La storia

Società in Mesopotamia (continua)


La Destra

Il Codice di Hammurabi, fino a poco tempo il primo codice di leggi che hanno avuto notizia, non è originale. Si tratta di una raccolta di leggi sumere fuse con le tradizioni semitiche. Esso presenta una varietà di sanzioni legali e determinanti per una vasta gamma di reati.

Contiene 282 leggi che coprono praticamente ogni aspetto della vita babilonese, inclusi commercio, proprietà, eredità, diritti delle donne, famiglia, adulterio, false accuse e schiavitù. Le sue caratteristiche principali sono: Pena o ritorsioni legge, vale a dire, "occhio per occhio, dente per dente" (la sanzione penale dovrebbe essere esattamente proporzionale al reato che ha commesso) prima legge disuguaglianza (punizione variata in funzione la posizione sociale della vittima e dell'autore del reato), la divisione della società in classi (uomini liberi, schiavi e un gruppo intermedio poco noto - il fungkhinum) e pari appartenenza alla distribuzione dell'eredità.

Il Codice di Hammurabi riflette la preoccupazione per regolare la vita economica (controllo dei prezzi, l'organizzazione degli artigiani, etc.) e garantire la proprietà privata della terra. I testi giuridici mesopotamici invocavano le divinità della giustizia, la stessa divinazione, che ha decretato le leggi e ha presieduto le prove.


Leggenda: descrizione del codice di Hammurabi.

Le arti

Il più sviluppato delle arti, ma non era così straordinario come l'egiziano. Caratterizzato da eroismo e di lusso. Hanno costruito templi e palazzi, che erano esemplari considerati di esistere in cielo, mattoni, essendo scarsa la pietra nella regione. La ziggurat, la torre a più piani, è stata la caratteristica costruzione delle città-stato sumere. Nel settore delle costruzioni, impiegato laterizi e mattoni.

Scultura e pittura

Sia la scultura come la pittura erano prevalentemente decorativa. La scultura era povera, rappresentata dal bassorilievo. Esso ha evidenziato la statuaria assira, gigantesca e originale. I rilievi di Assurbanipal Palazzo sono opere di artisti eccezionali. Il murale esisteva a seconda dell'architettura.

Musica e danza

La musica in Mesopotamia, in particolare tra i Babilonesi, era legato alla religione.

Quando i fedeli furono radunati, cantavano inni in lode degli dei, accompagnati dalla musica. Questi inni spesso iniziarono con le parole: "Gloria, lode a un tale dio; voglio cantare le lodi di un tale dio", seguendo l'enumerazione delle sue qualità, dell'aiuto che i fedeli possono aspettarsi da lui.

Nelle cerimonie della penitenza, gli inni erano di lamento: "Guai a noi", gridarono, ricordando le sofferenze di un tale dio o compatendo le disgrazie che cadono sulla città. Strumenti senza dubbio ovattati suoni, accompagnato questo considerando e nel corpo di questi salmi e vedere se la fermata-text e onomatopea "acqua", "ui", "acqua", si susseguono in una linea intera. La massa dei fedeli dovrebbe interrompere la recitazione e non riprenderla fino a quando tutti nel coro non avessero gemito molto.

Il corteo, infine, spesso accompagnano le cerimonie religiose e anche cerimonie civili. A proposito di un bassorilievo assiro del British Museum che sta prendendo la città di Madaktu in Elam, la popolazione fuori della città e sta davanti al vincitore, preceduto dalla musica, mentre le donne del applauso processione l'est a camminare per la marcia.

L'angolo aveva anche legami con la magia. Ci sono angoli a favore o contro una nascita felice, canzoni d'amore, l'odio, la guerra, la caccia canzoni, chiamando gli angoli morti a favore, tra i viaggiatori, lo stato di trance.

La danza, che è il gesto, l'atto rafforzato, si basa sulla magia sulle leggi della somiglianza. È mimetismo, si applica a tutto: - ci sono balli per far piovere, per la guerra, per cacciare, per amare, ecc.

danze rituali sono stati rappresentati nei monumenti dell'Asia occidentale, Sumer. In Thecheme-Ali vicino a Teheran; in Tepe-Sialk vicino a Kashan; in Tepe-Mussian, regione Susa, riprodurre pezzi arcaici di linee di donne nude, dando le vostre mani, i capelli al vento, eseguendo una danza. Nei sigilli cilindrici si possono vedere danze nel corso delle feste sacre (tombe reali di Ur).

L'eredità del popolo della Mesopotamia

Abbiamo ereditato i popoli mesopotamici vari elementi della nostra cultura. Qui ci sono alcuni:

  • l'anno di 12 mesi e una settimana di 7 giorni;
  • la divisione del giorno in 24 ore;
  • credenza in oroscopi e dei dodici segni dello zodiaco;
  • la previsione delle eclissi.
  • l'abitudine di impianto secondo le fasi della luna;
  • circonferenza di 360 gradi;
il processo aritmetica di operazioni matematiche; moltiplicazione, divisione, addizione e sottrazione nonché radici quadrate e cubiche.