:16. E qui li vediamo in un profondo design. Se alla questione della liceità di rendere omaggio a Cesare, GES aveva detto, no il Erodiani lo avrebbe catturato come un nemico del governo. E se il Signore avesse giustificato di Cesare affermazione, l'intera nazione dei Giudei sarebbe stata contro di lui, poiché tutti desideravano la liberazione dal giogo, e gli stessi esattori delle tasse erano chiamati pubblicani e classificati solo come peccatori. Prego il Lettore non solo di notare quanta saggezza GES ha mostrato nell'evitare la trappola che gli avevano teso, ma con quanta fortuna ha colto l'occasione per ricordare loro ciò che dovevano a DIO. Chi può davvero rendere al Signore ciò che gli è dovuto?

Versetti 18-27

(18) Allora vennero a lui i sadducei, i quali dicono che non c'è risurrezione e lo interrogarono, dicendo: (19) Maestro, Mosè ci ha scritto: Se muore il fratello di un uomo e se ne va il suo moglie dietro di lui, e non lascia figli, perché suo fratello prenda sua moglie e dia una discendenza a suo fratello. (26) ORA c'erano sette fratelli e il primo prese moglie e morendo non lasciò seme. (21) E il secondo la prese e morì, senza lasciare seme; e il terzo similmente. (22) E i sette l'ebbero e non lasciarono seme, per ultima morì anche la donna. (23) Nella risurrezione dunque, quando risorgeranno, di chi sarà ella moglie? perché i sette l'avevano in moglie. (24) E Gesù, rispondendo, disse loro: Non sbagliate dunque perché non conoscete le Scritture, né la potenza di Dio? (25) Infatti, quando risusciteranno dai morti, non si sposano né si sposano, ma sono come gli angeli che sono nel cielo. (26) Quanto ai morti, che risuscitano, non avete letto nel libro di Mosè come Dio gli parlò nel roveto, dicendo: sono Dio di Abramo, e il Dio di Isacco, e il Dio di Giacobbe? (27) Non è il Dio dei morti, ma il Dio dei vivi. Perciò sbagliate molto.

Fermo il Lettore, all'ingresso, su questo bellissimo discorso, del SIGNORE GES, per fargli notare, come graziosamente il SIGNORE ha reso ogni occasione al servizio della sua gloria e del benessere del suo popolo. Ecco i capziosi sadducei, i liberi pensatori della generazione del nostro Signore, che sono venuti da lui senza scopo, ma per intrappolare Gesù nel suo discorso. E osserva quale opportunità molto benedetta ne fece il SIGNORE, di parlare di quell'interessante argomento, riguardo alla risurrezione. Diventa una conferma di quella preziosa scrittura Certo, l'ira dell'uomo ti loderà, il resto dell'ira tu reprimi. Il SIGNORE utilizzerà tanto dell'ira dell'uomo, quanto servirà al proposito del SIGNORE, nella promozione della sua gloria e di tutto ciò che è al di sopra e al di sopra, come un fiume impetuoso presso un mulino, sarà trasformato in un altro canale. Salmi 76:10.

La congiunzione di quelle diverse sette di uomini, sadducei con il Erodiani, era semplicemente in vista di fiele CRISTO. Tutti si uniranno nel tentativo di schiacciare CRISTO comunque piace Erode e Ponzio Pilato, in altre questioni, sono in inimicizia tra loro. Luca 23:12. Così era allora, così è adesso, e così sarà, durante tutto il mondo presente, è una benedizione sapere questo, e una fortuna provarlo. I nemici più violenti contro CRISTO, mentre il SIGNORE era sulla terra, erano i farisei ipocriti ei più grandi oppositori alle sue verità più pure ora, sono gli stessi personaggi.

La domanda posta da quegli uomini, è stata fondata nella consumata ignoranza e come il nostro Signore ha detto loro, perché non conoscevano le scritture cioè, non sapevano nulla della scrittura, ma la semplice lettera e non avevano mai sentito il potere di DIO in loro, per l'insegnamento del SIGNORE. Sette fratelli che sposano la stessa donna, o fosse stato il caso settanta volte sette se possibile, sarebbe stata la stessa cosa per tutte le connessioni della natura in questa vita, sono interamente per gli scopi di questa vita e si dissolvono alla morte.

