Geografia

Fusi orari

Fusi orari



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il nostro pianeta ha una forma sferica. Per questo motivo, quando ruota (la terra si muove su se stessa), una parte è illuminata dal sole, mentre l'altra è scura.

Man mano che questo movimento ha luogo, le aree illuminate perdono gradualmente la loro luminosità, cioè dove è mattina presto diventa tardi, e così via.

La terra ha 360 ° e il giorno è composto da 24 ore. Quindi, se dividiamo 360 ° per 24, totalizziamo 15 °, ovvero 60 minuti, ovvero 1 ora. Il movimento di rotazione è responsabile dell'emergere di giorni e notti. L'uomo istituì diverse volte nel mondo e da allora entrò nel sistema dei fusi orari.

Il mondo intero ha 24 fusi e ognuno di questi corrisponde a una linea immaginaria tracciata da un polo all'altro. In questo modo ciascun mandrino si trova tra due meridiani. Ogni porzione terrestre stabilita in questo intervallo ha lo stesso tempo.

Prima del dispiegamento dei mandrini, c'erano diversi inconvenienti e problemi. Per questo motivo, nel 1884, si tenne una conferenza sugli astronomi negli Stati Uniti, in cui si discuteva della standardizzazione del tempo in tutte le parti del pianeta.

Il meridiano di Greenwich è il meridiano principale, in quanto questo è il punto di partenza o di riferimento per la distribuzione del mandrino. Da quel momento in poi il meridiano est di Greenwich, ogni fuso orario è avanzato di un'ora e verso ovest un'ora di ritardo. Ad esempio: quando a Los Angeles negli Stati Uniti sono 14 ore, a Baghdad in Iraq (città situata a undici fusi orari di distanza) sarà di 1 ora. Successivamente, esamineremo i fusi orari esistenti in Brasile.


Video: i fusi orari (Agosto 2022).