La storia

Gods of Egypt


Amenhotep

Venerato dagli operai, senza dubbio come fondatore dell'istituzione della tomba. il re deificato Amunhotep I è, a sua volta, un dio e una specie di santo patrono. Figlio della regina Ahemes-Nefertari e del re Amophis, non si sa dove fosse la sua tomba, ma il suo tempio millenario era separato da questo.

Sono dedicati a lui e ad una festa abbastanza importante da nominare il mese durante il quale accade. La statua di Amunhotep, portata in processione in tutta la necropoli, produce oracoli.

Meretseger

È la signora della necropoli tebana, la dea della cima più alta che domina il massiccio montuoso. La sua notorietà supera di gran lunga il piano locale, ma entro questi limiti è molto venerato, in particolare dagli operai delle tombe.

Meretseger ha cappelle nella sua città, anche nelle case, oltre a un piccolo tempio scavato nella roccia vicino alla Valle delle Regine dove è associato a Ptah. Proteggi i morti e può punire i malvagi.

Il più delle volte rappresentato come un serpente, a volte con una testa umana, può anche essere una donna dalla testa di serpente.

Isis

Iside è la più popolare di tutte le dee egiziane, il modello di mogli e madri, il protettore della magia invincibile.

Dopo la morte di Osiride, raccoglie i pezzi del suo bottino, si trasforma in un aquilone per piangerlo, si sforza di rianimarlo e lo concepisce un figlio, Horus. Indossa un posto con uno schienale che è il geroglifico del suo nome.

Imoteph

Imoteph: È ben noto che questa divinità era in realtà un uomo: un grande saggio che apparve misteriosamente nel regno del faraone Djozer.

Grazie a lui, notevoli progressi sono stati fatti nel campo dell'architettura e specialmente nelle scienze mediche, al punto che gli stessi Greci in seguito lo venerarono con il nome di AMSLAPIUS, il padre della medicina. In arcaico egiziano significa "colui che venne in pace".

Trova la tua tomba - se esiste! - è il sogno d'oro di tutti gli egittologi. Le antiche tradizioni dicono che quel dio, dopo aver compiuto la sua missione sulla terra, tornò in compagnia degli dei.
Nut: La dea che rappresentava il cielo è stata invocata in modo significativo come "The Mother of Gods". Era rappresentata da una donna bellissima, con il disco solare bordato attorno alla testa.

Nella tomba di TUTANCAMON fu trovata accanto alla sua mamma una corazza in cui veniva invocata la protezione di questa dea: "Nutri la mia divina madre, allarga le tue ali su di me mentre le stelle immortali brillano nei cieli"

Bast o Bastet

La strana dea-donna dalla faccia di gatto. Secondo la tradizione, era l'incarnazione dell'anima dell'ISIS e protettrice della sua magia. Bastet era la dea della guerra, aveva un rapporto profondo con la dea Mut e Sekhmet.

Era rappresentata come una donna dalla testa di gatto o dalla testa di leonessa. I gatti nell'antico Egitto avevano un significato molto importante, essendo adorato come dei, e la dea Bastet è uno spettacolo di questo fascino che i gatti esercitavano nei popoli dell'antico Egitto.


Video: Gods of Egypt 2016 - Bow Before Me or Die Scene 111. Movieclips (Dicembre 2021).