Il nostro Signore dunque, dichiarando che i figli della risurrezione sono come gli angeli, ha dato una risposta completa e decisiva a questa e ad ogni altra domanda della stessa natura. Ma l'occasione era troppo giusta per riempirla per passare inosservata, poiché il soggetto poteva essere fatto per servire al conforto del suo popolo e quindi il SIGNORE GES non solo vi procedeva, per stabilire la certezza della dottrina stessa, ma per gettare qualche luce divina su di essa, che da allora si sono dimostrate, e sempre lo saranno, fino a che tutta la conica si realizzerà nella gloria, della gioia più beata e indicibile alla sua Chiesa.

Il SIGNORE, a conferma della dottrina rinfrescante dell'anima, prende solo una circostanza dalla scrittura dell'Antico Testamento, come di per sé più che sufficiente a questo scopo e cioè la chiamata di DIO a Mosé al cespuglio. Senza dubbio fu lo stesso GES, che nel suo rapporto di alleanza come DIO-Uomo Mediatore, prima della sua più aperta rivelazione di sé in quel personaggio, che parlò a Mosé al cespuglio. Così Stefano creduto. Atti 7:30. dove lo chiama e angelo (o Messaggero) del SIGNORE. E così infatti insinuò lo stesso SIGNORE GES, quando nella sua conferenza con i Giudei, dichiarò che la sua esistenza era stata prima di Abramo, e si chiamò IO SONO. Confronta Giovanni 8:58 con Esodo 3:14. Ma tralasciando questo, per il momento, se consideriamo ciò che il SIGNORE GES qui dice ai Sadducei, scopriremo che nulla può essere più decisivo nella conferma della risurrezione. Il SIGNORE cita le espressioni usate dal SIGNORE per Mosé al cespuglio. io sono il DIO di Abramo e il DIO di Isacco e il DIO di Giacobbe. Ora, nel momento in cui queste benedette verità furono consegnate, questi Patriarchi erano morti da tempo ei loro corpi si erano ridotti in polvere. Eppure, DIO lo dichiara, lui stesso il loro DIO come sempre. Il Signore non dice io era il loro DIO, quando vivevano nei loro corpi, ma lo sono adesso. Una cosa in sé impossibile, se Abramo, sebbene morto nel corpo, non viveva allora nello spirito. Perciò il Signore aggiunge: DIO non è il DIO dei morti, ma il DIO dei vivi: e come Luca ha le parole nel suo Vangelo, si aggiunge, perché tutti vivono per lui. Luca 20:38. e Paolo, sotto l'autorità dello SPIRITO SANTO, era diretto a insegnare alla Chiesa che, sia che i credenti vivessero, sia che morissero, erano del SIGNORE. Per (disse) a tal fine, CRISTO entrambi morirono, e risorgerono e resuscitarono, affinché potesse essere SIGNORE sia dei morti che dei vivi. Romani 14:8-9. Prego il Lettore a proposito, di unire questo passo benedetto con i due appena prima menzionati. Giovanni 8:58. con Esodo 3:14, a conferma che era il nostro SIGNORE CRISTO, che ha parlato a Mosé al roveto e il SIGNORE dia in ogni cosa il giusto intendimento.

