La storia

Rituali e simboli ebraici


I servizi ebraici si svolgono in un tempio chiamato sinagoga e sono comandati da un prete noto come rabbino. Il sacro simbolo dell'ebraismo è il memorandum, lampadario a sette bracci.


Memorah: Sacro Lampadario

Tra i rituali possiamo citare la circoncisione dei ragazzi (a 8 giorni di età) e Bar Mitzvah che rappresenta l'inizio dell'età adulta per i ragazzi e Bat Mitzvah per le ragazze (a 12 anni).

Gli uomini ebrei indossano il cappellino, che rappresenta il rispetto per Dio al momento della preghiera.

Nelle sinagoghe c'è un'arca, che rappresenta la connessione tra Dio e il popolo ebraico. In quest'arca sono custodite le sacre pergamene della Torah.

Le feste ebraiche

Le date delle feste religiose ebraiche sono mobili, poiché seguono un calendario lunisolare. I principali sono i seguenti:
Purim - Gli ebrei celebrano la salvezza di un massacro preparato dal re persiano Assucro.
Pasqua ebraica (Pasqua ebraica) - La liberazione dalla schiavitù del popolo ebraico in Egitto è celebrata nel 1300 a.C.
Shavuot - celebra la rivelazione della Torah al popolo di Israele, intorno al 1300 a.C.
Rosh Hashanah - Si celebra il capodanno ebraico.
Yom Kippur - considerato il giorno del perdono. Gli ebrei digiunano per 25 ore di fila per purificare lo spirito.
Sukkot si riferisce al pellegrinaggio di 40 anni attraverso il deserto dopo il rilascio dalla prigionia dell'Egitto.
Hanukkah - viene celebrata la fine del dominio assiro e il restauro del tempo di Gerusalemme.
Simchat Torah - celebra la consegna dei Dieci Comandamenti a Mosè.

Spiritismo - con 12.882.000 follower arriva all'ottavo. Il Brasile ha il maggior numero di aderenti alla religione. La maggior parte degli spiritisti afferma di essere cristiana (per aver seguito gli insegnamenti di Gesù) e su questo c'è un dibattito.

Lo spiritismo è la convinzione che l'essenza umana si basi sull'esistenza di uno spirito immortale, che può essere tra i vivi o no, ammettere o meno le vite successive (reincarnazione) e la comunicazione tra i vivi e i morti, di solito attraverso un mezzo. Il termine indica anche la dottrina e le pratiche delle persone che condividono questa convinzione.

Lo spiritismo, nonostante le sue numerose variazioni, si basa generalmente sui seguenti punti:

  • l'uomo è uno spirito temporaneamente attaccato a un corpo (per Kardec questa connessione viene stabilita attraverso una connessione che lui chiama perispirito, un involucro semimateriale che è popolarmente chiamato "anima" o "fantasma");
  • l'anima, in particolare, è lo spirito che è collegato o no al corpo (incarnato o disincarnato);
  • lo spirito, inteso come individualità intelligente della Creazione, è immortale;
  • la reincarnazione è il processo naturale che consente vite successive (per Kardec con la funzione di consentire la perfezione degli spiriti, legata a una "Legge di Causa ed Effetto");
  • La Terra non è l'unico pianeta con vita intelligente (pluralità di mondi abitati).

Bahá'í Faith - con i suoi 7.496.000 partecipanti arriva al nono posto. Nacque nell'antica Persia, l'attuale Iran, nel 1844, e non ha dogmi, rituali, clero o sacerdozio, basato sulla credenza nell'unità dell'umanità, sulla ricerca della verità e sulla fine del pregiudizio. Il suo fondatore fu sepolto nella Bahjí Mansion, rendendo il santuario uno dei più importanti per i credenti di questa religione.

La Fede bahá'í fu fondata da Bahá'u'lláh nell'antica Persia nel 1844. Sebbene sia una fede mondiale con le sue leggi e sacre scritture, non ha dogma, rituali, clero o sacerdozio.

Bahá'u'lláh È un titolo che significa "Gloria di Dio". I suoi seguaci sono conosciuti come baha'i. Essendo Bahá un termine arabo che significa "Gloria" o "Splendore".

Secondo gli insegnamenti bahá'í, tutte le religioni rivelate provengono dalla Volontà di un solo Dio. In questa concezione la rivelazione è progressiva, cioè in ogni epoca Dio invia i suoi protestanti per educare l'umanità in base allo sviluppo spirituale dell'umanità e ai bisogni di ogni periodo.

I baha'i comprendono che la storia umana è stata a lungo solo la narrazione degli eventi di regni, popoli, nazioni, religioni e ideologie e che la storia dell'umanità come unità planetaria inizia con il messaggio di Bahá'u. 'Llah. La costruzione di una civiltà globale in costante progresso che rispetti l'unità nella diversità e l'umanità come una singola razza costituisce l'essenza della pratica baha'i.


Simbolo bahá'í che rappresenta la connessione di Dio con l'umanità

Principi

Tutti gli insegnamenti bahá'í ruotano attorno a tre fondamenti principali: l'unità di Dio, l'unità dei Suoi profeti, l'unità dell'umanità.

Simboli

Uno dei simboli usati nella Fede Baha'i è una stella a nove punte che indica le nove religioni monoteiste: Sabbath, Induismo, Ebraismo, Zoroastrismo, Buddismo, Cristianesimo, Islam, Babi Faith e Bahá'í Faith.

I numeri 8 e 9 sono molto venerati dai baha'i, perché questo numero appare più volte nella storia del Bahá'í, come il periodo tra la rivelazione del Báb (1844) e quello di Bahá'u'lláh (1853). , e principalmente dal valore numerico della parola Bahá 'in arabo. Oltre a rappresentare per molti il ‚Äč‚Äčnumero di perfezione, o il numero di cifre più grande. Sul Monte Carmelo presso il Bahá'í World Center di Haifa, ci sono un numero considerevole di stelle a 8 punte - la stella a 8 punte rappresenta la religione islamica, la cui base architettonica è stata utilizzata nelle Torri Petronas in Malesia - che è anche comunemente usata per rappresenta la religione baha'i.

Video: E' arrivato l'anno 5778: riti e significato del capodanno ebraico (Settembre 2020).