La storia

John Adams

John Adams



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

John Adams era il secondo presidente degli Stati Uniti, un distinto avvocato e scrittore, un diplomatico esperto ma in gran parte senza successo e il fondatore di una delle famiglie più illustri della storia americana.John Adams è nato a Braintree (l'odierna Quincy), nel Massachusetts, figlio di un rispettato agricoltore. È cresciuto rapidamente come avvocato di talento e ha iniziato a lasciare il segno politicamente durante la crisi dello Stamp Act, quando ha unito le forze con il suo lontano cugino Samuel Adams per resistere ai regimi fiscali britannici. John Adams non era un grande oratore, ma i suoi scritti erano noti per la loro forza e chiarezza insolite. Nel 1770 incorse nell'ira delle forze patriottiche fornendo difesa legale per i soldati britannici accusati di omicidio nel massacro di Boston. John Adams fu delegato di entrambi i congressi continentali e prestò servizio nel comitato di redazione della Dichiarazione di Indipendenza. Fu Adams il nordico a proporre che al sudista George Washington fosse affidato il comando dell'esercito continentale. Adams era favorevole all'idea che solo coloro che avevano ricchezze e proprietà dovessero governare gli affari in America, portandolo a diventare uno dei fondatori del successivo Partito Federalista . Nel maggio 1776 espresse le sue opinioni sul diritto di voto in una lettera a James Sullivan, membro del congresso provinciale del Massachusetts:

Non è altrettanto vero che gli uomini in generale in ogni società, che sono del tutto privi di proprietà, sono anche troppo poco informati sugli affari pubblici per formare un giusto giudizio, e troppo dipendenti da altri uomini per avere una volontà propria? Se questo è un fatto, se dai un voto a ogni uomo che non ha proprietà, non farai una multa incoraggiando la corruzione con la tua legge fondamentale? Tale è la fragilità del cuore umano, che pochissimi uomini, che non hanno proprietà, hanno un giudizio proprio. Parlano e votano come sono diretti da un uomo di proprietà, che ha attaccato le loro menti al suo interesse.

Nel 1778, John Adams iniziò la prima di una serie di missioni diplomatiche, servendo il governo degli Articoli della Confederazione come ministro in Francia. Negli anni successivi si unì a Benjamin Franklin e John Jay nel processo di pace che mirava a porre fine alla Guerra d'Indipendenza; chiaramente l'affabile Franklin era un diplomatico superiore al pungente Adams. Nel 1785, Adams fu nominato dai nuovi Stati Uniti indipendenti come ministro dell'ex madrepatria; la missione non andò bene e Adams non riuscì a ottenere un trattato commerciale molto apprezzato. Adams arrivò rapidamente alla conclusione che il problema fondamentale era che i trattati commerciali americani non potevano essere negoziati con un governo nazionale che operasse secondo gli Articoli della Confederazione. Si esprimeva in una lettera a John Jay dell'8 maggio 1785:

È molto probabile che il Gabinetto di St James's possa declinare, anche partecipando a qualsiasi conferenza, sull'Oggetto di un Trattato di Commercio, fino a quando i poteri del Congresso non saranno ampliati. se dovessero, il Popolo d'America non può esserne informato troppo presto e volgere le deliberazioni nelle loro assemblee a questo Obiettivo.

Nel 1789, John Adams iniziò a servire Washington come vicepresidente, una posizione che descrisse come "l'ufficio più insignificante". Adams è emerso come leader della fazione federalista, opponendosi alle politiche di Thomas Jefferson e dei suoi sostenitori. Nonostante molti interessi politici comuni, Adams e Alexander Hamilton si scontrarono ripetutamente. Nel 1796, John Adams fu eletto presidente, ma il suo principale avversario, Jefferson, fu nominato vicepresidente, grazie alle manovre di Hamilton. L'unico mandato di Adams è stato caratterizzato da una serie di crisi: l'affare XYZ, gli intrighi del governo, la continua tensione con Hamilton, la controversia sugli Alien e gli Atti di sedizione e problemi associati alla personalità spesso difficile di Adams. La famiglia Adams fu la prima ad occupare la nuova residenza presidenziale a Washington, DC Jefferson riuscì a strappare la presidenza a John Adams nel 1800, cosa che portò al ritiro di quest'ultimo dalla vita pubblica. Trascorse i suoi restanti 25 anni scrivendo saggi politici e mantenendo una voluminosa corrispondenza. Nel suo ritiro, Adams ha perso gran parte dell'amarezza che aveva afflitto la sua presidenza e ha riguadagnato gran parte dell'ammirazione del pubblico. Nel 1812, Adams e Jefferson si riconciliarono e generarono un flusso costante di lettere per il resto della loro vita. Mentre John Adams giaceva sul letto di morte, le sue ultime parole furono: "Jefferson vive ancora". Si era sbagliato; Jefferson era morto poche ore prima. Entrambi morirono il 4 luglio 1826, 50° anniversario della Dichiarazione di Indipendenza.


Guarda il video: John Adams - Amen - Official Video (Agosto 2022).