Ora dunque da tutto questo benedetto ed interessantissimo brano, oso credere che le seguenti conclusioni siano innegabili. Primo, che i Patriarchi, Abramo, Isacco, e Giacobbe, erano nei loro spiriti, vivendo in uno stato di esistenza separata dai loro corpi, al tempo in cui il Signore parlò a Mosé dal roveto, quando si chiamò loro DIO. In secondo luogo, che il SIGNORE in questa chiamata a Mosé, dichiarandosi come fece nel suo rapporto di alleanza con quei Patriarchi, implicava nel modo più completo e chiaro i suoi impegni con tutte le persone di ciascuno, sia anima che corpo e quindi non si poteva supporre che il Signore fosse inteso, come riconoscendo solennemente questo rapporto, che è stato fatto in un momento in cui entrambi esistevano insieme, se una parte dell'essere di quelle persone è stata annientata, mai più esistere. In terzo luogo, lo stesso riconoscimento di questo titolo glorioso del DIO del Patriarca nell'alleanza, in un momento in cui le loro ceneri erano nella polvere, confermava solennemente la certezza della loro risurrezione. E, quarto, l'adempimento dell'alleanza di DIO fatta con quei Patriarchi, dipendeva dall'anima e dal corpo di ogni essere di nuovo unito da non solo senza di essa, le promesse dell'alleanza di DIO potrebbero essere solo con una parte delle loro persone, ma anche la felicità di ciascuna potrebbe essere solo in parte, se il corpo rimanesse per sempre separato dall'anima. Lettore! medita bene queste cose: donati tutto ad esse. In GES, ecco la risurrezione e la vita, e oh per grazia di DIO SPIRITO SANTO, avere parte alla prima risurrezione su tali la seconda morte non ha potere! Apocalisse 20:6 Vedi Marco 16:9 1 Corinzi 15:20.

Versetti 28-34

(28) E venne uno degli scribi e, uditi che ragionavano insieme, e vedendo che aveva risposto bene, gli domandò: Qual è il primo comandamento di tutti? (29) E Gesù gli rispose: Il primo di tutti i comandamenti è, Ascolta, Israele Il Signore nostro Dio è un solo Signore: (30) E amerai il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza. Questo è il primo comandamento. (31) E il secondo è Come, vale a dire questo: Amerai il prossimo tuo come te stesso. Non c'è nessun altro comandamento più grande di questi. (32) E lo scriba gli disse: Ebbene, Maestro, tu hai detto la verità: poiché c'è un solo Dio e non c'è nessun altro all'infuori di lui: (33) E amarlo con tutto il cuore e con tutta l'intelligenza , e con tutta l'anima, e con tutta la forza, e per amare il suo prossimo come se stesso, è più di tutti gli olocausti e i sacrifici. (34) E Gesù, vedendo che rispondeva con discrezione, gli disse: Non sei lontano dal regno di Dio, e nessuno dopo ciò osò interrogarlo qualsiasi domanda.

If we were not well acquainted with the general character of the Scribes, we might be led to hope, that this man's question was with a better design than the Sadducees. But there is nothing neutral in the holy war. JESUS himself hath decided he that is not with me is against me: Matthew 12:30 . But whether a friend or foe, our LORD hath blessedly taught the divine unity existing in a threefold character of persons, and followed it up with all its blessed consequences. The precious passage from one of the books of Moses, which the LORD refers to in proof, is in itself more than half confirmation of the glorious truth of the whole Bible, that the LORD JEHOVAH, the one Eternal and true GOD exists in a threefold character of persons for otherwise, wherefore is Israel called upon to hear that the LORD thy GOD (that is, GOD in covenant) is one LORD! It never could have entered the apprehension of the human mind untaught of GOD, Or anything beside. But when the LORD was pleased to reveal himself, as in a great variety of parts in scripture he hath done, in his persons and in the covenant engagements between the persons of the GODHEAD, it formed in the LORD's grace great mercy to his people, to remind them at the same time of the unity of the Divine Essence. Reader! the LORD grant that you and I may so hear, and so love each and every person of the GODHEAD, and know them in all their office-characters and relations, that it may become a proof of our true regeneration of heart since by nature there is no love, but enmity in us towards the Almighty Author of our being, till GOD who commandeth the light to shine out of darkness, hath shined in our hearts, to give us the light of the knowledge of the glory of GOD, in the face of JESUS CHRIST. 2 Corinthians 4:6 .

Verses 35-40

(35) And Jesus answered and said, while he taught in the temple, How say the scribes that Christ is the son of David? (36) For David himself said by the Holy Ghost, The LORD said to my Lord, Sit thou on my right hand, till I make thine enemies thy footstool. (37) David therefore himself calleth him Lord and whence is he poi his son? And the common people heard him gladly. (38) And he said unto them in his doctrine Beware of the scribes, which love to go in long clothing, and amore salutations in the market-places, (39) And the chief seats in the synagogues, and the uppermost rooms at feasts: (40) Which devour widows houses, and for a pretence make long prayers: these shall receive greater damnation.

