La storia

Personaggi di Farroupilha Revolution

Personaggi di Farroupilha Revolution



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Anita Garibaldi (1821-1849)

Eroina brasiliana, nata a Morrinhos, SC, allora comune di Laguna, il 30 agosto 1821, figlia di Bento Ribeiro de Silva e Maria Antônia de Jesus Antunes. Morì in Italia il 4 agosto 1849. Sebbene i genitori di Anita fossero poveri, le diedero un'istruzione eccellente. Si sposò a Laguna nell'anno 1835 con Manuel Duarte de Aguiar. Quando arrivò la rivoluzione di Farroupilha, lasciò suo marito e si unì a Giuseppe Garibaldi, che si era unito a lei nel movimento.

Sparò il suo primo fuoco di cannone nella battaglia di Laguna. A causa dell'opposizione dei genitori, Garibaldi la rapì, andando a sistemare il matrimonio il 26 marzo 1842, in Uruguay. È diventata una compagna impavida di suo marito, partecipando ai loro combattimenti, combattendo per l'unificazione e la liberazione dell'Italia. Più tardi fu assediato dalle forze legali, riuscendo a fuggire. Il suo primo figlio nacque il 16 settembre 1840.

Nel 1847 Anita andò in Italia prendendo i suoi tre figli. Si unì a Garibaldi poco dopo a Nizza. Prese parte ai combattimenti di Roma; i rivoltosi furono costretti a ritirarsi su pescherecci, la maggior parte dei quali cadde nelle mani degli austriaci. Ma ciò che ha portato la coppia si è arenata su una spiaggia. Anita e Giuseppe con alcuni compagni si rifugiarono in una tenuta di campagna vicino a Ravenna. Anita fu notevolmente aggravata dalla febbre tifoide durante i combattimenti a Roma, e morì prima che avesse trent'anni. In sua memoria hanno eretto diversi monumenti in Brasile e in Italia. Il suo nome da nubile: Ana Maria de Jesus Ribeiro.

Generale Antonio de Souza Netto (1803-1866)

Il generale Netto rese eccellenti servizi per l'integrità e la sovranità del Brasile nella Cisplatina del 1825-28, Aguirre del 1864 e Triplice Alleanza del 1865-66 contro le guerre del Paraguay. Nella guerra del Paraguay, al comando di una brigata di cavalleria volontaria leggera, alla guida dell'esercito brasiliano, al comando di Osorio, dall'Uruguaiana a Tuiuti.

Fu tra i primi, insieme al generale Osorio, a mettere piede sul terreno opposto, a Passo do Rosario, il 16 aprile 1866.

Il 24 maggio 1866, nella battaglia di Tuiuti, la più grande battaglia campale del Sud America, giocò con i suoi cavalieri su cavalli a cavallo, un'importante funzione tattica a Potrero Pires, di grande significato per quella vittoria delle nostre armi contenendo un tentativo di coinvolgimento del nostro esercito.

Nella rivoluzione di Farroupilha, fu la seconda figura militare, dopo il suo grande amico, il generale Bento Gonçalves.

Iniziando la Rivoluzione nel 1835 come capitano della Guardia Nazionale, salì, per il suo valore e la sua leadership, al grado di generale della Repubblica per il quale combatté come nessuno e senza riposo, dal primo all'ultimo giorno, o fino alla Pace di Ponche Verde, che sostenne dopo che doveva risiedere in Uruguay, poiché l'Impero era incompatibile con il suo ideale.

Fu il più grande cavaliere e divenne il più grande leader di combattimento della cavalleria della Repubblica del Rio Grande. Ha comandato la Brigata liberale composta da bambini degli attuali comuni di Piratini, Canguçu, Pedro Osorio, Pinheiro Machado e Bagé, fino a Pirai, nella battaglia di Seival del 10 settembre 1836, la più grande impresa di armi repubblicane, che ha creato condizioni. per proclamare la Repubblica del Rio Grande l'11 settembre 1836. A Seival ricevette il rafforzamento del Black Lancer Corps appena creato.

Seival fu un fatto propizio che riaccese la fiamma della speranza, in un periodo estremamente avverso alla Rivoluzione Farroupilha, segnata da frustranti sconfitte e dall'arresto di Bento Gonçalves, sull'isola di Fanfa, il 4 ottobre 1836, da Bento Manuel Ribeiro.

Netto eseguì a lungo, fino alla fuga di Bento Gonçalves da Bahia, i compiti di comandante in capo dell'esercito ad interim. E, con il ritorno di Bento, alla guida della Rivoluzione le funzioni di Capo di Stato Maggiore dell'Esercito della Repubblica del Rio Grande.


Video: 'Na Santarella Commedia - 'O Pappece Compagnia Teatrale (Agosto 2022).