These observations of the LORD JESUS, masked, and, as it should seem unexpected, because he had put all his enemies to silence, so as to presume to ask him no more questions, come in very sweetly after the former. Having there established the glorious mystery of One Eternal and Divine JEHOVAH existing in a threefold character of persons the LORD JESUS here goes on to preach the second wonderful mystery of GOD manifest in the flesh. And in the question concerning CHRIST, at once David's LORD and David's Son, he confirms the doctrine most completely. Luke 1:32 1 Timothy 3:16 John 1:14 Revelation 22:16 . Matteo hath more largely given the LORD's discourse upon this occasion, in his condemnation of the Scribes and Pharisees. I therefore refer to it. Matthew 23:0 . per tutto. (41) And Jesus sat over against the treasury, and beheld how the people cast money into the treasury and many that were rich cast in much. (42) And there came a certain poor widow, and she threw in two mites, which make a farthing. (43) And he called unto him his disciples, and saith unto them, Verily I say unto you, That this poor widow hath cast more in, than all they which have cast into the treasury: (44) For all essi did cast in of their abundance but she of her want, did cast in all that she had, anche all her living.

It is likely that when the LORD had caused all his foes to quit the field, he sat down with his disciples near the treasury door. Those who have described the Temple, speak of several chests which were placed there to receive the voluntary offerings of the people. This poor widow attracted the special notice of JESUS. How little was she conscious whose eye was upon her! How little did she think that this private retired act would be published to the very end of time in the Church of CHRIST, and be had in everlasting remembrance. Reader! what have we to cast into the LORD's treasury? Indeed, and in truth, nothing but what we have first received. We have too mites soul and body: and these are both the LORD's. Oh! for grace to give both these and JESUS looking on JESUS disposing to the act, and JESUS accepting all to his glory. 1 Corinthians 6:19-20 .

Verse 40

PAUSE my soul over the many precious contents in this blessed chapter! Both the Jewish nation, and the Jewish church, have been as the LORD's vineyard. Oh! the boundless grace of JEHOVAH in setting apart that people with whom he deposited his Ordinances whose are the fathers, and of whom as concerning the flesh CHRIST came, who is over all DIO Benedetto forever, Amen. But oh! the wonderful provocations of Israel, in slighting the LORD's servants rising early and speaking, but regarding them not till at length they killed the LORD of life and glory! But, Reader! are we then by nature or by practice better than they? Oh! no, in no wise. The LORD hath concluded all under sin, that the righteousness of GOD, which is by faith of Jesus CHRIST, might be given to them that believe. Oh! the depth of the riches, both of the wisdom and knowledge of GOD!

My soul! behold thy LORD attacked in every way, by men calling him Rabbi and professing great regard to his person, for his teaching the way of GOD in truth and by Fariseo e Sadducee, di Erodiani e da Scribes, aiming to catch him in his words! Oh! thou divine and Almighty Teacher, cause thy blessed truths in this chapter to sink deep into my heart! LORD! be thou everlastingly blessed for thy gracious discoveries concerning the glorious truths of thy resurrection. LORD! be thou my resurrection, and my life Give me to know Israel's GOD in covenant as one LORD! And oh! give me grace to love Him in his threefold character of Person, FATHER, SON, and HOLY GHOST, with all my heart, with all my soul, with all my mind, and with all my strength. And in the love of GOD may my affections find sweet directions, to the love of my neighbour. So will David's LORD be my LORD, and his CHRIST my CHRIST. And like the poor widow, the LORD's treasury will have my whole living since all I have, and all I am, are the LORD'S, and of His own only do I give him,


Bible Commentaries


Robert Hawker

Robert Hawker (1753-1827) was a Devonian vicar of the Anglican Church and the most prominent of the vicars of Charles Church, Plymouth, Devon. His grandson was Cornish poet Robert Stephen Hawker.

Hawker, deemed "Star of the West" for his superlative preaching that drew thousands to Charles to hear him speak for over an hour at a time, was known as a bold evangelical, caring father, active in education and compassionate for the poor and needy of the parish, a scholar and author of many books and deeply beloved of his parishioners.

He was a man of great frame, burly, strong and with blue eyes that sparkled and a fresh complexion. His humour was deep and razor sharp and his wit popular although he had a solemn exterior and in conversation would resort to silence while contemplating a difficult retort. He played the violin well and was an excellent scholar. Almost as soon as he arrived as curate he started writing and poured out over the year a long list of books, volumes of sermons, a theological treatise, a popular commentary, a guide to communion and also books of lessons in reading and writing for the schools. For a work of his on the divinity of Christ (combating the rise of Unitarianism) the University of Edinburgh conferred upon him a degree of Doctor of Divinity in 1792. He also produced the "Poor Man's Morning and Evening Portions" that were used long after his death.


Hawker Hunter Mark 12 - History

The Tempest Mk VI was basically a Tempest V airframe modified to accept the 2,340hp Sabre V engine. Externally similar to the Tempest V, the Mk VI featured wing root air intakes similar to those installed on the Tempest II. The use of wing air intakes, for the oil cooler and carburetor, left the nose area free to house a larger engine coolant radiator.
The Sabre V´s higher power output made it necessary to have this extra cooling which was especially important since the Tempest VI had been selected to be the standard RAF fighter for service in the Middle East.

The Tempest VI prototype (HM595, which had earlier served as the Mk V prototype) was initially tested during February of 1945.

Wing span: 41ft 0in
Zona alare: 302 sq ft
Lunghezza: 33ft 10,5in
Height (tail down): 16ft 1in
Weight (empty): 9,150lb
Weight (loaded): 11,560lb
Velocità massima: 438 mph at 17,800ft
Time to height: 4,75 mins to 15,000ft
Centrale elettrica: Napier Sabre Mk V
Max power: 2,340hp
Propeller diameter: 4-blade 14ft 0in
Numbers built: 142

Fonti:
Hawker Tempest (4+ Publication)
Typhoon/Tempest in action (Squadron/Signal Publications No 102)
The Typhoon & Tempest Story (Chris Thomas & Christopher Shores)


After 33 Years, Bonnie’s Country Kitchen Closes Soul Food Sensations to Open

Ever since Black Monday plagued the stock market and Bon Jovi fans started “Livin’ on a Prayer,” Bonnie Hawker has been serving up food in Lovettsville. That changed two weeks ago—and now, there’s going to be a new kind of food served in the same spot.

Hawker opened Bonnie’s Country Kitchen in June 1987 after years of wanting to open her own restaurant. Since then, she’s served hundreds of thousands of meals to town residents, visitors and commuters on their ways to and from the city. But it was in the past few months that she decided to step back to focus solely on her Keedysville, MD, restaurant, Bonnie’s At the Red Byrd. She closed up shop in Lovettsville on Nov. 22. Now, Soul Food Sensations is slated to open in the same location.

Hawker started working in the restaurant industry at the age of 13 as a waitress at a Jefferson, MD diner. When she walked through the door for her first day of work, the cook was walking out the door on his last day. The diner’s owner taught Hawker how to cook.

“It was something I took to,” she said. “I just loved it. It got in my blood.”

Hawker worked at that diner on and off for a decade, then worked different odd jobs in the restaurant industry until she landed a position working at McClain’s Grocery in Lovettsville. And that’s how she met her landlord, Fred George, who also owns the building where Hawker runs her Keedysville restaurant.

When George bought the 1950s building at the northeast corner of Berlin Turnpike and Town Square in 1986, he asked Hawker if she’d like to open her own restaurant in the road-facing portion of the building.

“Of course, I did,” Hawker said of the opportunity.

Eleven months later, Hawker was all moved in. At the time, there were only two restaurants in town. Now, there are close to a dozen. But Hawker said the influx of new restaurants opening through the years never hurt her business, since her customers were so loyal.

And it wasn’t the COVID-19 pandemic and its subsequent restrictions on businesses and social gatherings that led Hawker to close her doors last month. In fact, she said her last three months were some of the best she has ever experienced in Lovettsville.

“Lovettsville people are some of the best customers in a pinch. They’re right behind you in a hard time,” she said.

Hawker, who turns 65 this month, said she just wanted to “back away from it a little bit” and focus on her Keedysville restaurant, which she opened in 2011 next door to her home.

“I just knew it was just time, I want to get a break from it,” she said. “It’s time for someone else to get a chance.”

Soul Food Sensations

And that chance is going to the husband-and-wife duo of Mark and Sybil Terry, a former wine distributor and the assistant principal of Rachel Carson Middle School in Herndon, respectively. The couple is planning a Dec. 19 grand opening of Soul Food Sensations.

The couple has been selling food at the Farmers Market at One Loudounsince March and has seen success there.

“People were angry if we took the day off,” Mark said.

In early October, when they heard Hawker was moving out of Lovettsville, the couple decided to “give it a whirl,” Sybil said.

Throughout the past two months, George has been working to clean the space and support the Terrys.

“He [and his wife, Anne, have] been behind us 100%,” Mark said.

The Terrys advertise “fine southern cuisine,” like fried chicken, macaroni and cheese, collard greens, candied yams, chicken and waffles, biscuits and gravy and much more.

“We’ve just taken what we were taught [by our families] and tried to incorporate that into the restaurant,” Sybil said.

As for Lovettsville residents still wanting a taste of Hawker’s food, Bonnie’s At the Red Byrd is only about 20 miles out of town.

“Whenever you’re missing my food, I have the same food there,” Hawker said.


What is the Witches Mark?

There’s a growing trend in the witchcraft community where women are looking for their witches mark. There are photos circulating online that show the witches mark as a very specific mole on the right lower arm. There are also claims that witches marks are found all over the body on various parts of the skin and can be red, dark brown, or even an extra nipple. So what is the truth? What exactly is the witches mark?

Witch Hunters Look for the Witches Mark

The concept of a witches mark historically dates to the Medieval and Early Modern period and has a much darker history than the witches mark of today. During the Witch Trials in Europe, witch hunters scoured the countryside in search of witches to burn, hang, and torture. One way a witch hunter “confirmed” a witch was a witch was to locate the witches mark on her body. This could be a mole, birthmark, scar, or even a third nipple. Some claimed the witches mark was given to the witch by the devil and was a “teet” from which the witch’s familiar would suckle blood. Others claimed scars or scratches on the body were a sign the devil had marked his territory.

The Witches Mark Today

The Witches mark in modern times is viewed in a different light. Modern witches believe birthmarks, moles, and the like are actually indicators of their magical abilities or signs of their past witch lives. For example, a birthmark that repeats itself on family members may indicate a line of witches depending on the shape and location.

Patterns, Symbols and Shapes

No one can determine what your birthmarks and moles mean or if they are the witches’ mark or not. Only you can determine that. I know that’s vague, so here’s a few ways to look for witches marks on your skin:

  • By pattern: a cluster of moles may form a pattern with a magical meaning. For instance, 3 moles side by side might look like the triple moon symbol for the goddess.
  • By symbol: birthmarks and moles can form patterns that look similar to symbols. For instance, a red birthmark that takes the shape of a rune or some other magical symbol
  • By shape: a witches mark on the skin might also take the shape of a country, the shape of a heart, etc.

But what do these birthmarks and moles mean?

If you’ve found you have a strange birthmark or mole, maybe you’re wondering what it actually means. Some birthmarks may indicate your past life or lives as a witch – showing how a witch was tortured or even died. For example, an elongated birthmark in the back may indicate a stab wound or a line around the neck may indicate being hung in a past life.

Other birthmarks or moles might be symbols you carry with you as sacred dedication to a specific god or goddess OR to witchcraft in general (like a triple moon, rune, etc.) They also indicate past lives in specific countries, for example a birthmark that resembles Australia or South America.


Explore the latest news and features by our world-class aviation journalists. Stay up to date on the latest military aviation developments, commercial airline news, historic plane restoration projects, flight simulation releases and much more.

Quiz: How well do you know your Soviet and Russian airliners?

Can you identify these Russian and Soviet-built airliners? Let us know what score you get!

BA 787 damaged in nose gear incident on stand at Heathrow

Images of the damaged Dreamliner began surfacing online earlier today

WATCH: Restoring an F-111 infested by wasps!

When Darren Priday joined the RAF Museum, his first job was to restore an F-111. But it wasn’t completely straightforward…

Which US military aircraft supported the President's recent UK visit?

We examine the logistics required for the success of Joe Biden's first visit to the UK as the US President for the G7 Summit, which - as expected - required a lot of airlift support

US Navy takes delivery of first TH-73A

The first operational TH-73A training helicopter was formally handed over to the US Navy on June 10 during a ceremony, held at the AgustaWestland Philadelphia Corporation (Leonardo) facility in Philadelphia, Pennsylvania

UK Discovery Tour, Part 2

Picking up from where we left off in our previous issue, the second leg of our United Kingdom discovery tour starts at Shoreham on England’s south coast and zig-zags up the home counties, through the capital of London to the River Humber in the northeast, before cutting across the Peak District to the city of Manchester.

Australian F-35As participate in Arnhem Thunder 21

Royal Australian Air Force-operated Lockheed Martin F-35A Lightning IIs have been deployed to RAAF Base Darwin, Northern Territory, to participate in Exercise Arnhem Thunder for the first time

Microsoft Flight Simulator World Update V: Nordics Released

The virtual world in Microsoft’s Flight Simulator latest major update focuses on Europe’s Nordic countries of Denmark, Finland, Iceland, Norway, and Sweden.

FlyPast Podcast Episode 26

Flypast talks to author Robert Forsyth about his latest book, Luftwaffe Special Weapons 1942-45.

Challenging Airports: Toronto City Airport (CYTZ)

Some airports are conveniently located in city centres and provide measurable savings for those who value time as a commodity. In this issue, we take a look at a popular near-city airfield that serves the bustling Canadian metropolis of Toronto: Billy Bishop Toronto City Airport.

Fabio Merlo’s Flight Control Replay

In flight simulation, most of the in-built replay functions are limited in the features they provide. Flight Control Replay is a way of bridging that gap. What’s more, it offers many other advanced features, particularly when compared with replay functions natively provided by some of the other platforms.

FlyingIron Simulations’ Spitfire L.F Mk.IXC

The Supermarine Spitfire has been represented in flight simulation since the very beginning of the hobby. In this review, we will be examining the FlyingIron Simulations’ Supermarine Spitfire Mk.IX for Microsoft Flight Simulator.

EXCLUSIVE: Lawyer in Ryanair vs government case reveals details

Tony Payne tells Key.Aero that claim will be settled on June 24 – and explains what Ryanair’s involvement really is

CONFIRMED: Ryanair and MAG to sue government

The UK's biggest airport operator and Europe's largest low-cost carrier have launched legal action against the government over the 'traffic light' travel rules

Manufacture of first two B-21 Raiders completed

Significant progress has been made with the new Northrop Grumman B-21 Raider long-range strategic stealth bomber, following the revelation that the first two prototypes have now been completed at Air Force Plant 42 in Palmdale, California

Carenado’s WACO YMF5

The 1930s inspired general aviation biplane from Carenado

Aerosoft’s CRJ 550/700

Almost seven months to the day after the launch of Microsoft Flight Simulator, the long wait for a complex, airline category add-on came to an end in March when Aerosoft released its CRJ 550/700. Let’s take a look at this exciting release.

Microsoft’s France/Benelux World Update

The Microsoft/Asobo team has presented us with yet another World Update, this time featuring France and Benelux.

Building a 737 Home Cockpit

Joe Lavery explains how he made the centre pedestal and highlights some of the challenges, such as fitting the radio equipment and the emergency engine fire handles.

Just Flight’s PA-28R Arrow III

We take a look at the first GA aircraft from the Just Flight team designed for Microsoft Flight Simulator.


Guarda il video: GARRETT Seahunter mark ii Review must watch. (Agosto 2022).